Business

Electa per i bookshop alla Biennale di Venezia

In occasione della 59. Esposizione Internazionale d’Arte, Electa presenta le nuove librerie de La Biennale di Venezia alle Corderie all’Arsenale, ai Giardini e a Ca’ Giustinian. Tante le collaborazioni importanti con un’aspirazione comune: la centralità della lettura e del libro nella diffusione della cultura contemporanea multiforme e complessa che ogni anno La Biennale scandaglia e rappresenta attraverso le discipline dell’arte, dell’architettura, del cinema, del teatro, della musica e della danza.

Un rinnovato allestimento per il bookshop alle Corderie all’Arsenale a cura di Migliore + Servetto Architects, un intervento grafico di Leonardo Sonnoli coordinato anche con la libreria ai Giardini della Biennalenuove linee di merchandising disegnate da studi internazionali (DeValence, A Practice for Everyday Life) e soprattutto molti libri che trattano i temi della Biennale Arte 2022. A partire dalla figura originale e straordinaria di Leonora Carrington (cui saranno dedicate sezioni specifiche alle Corderie all’Arsenale e Giardini della Biennale, nonché tutta l’offerta editoriale di Ca’ Giustinian, che diventerà una libreria ‘a soggetto’), il pubblico troverà testi che parlano non solo di arte e degli artisti in mostra, ma anche dei percorsi che essi sviluppano: intorno al genere, all’identità, a trasformazioni e linguaggio del corpo; sui rapporti tra l’uomo e la tecnologia, la fantascienza, l’irreale, e ancora sulle alleanze tra l’essere umano e le altre, nuove e ibride, specie.
Le voci dei più importanti pensatori del nostro tempo ma anche del passato, una ricca offerta di libri (quasi 2000 titoli) per immergersi e scoprire, per perdersi e ritrovarsi.

Il visitatore-lettore attraverserà nelle librerie nuove sezioni caratterizzate da temi e parole chiave:
EARTHSEED (d’après Octavia Butler) è la selezione che racconta il rapporto tra uomo e altri esseri viventi, la capacità di prendersi cura, la vita e i rapporti fra esseri non umani;
CASA DELLE DIFFERENZE (d’après Audre Lorde) propone testi su femminismi e attivismi che hanno allargato e continuano ad allargare la definizione di umano;
POSTUMANO presenta edizioni per viaggiare oltre l’umanesimo e oltre i corpi normativi; ANTROPOCENE/ CAPITALOCENE libri che raccontano dove ci troviamo, perché e dove possiamo andare; e infine
IL NOSTRO MONDO, ALTRI MONDI libri sul mondo che viviamo e su altri mondi possibili.

A Ca’ Giustinian, la scelta editoriale ruota attorno alla figura di Leonora Carrington, al suo Il latte dei sogni, al surrealismo femminile, alle pensatrici, scrittrici, e artiste storiche e contemporanee che parlano ai visitatori della Biennale Arte: da Dora Maar a Lee Miller, da Dorothea Tanning a Claude Cahun fra le più visibili.

Per alimentare l’interazione con i lettori e i visitatori è attivo un canale Instagram dedicato: @electabookshop, uno strumento per potenziare la narrazione in rete e allo stesso tempo per invitare il pubblico di prossimità a frequentare le librerie e a prendere parte alle iniziative.

LA GUIDA AI PADIGLIONI
In occasione della Biennale Arte 2022, Electa pubblica anche la Guida ai padiglioni della Biennale di Venezia dal 1877 nelle edizioni italiano e inglese, a cura di Marco Mulazzani. L’aggiornamento della ‘storica’ guida ai padiglioni che mostra, attraverso il succedersi delle costruzioni, un complesso intreccio con le vicende della oltre centenaria attività della Biennale di Venezia. La nuova edizione comprende la documentazione del Padiglione della Santa Sede, l’ultimo realizzato nel 2018 sull’isola di San Giorgio Maggiore.

Arte: a MIA Fair lo “sguardo gentile” di Marisa Rastellini

Nell’ambito della prestigiosa fiera della fotografia in programma a Milano, Mondadori Portfolio celebra il proprio decennale con una mostra dedicata alla raffinata autrice che ha immortalato attori e personaggi della letteratura e cultura italiana

Gli straordinari scatti di Marisa Rastellini, raffinata autrice attiva tra gli anni Sessanta e la fine degli anni Ottanta per i magazine Grazia ed Epoca, saranno esposti per la prima volta al grande pubblico grazie a Mondadori Portfolio, agenzia fotografica del Gruppo Mondadori.

Nell’ambito di MIA Fair – Milan Image Art Fair, la più importante fiera italiana della fotografia in programma dal 28 aprile al 1° maggio presso SUPERSTUDIO MAXI a Milano, Mondadori Portfolio celebrerà infatti il proprio decennale presentando “Uno sguardo gentile, fotografie di Marisa Rastellini”, mostra monografica dedicata all’artista romana.

Dopo un lungo e meticoloso lavoro di ricerca negli archivi della Mondadori, le opere dell’autrice diventano finalmente fruibili grazie ad un percorso che documenta perfettamente lo spirito del tempo da lei vissuto e molto ben rappresentato nei suoi ritratti di attori, personaggi della letteratura e della cultura italiana, oltre ai numerosi reportage di moda.

Curata da Maria Vittoria Baravelli, in collaborazione con Mondadori Portfolio, la mostra ricostruisce l’universo di Marisa Rastellini, delineando il ritratto di un’artista schiva e delicata, che attraverso il suo obiettivo ha saputo immortalare con sguardo profondo i grandi intellettuali d’Italia come Pier Paolo Pasolini, Elsa Morante, Virna Lisi, Monica Vitti, e poi ancora Marcello Mastroianni, Federico Fellini, Valentino Garavani.

“Con questa mostra/evento – sottolinea Elisabetta De Simone, Executive Manager di Mondadori Portfolio – celebriamo i nostri primi dieci anni di attività: un percorso significativo durante il quale, attraverso un lavoro di recupero di stampe, negativi originali, fotocolor e diapositive custoditi nell’immenso archivio storico dell’editore, sono stati riportati alla ribalta nomi di grande fama come Mario De Biasi, Giorgio Lotti, Angelo Cozzi, Sergio De Grande e moltissimi altri autori che negli ultimi 60 anni hanno raccontato, attraverso i loro scatti, la storia del nostro Paese”.

 

“Gli archivi sono cartografie da navigare, terre da esplorare – commenta la curatrice Maria Vittoria Baravelli. In un orizzonte in cui il digitale prospera in tutti gli ambienti, gli archivi riescono ancora attraverso le buste, i provini, i cassetti e i negativi a rimanere fermamente impressi nel reale. Per questo riscoprire Marisa Rastellini è così importante: una fotografa romana degli anni 60’ di cui non sappiamo quasi nulla. Conosciamo solo il suo essere discreta e gentile, incredibilmente schiva eppure così profonda nel registrare attraverso i suoi occhi i volti e i costumi del secondo Novecento italiano. Dopo oltre 50 anni le fotografie di Marisa Rastellini escono dalle buste e vedono di nuovo la luce. Noi guardiamo loro ma sono loro a raccontare ciò che siamo stati e ciò che, con le dovute differenze, continuano ad essere”.

Nata nel 2012 con l’obiettivo di valorizzare il patrimonio iconografico dei magazine della Mondadori, l’agenzia si è arricchita nel corso del tempo con prestigiose collezioni, una squadra di fotografi contemporanei e un’offerta di servizi al passo con le forme di comunicazione di tendenza.

Come omaggio a questi dieci anni di lavoro, Mondadori Portfolio ritorna con “Uno sguardo gentile, fotografie di Marisa Rastellini” al proprio archivio, dove tutto è cominciato, e rinnova il suo impegno per la riscoperta e la divulgazione di un patrimonio fotografico sconosciuto al grande pubblico.

La mostra “Uno sguardo gentile, fotografie di Marisa Rastellini” è realizzata con il supporto di Cassina e Flos, eccellenze italiane nel mondo che arricchiranno l’allestimento con alcuni pezzi iconici di design.

Grazia USA nominata ai Webby Awards 2022 nella categoria “Best Website & Mobiles Site”

La piattaforma graziamagazine.com è stata definita dall’International Academy of Digital Arts and Sciences una vera e propria rivelazione

Grazia USA, l’edizione americana di Grazia nata dall’accordo di licensing siglato dal Gruppo Mondadori con Pantheon Media Group LLC, è in corsa per vincere il titolo di “Best Website & Mobiles Site” nella categoria Fashion and Beauty dei Webby Awards 2022

Ad annunciarlo è l’International Academy of Digital Arts and Sciences (IADAS), comitato promotore del prestigioso riconoscimento, composto dai migliori esperti dell’industria digitale e tecnologica statunitense. Alla 26° edizione dei Webby Awards – i cui vincitori, resi noti martedì 26 aprile, saranno premiati lunedì 16 maggio presso lo storico Cipriani Wall Street di New York – Grazia USA potrà, inoltre, vantare una doppia menzione d’onore nelle categorie Websites & Mobile Sites – Best Visual Design – Aesthetic and Social – Fashion and Beauty.

Un risultato che consolida ulteriormente il successo del primo fashion brand 100% italiano in uno dei più grandi e importanti Paesi al mondo per la moda e il lusso.

“Siamo entusiasti che Grazia USA abbia ricevuto una candidatura ai Webby Awards: un premio prestigioso, che, a poco più di un anno dal lancio, attesta la forza e la vitalità del nostro brand in un mercato importante come quello statunitense, contribuendo non solo a consolidare il posizionamento di Grazia nel settore della moda e del lusso, ma anche a rafforzare i valori fondanti del suo DNA”, ha dichiarato Daniela Sola, Managing Director International Business di Mondadori Media.

“Siamo onorati che l’Academy abbia selezionato Grazia USA proprio nel suo primissimo anno di attività, non solo in qualità di media brand, ma anche di realtà contemporanea accanto a marchi consolidati e di grande tradizione”, ha sottolineato Melissa Cronin, Presidente e Chief Operating Officer di Pantheon Media Group. 

“I candidati di quest’anno sono realmente impegnati nell’evoluzione della cultura digitale e della società nelle categorie più disparate: Websites & Mobile Sites, Video, Advertising, Media & PR, Apps & Software, Virtual & Remote, Podcasts, Social e Videogiochi” fa sapere l’International Academy of Digital Arts and Sciences. “Rappresentano, in definitiva, un mix incredibilmente stimolante di brand ormai affermati sul web e di progetti indipendenti, ma anche di celebrità e fenomeni virali. Delle oltre 14.000 iscrizioni ricevute dai 50 Stati americani e da più di 70 Paesi stranieri, le migliori selezionate –  pari a una percentuale del 12% – avranno la possibilità di aggiudicarsi un Webby Award”.

Le votazioni per i Webby People’s Voice Awards 2022 – edizione parallela che permette al pubblico di esprimere le proprie preferenze nelle stesse categorie esaminate dagli esperti – resteranno aperte fino alle ore 11.59 di giovedì 21 aprile. Per sostenere Grazia USA nella categoria Fashion & Beauty, clicca qui.

Grazia è il primo fashion magazine 100% italiano ad aver esportato la sua formula di successo in tutto il mondo, dall’Italia agli Stati Uniti. Il brand del Gruppo Mondadori, che oggi conta 21 edizioni complessive in 23 Paesi, raggiunge un’audience globale di 15 milioni di lettori 45 milioni di utenti unici, con oltre 30 milioni di follower sui social media.
Presente sul mercato americano con la piattaforma globale digital first graziamagazine.com, Grazia USA ha già ricevuto l’ambito riconoscimento di “Best New Magazine Launch 2021”, conferito in virtù della capacità dimostrata dal brand di coniugare contenuti di qualità e uno stile inconfondibile e ricercato, fatto di moda, arte, cultura e bellezza, ma anche di viaggi, design e intrattenimento.

AdKaora lancia il white paper “In-gaming advertising: comunicare è un gioco da brand”

L’Osservatorio sui cambiamenti in atto nei mercati e nei consumatori di AdKaora, l’agenzia digitale del Gruppo Mondadori specializzata in mobile advertising user-centric e proximity marketing, ha pubblicato la nuova ricerca “In-gaming advertising: comunicare è un gioco da brand”, che analizza l’impatto dell’evoluzione del mondo del gaming nel settore della comunicazione e della pubblicità online.

Già estremamente popolari prima della pandemia, nel corso degli ultimi due anni i videogiochi hanno dimostrato di esercitare grande fascino anche su nuovi segmenti di pubblico, tra cui donne, famiglie e anziani, oltre alle generazioni più giovani. Un dato che ha destato nei marketer grande curiosità in merito alle nuove categorie e alle loro abitudini di fruizione.

Dalla ricerca condotta da AdKaora emerge come – in un periodo di scarsa interazione umana, dove le relazioni sono state perlopiù coltivate attraverso la tecnologia – i videogiochi, attività digitali a rischio zero, si siano rivelati una preziosa fonte di connessione tra le persone, oltre che uno strumento per evadere dalla realtà e contrastare la noia di intere giornate trascorse in casa. Un fenomeno consolidatosi come un vero e proprio trend, che i numeri confermano destinato a rimanere tale.

L’obiettivo dello studio è stato, pertanto, quello di indagare l’evoluzione del mondo del gaming e dei profili dei giocatori, per capire come i brand possano raggiungerli e interfacciarsi con loro in modo più efficace e significativo, non solo grazie alla conoscenza del mercato, ma anche a quella delle abitudini e dei comportamenti dei consumatori.

Con l’in-gaming advertising è, infatti, possibile sfruttare l’altissima attenzione degli utenti inserendo annunci pubblicitari nativi all’interno del gioco stesso, in modo da influenzare la grafica e/o l’audio del gameplay senza interrompere l’esperienza dell’utente.

Ecco alcune evidenze che emergono dallo studio – qui consultabile in versione completa:

  • Gamer a chi?
    Che fine ha fatto il giocatore con gli occhiali, la t-shirt di SuperMario e le sneakers ai piedi? Non esiste più: o meglio, a non esistere più è il profilo di un giocatore “tipo”. Chiedersi perché le persone giochino e non a cosa, è, dunque, la chiave per imparare a conoscere al meglio questo target e a intercettarne le esigenze, in modo da sviluppare una comunicazione diretta ed efficace. Anche in Italia, inoltre, il divario tra uomo e donna ha visto una progressiva riduzione, così come la differenza tra le fasce d’età coinvolte.
  • Il gaming è soprattutto mobile
    Oltre a navigare, chattare e fruire dei contenuti, i consumatori sono sempre più abituati a giocare in movimento. Molti titoli per dispositivi mobili hanno, infatti, bassi livelli di accesso: sono, cioè, basati su generi “familiari” come i puzzle, i giochi di carte o di scommessa, a cui si può giocare praticamente ovunque. Secondo uno studio elaborato da IIDEA – Italian Interactive Digital Entertainment Association -, in Italia i gamer dedicano al gioco 8 ore alla settimana, 5 delle quali servendosi di uno smartphone in diversi momenti della giornata. Un dato per cui è ragionevole prevedere che il numero di giocatori da dispositivi mobili potrà aumentare ancora nel corso del 2022.
  • Come raggiungere il target dei gamer
    L’in-gaming advertising dispone, probabilmente più di qualsiasi altro settore, di una varietà di formati pubblicitari emergenti che si comportano in modo molto diverso dai media in altri canali. Grazie a creatività immersive inserite all’interno delle dinamiche di gioco in maniera nativa e realistica, è infatti possibile creare un’associazione positiva con il marchio senza interrompere l’esperienza dell’utente, aumentando l’awareness e potenziando il ricordo del brand.
  • Le opportunità di comunicazione
    Una campagna di in-gaming advertising di successo permette di ottenere un alto tasso di memorabilità del brand: ci sono, infatti, elevate possibilità per un gamer – mentalmente molto ricettivo durante l’esperienza di gioco – di ricordare i messaggi pubblicitari inseriti, o almeno il prodotto in questione. Per i brand si aprono, quindi, opportunità di comunicazione estremamente interessanti, che permettono di sfruttare una profilazione molto precisa e costruire, così, esperienze di contenuto significative sia dentro sia fuori dal gioco in un ambiente sicuro, considerato dall’utente come un momento di svago e di relax nel corso della giornata.

Mondadori Store: a Genova una nuova libreria nell’ex mercato di Corso Sardegna

Lunedì 11 aprile aprirà le porte a Genova un nuovo Mondadori Bookstore. La libreria arricchirà l’area dell’ex Mercato di Corso Sardegna situato nel cuore del quartiere di San Fruttuoso: uno spazio innovativo, completamente riqualificato, con un ampio parco pubblico destinato a diventare un punto di riferimento per la vita del quartiere e di tutti i cittadini genovesi.

Una nuova apertura che permette a Mondadori Store, il più esteso network di librerie in Italia, di portare il meglio della propria offerta culturale e di intrattenimento in un luogo storico della città, rafforzando la vicinanza con gli amanti dei libri e la propria presenza in questa area.

“Siamo molto felici di aprire un nuovo Mondadori Bookstore a Genova, una città in continua evoluzione, protagonista di un processo di rinnovamento molto importante. Con questa nuova libreria vogliamo essere parte attiva di questo innovativo progetto di riqualificazione e rispondere concretamente ai bisogni e agli interessi della comunità locale, confermando ancora una volta il ruolo sociale e di presidio culturale che i nostri store hanno sul territorio”, ha dichiarato Carmine Perna, amministratore delegato di Mondadori Retail.

Il nuovo spazio, esteso su una superficie di 200 metri quadri, proporrà ai visitatori un catalogo di oltre 10.000 titoli, presenti a scaffale tra narrativa, saggistica, varia, classici e fumetti con il nuovo format Just Comics. A questa ricca proposta editoriale si aggiunge anche un’area dedicata a bambini e ragazzi con libri e giocattoli.
Arricchisce l’offerta del Bookstore una selezione dei migliori prodotti di cartoleria, con tante idee regalo, gift box e gift card.

A disposizione dei lettori della nuova libreria anche tutti i servizi multicanale gratuiti di Mondadori Store: da Pick Up Point, che consente di ritirare gratuitamente presso il punto vendita un libro acquistato su Mondadoristore.it, scegliendo da un catalogo di oltre 1 milione di titoli, a Prenota e ritira, che consente di prenotare online per poi ritirare e acquistare in negozio, fino a Invia a casa, per ricevere a domicilio un prodotto ordinato in libreria.

Con questa apertura salgono a 7 i punti vendita Mondadori Store presenti sul territorio genovese, tra librerie dirette e in franchising. Il network è a fianco dei lettori con oltre 500 punti vendita diffusi in tutta Italia, dalle grandi città ai centri più piccoli, e con il sito di e-commerce Mondadoristore.it: al libro – al centro dell’offerta – affianca esperienze di intrattenimento, eventi e servizi multicanale, raggiungendo ogni anno oltre 20 milioni di clienti.

MONDADORI BOOKSTORE
c/o Corso Sardegna, 16142, Genova
Orari: lun – dom 9.00 – 20.00
E-mail: libreria.genovamercato@mondadori.it
www.mondadoristore.it/negozi
Facebook: https://www.facebook.com/mondadorigenovacorsosardegna/
Instagram: https://www.instagram.com/mondadorigenovacorsosardegna/

Mondadori Bookstore apre a Cisterna di Latina

Inaugurazione il 9 aprile alle ore 18.30 con la partecipazione di Pupi Avati

Una nuova libreria Mondadori Bookstore aprirà le porte al pubblico sabato 9 aprile a Cisterna di Latina.

Situata in Corso della Repubblica, 148, il Mondadori Bookstore raccoglierà l’eredità della storica libreria della città, offrendo un nuovo punto di riferimento per gli amanti dei libri grazie alla ricca proposta editoriale curata dal team di librai di Mondadori Store già titolari dei punti vendita di Velletri, Lariano, Genzano e Frascati. La nuova libreria sarà un luogo di aggregazione e scoperta, che si animerà anche grazie ai numerosi appuntamenti con autori e protagonisti del mondo della cultura e dell’intrattenimento.

«La lettura è un’attività in crescita e il mestiere del libraio è in evoluzione costante al fine di offrire ai clienti un servizio sempre più adeguato ai tempi e alle esigenze del momento», dichiarano Guido Ciarla e Aurora De Marzi, librai affiliati al network di librerie Mondadori Bookstore. «Le nostre librerie sono ormai punto di riferimento per i lettori del territorio, luogo di scambio culturale anche attraverso gli incontri con gli autori divenuti abituali e graditissimi ospiti. Riserviamo grande attenzione anche alle scuole e ai giovani lettori che fin da piccoli, attraverso molteplici e interessanti attività di promozione della lettura, riconoscono nel libro uno strumento di distrazione, divertimento, apprendimento e arricchimento culturale», concludono Ciarla e De Marzi.

Al taglio del nastro, sabato 9 aprile alle ore 18.00, sono attesi i tanti appassionati lettori del territorio. Ospite d’eccezione dell’evento inaugurale il maestro del cinema italiano Pupi Avati, che incontrerà il pubblico e firmerà le copie del suo nuovo libro.

Il Mondadori Bookstore di Cisterna di Latina ospiterà un elevato numero di volumi, scelti tra narrativa, saggistica, varia e grandi classici. L’offerta si arricchirà anche grazie a un’ampia selezione di fumetti che spazia dai manga ai supereroi alla graphic novel. Un’area sarà rivolta anche a bambini e ragazzi, con giochi didattici e libri illustrati per stimolare i giovani lettori. A disposizione dei visitatori anche un assortimento dei migliori prodotti di cartoleria, gift box e gift card.

Tutti i lettori potranno anche usufruire di servizi di ordine via telefono, mail, Whatsapp e seguire le pagine social per scoprire le novità, proposte di lettura, idee regalo e tanto altro ancora. Saranno attivi i servizi di pagamento tramite Carta del Docente e Bonus Cultura App18, nonché Lazio YouthCard.

 

MONDADORI BOOKSTORE
Corso della Repubblica 148, 04012, Cisterna di Latina (LT)
Orari: lun-dom 09-13 – 16-19.30
E-mail: libreriamondadoricisterna@gmail.com – Tel. 06 3789 5079 – 334 702 4758
Facebook I Instagram
https://www.mondadoristore.it/negozi

AdKaora e Next 14: la partnership si rafforza con lo sviluppo di una soluzione per identificare l’utente sui vari touchpoint

AdKaora, agenzia digitale del Gruppo Mondadori specializzata in mobile advertising user-centric e proximity marketing, e Next 14, agenzia leader nelle marketing technologies, rafforzano la propria partnership per offrire ai clienti una nuova soluzione cookieless in grado di seguire gli utenti in tutte le scelte d’acquisto, identificandone i diversi touchpoint.

La nuova metodologia di identificazione dell’utente a cui AdKaora sta lavorando insieme a Next 14 è basata sul match tra cookie e device ID che, nel pieno rispetto della privacy, permette di arricchire le strategie drive to store con dati ancora più granulari e cross device con cui pianificare al meglio i nuovi formati ad alto impatto di engagement, garantendo circolarità e multicanalità nella comunicazione dei brand.

Next 14 ha, infatti, lanciato di recente l’algoritmo proprietario Rosetta: una tecnologia innovativa pensata per aiutare i clienti a creare il proprio Identity Graph privato, basandosi su dati di prima parte – derivati, cioè, da strumenti di proprietà come CRM, siti web e strumenti di analisi – con l’obiettivo di connettere dispositivi diversi in ottica multicanale, per incrementare la reach di campagna.

Brand e piattaforme saranno, così, in grado di avere una visione della propria audience a 360 gradi, grazie alla possibilità di conoscere tutti i dispositivi associati a una singola persona. Una soluzione resa possibile dall’assegnazione dei dati di comportamento legati ai vari touchpoint a unico profilo contando sui dati di prima parte, destinati a diventare sempre più indispensabili con l’approssimarsi della sparizione dei cookie di terze parti.

Marco Brandstetter, CEO di Next Media – Data & Solutions: “L’obiettivo di ogni advertiser è riuscire ad avere una visione della propria audience a 360 gradi. Ogni giorno lavoriamo su tecnologie innovative per massimizzare l’efficacia delle attività di ingaggio e semplificare il lavoro dei professionisti che si avvalgono dei nostri strumenti. AdKaora è ancora una volta per noi il partner che, grazie all’esperienza e al grande feeling con i clienti, riesce a far performare i nostri strumenti come nessun altro.”

Una partnership esclusiva, quella tra AdKaora e Next 14, consolidata da una sinergia storica che vede il costante sviluppo di strumenti chiave per le strategie di proximity marketing, dai media coinvolti fino ad arrivare alle analisi: con le notifiche push di Next 14 è, infatti, possibile intercettare il consumatore nei micro-momenti salienti, personalizzando il messaggio del brand e indirizzando l’utente direttamente alla Find&Go Now! di AdKaora, mappa interattiva e intuitiva, pensata per guidarlo al punto vendita più vicino in cui acquistare l’articolo desiderato. Entrambi gli strumenti permettono non solo di ingaggiare l’utente nei punti di interesse coinvolti dalla campagna, ma anche di raccogliere importanti insight per i brand, derivati da avanzate analisi footfall

Con la definizione del target basata sul match tra cookie e device ID, l’obiettivo delle due company è quello di perfezionare ulteriormente gli insight post campagna da mettere a disposizione dei brand per rafforzare i futuri progetti di marketing.

Davide Tran, CEO AdKaora: “Lavoriamo con grande soddisfazione da anni insieme a Next 14 per proporre soluzioni esclusive, riuscendo, nel pieno rispetto della privacy degli utenti e della loro UX, a portare valore ai nostri clienti. Con questa ulteriore sinergia, ci poniamo l’obiettivo, con il nostro partner, di individuare un utente sempre più multi-device (desktop, smartphone, iPad) e multi ambiente (online, offline e metaverso, web e applicazioni) e di identificarlo come utente unico per poter comunicare con il canale più indicato in modo mirato e performante. Ma il nostro obiettivo non si limita a questo e si allarga anche a fornire e garantire, grazie alla segmentazione del target su base identity graph, puntuali analisi post-campagna sul consumatore, che forniscono ai brand preziose informazioni qualitative sull’utente, seguito su tutti i touchpoint della sua customer journey.”

Mondadori Media entra in ONIM

L’ingresso, come associato, della social multimedia company del Gruppo Mondadori permetterà a ONIM una visione ancora più ampia dello scenario dell’influencer marketing italiano

L’ONIM – Osservatorio Nazionale Influencer Marketing, realtà impegnata nell’analisi dell’Influencer Marketing in Italia, dà il benvenuto come nuovo associato a Mondadori Media, la social multimedia company del Gruppo Mondadori leader in Italia con 60 milioni di fan.

Una sinergia che permetterà di ampliare ancora di più il punto di vista di ONIM sul mercato italiano, integrando l’esperienza e il know how dei brand di Mondadori Media, punto di riferimento in segmenti verticali legati alle passioni degli italiani: da Giallozafferano a Focus, da MyPersonalTrainer a The Wom, solo per citarne alcuni.

La social multimedia company può infatti contare su un posizionamento distintivo, con 110 profili social e una fanbase in crescita su tutte le piattaforme. Un’offerta dinamica e in continuo aggiornamento, con una produzione editoriale innovativa, arricchita dalla collaborazione esclusiva con oltre 200 top creator amatissimi dalla generazione Z, un target sempre più al centro dei progetti e delle iniziative speciali dei brand.

“L’ingresso di una realtà come Mondadori Media – dice Matteo Pogliani, Founder e Presidente ONIM – è l’ennesimo passo verso una corretta comprensione dell’influencer marketing e, più in generale, della creator economy nel nostro Paese. Mondadori Media si è infatti distinta negli anni per una costante attenzione e focus sul mondo dei creator, mostrando forme di sinergia e integrazione molto interessanti. Un caso studio per questo da analizzare e che ci offre la possibilità di allargare il nostro punto di vista andando in direzioni diverse da quelle più “classiche” connesse all’IM”. 

“Siamo molto orgogliosi di entrare a far parte di ONIM: come prima social destination in Italia dedichiamo costante attenzione ai nuovi linguaggi e alla produzione di format innovativi e creativi”, ha dichiarato Andrea Santagata, Direttore Generale di Mondadori Media. “Attraverso i nostri brand siamo in grado di rispondere alle esigenze di un pubblico sempre più ampio, con un ruolo da protagonista sui social, dove possiamo contare sulla collaborazione di una squadra di creator che coinvolge i migliori talenti italiani e internazionali. Per questo riteniamo strategico continuare a puntare sull’influencer marketing, crescendo e rafforzando la nostra offerta di contenuti”, ha concluso Santagata.

Circolarità tra engagement e proximity nella strategia di AdKaora per Emulsio MangiaPolvere

AdKaora, agenzia digitale del Gruppo Mondadori specializzata in mobile advertising user-centric e proximity marketing, è stata scelta da Sutter per promuovere la linea di prodotti Emulsio MangiaPolvere con una strategia di proximity marketing studiata per coprire tutti gli step del funnel.

La campagna, gestita insieme ad Asset Media e online tra novembre e dicembre, ha pienamente soddisfatto i principali obiettivi di brand awareness e drive to store grazie alla combinazione di formati ad alto impatto creativo con gli strumenti avanzati del proximity, che ha dato vita a un progetto circolare e multicanale di grande efficacia

Per potenziare la product awareness è stato impiegato un formato rich media di ultima generazione firmato AdKaora Creative Studio: il Geyser, soluzione grafica innovativa e ad alto potere ingaggiante, pensata per regalare all’utente un’esperienza unica con il brand. Al momento dell’apertura, il formato consente, infatti, di visualizzare un video di presentazione proiettato dal basso e pronto a esplodere al centro dello schermo del proprio dispositivo, con un effetto simile, appunto, a quello di un geyser. Un carosello interattivo permette, inoltre, di scoprire le caratteristiche di ciascun prodotto in modo efficace e personalizzato, grazie a una serie di call to action studiate per permettere all’utente di raggiungere direttamente il sito del brand e ottenere maggiori informazioni sull’articolo desiderato.

Per favorire la pedonalità negli store coinvolti, la strategia ha previsto anche l’impiego di un mix di formati adv display mobile geolocal e notifiche push near store, in store e near product, mostrati ai clienti in prossimità dei punti vendita interessati e predisposti per indirizzare gli utenti alla tecnologia proprietaria di AdKaora Find&Go Now!, una mappa interattiva messa a punto per guidare il consumatore al negozio più vicino in cui acquistare il prodotto.

I risultati sono stati positivi sia in termini di engagement rate sia di incremento visite: il tasso di interazione registrato con il formato Geyser è stato, infatti, del 13,6%; relativamente alla Find&Go Now!, l’engagement rate si è attestato al 25,6%, mentre l’uplift delle visite nei punti vendita coinvolti ha raggiunto il 22,3%.

Al fine di verificare l’effetto della campagna, le soluzioni di AdKaora sono state, inoltre, integrate con le informazioni su vendite e prodotto, raccolte grazie all’analisi qualitativa di CheckBonus e all’analisi quantitativa di IRI, entrambi partner dell’agenzia.

Con CheckBonus è stato possibile, attraverso l’impiego di diversi strumenti di marketing, dare visibilità ai prodotti e ottenere preziosi insight su carotaggio del venduto, vendite per insegna e analisi sell out, ai quali si sono sommate informazioni sullo spaccato socio-demografico e comportamentale dei consumatori. Attraverso una survey creata ad hoc è stato possibile capire, tra l’altro, da cosa siano stati influenzati gli acquisti, quale sia il percepito di brand e prodotto e anche come si posizioni il marchio rispetto all’arena competitiva. È emerso, in particolare, che le insegne più visitate siano state Coop, Conad e Famila: un risultato che ha confermato la preminenza dei supermercati tra i punti vendita, dimostrando quanto il brand sia conosciuto per la varietà della sua offerta.

Infine, l’analisi fornita da IRI, che monitora gli effetti dell’advertising sull’acquisto di un prodotto nel periodo considerato, ha portato all’evidenza risultati positivi anche in termini di uplift delle vendite, con un 1,45% di vendite incrementali.

Davide Tran, CEO AdKaora: “Un altro progetto di proximity marketing full pack di successo che vede il “matrimonio” perfetto tra i nostri formati rich media, che rafforzano l’engagement con gli utenti e si posizionano nella parte alta del funnel, e la nostra proximity suite avanzata. In quest’ultima, in particolare, le analisi footfall, post-vendita e le brand lift survey non rappresentano la parte finale di una strategia ma, al contrario, offrono spunti per strutturare al meglio le successive pianificazioni adv di un brand, tenendo in considerazione insight esclusivi sul prodotto e sui consumatori. Anche con questa campagna, insieme a Sutter, abbiamo raggiunto risultati importanti, con grande soddisfazione del cliente e rispetto dei KPI richiesti.”

 

Icon presenta “Beautiful Minds”: un numero-manifesto dedicato a storie di talento e coraggio da cui trarre ispirazione

Icon, il brand maschile di moda e lifestyle del Gruppo Mondadori, presenta una nuova special issue intitolata “Beautiful Minds”: un numero-manifesto con cinque cover story d’eccezione, dedicate a giovani talenti scelti per le loro storie di valore, coraggio e determinazione da cui trarre ispirazione.

Un’uscita per celebrare il contemporaneo, valorizzando ancora di più la moda, i suoi protagonisti e i mondi che la attraversano come chiave per raccontare la società, allargando lo sguardo anche ad arte, cultura e attualità.

Loro sono Chiara Corapi, la ragazza diciannovenne che, durante le violenze della notte di Capodanno, in piazza Duomo a Milano, ha deciso di non voltarsi dall’altra parte e ha salvato una sua coetanea: un gesto coraggioso che ha acceso una luce nel buio e una speranza per il futuro; Manu Ríos, che dopo il successo su Instagram e YouTube oggi è la star delle serie Élite e La edad de la ira; Harry Kirton, che, partendo da zero, con la sua determinazione è diventato uno dei protagonisti di Peaky Blinders, serie di culto giunta all’ultima stagione e Evan Mock, attore e modello tra i protagonisti del reboot di Gossip Girl, che affronta la vita e l’oceano con temerarietà. Esempi positivi a cui si aggiunge la vitalità selvaggia dei ragazzi fotografati da Bruce Weber per la quinta copertina del nuovo numero di Icon, perfetto ritratto della libertà.

 

 

Sulle pagine di Icon di aprile, il racconto dello stile e delle passioni maschili prosegue intrecciandosi alle voci di altre persone sorprendenti, capaci di visioni e invenzioni, in grado di influenzare ciò che succede intorno a noi: Alvaro Pascual-Leone, il neurologo di fama mondiale che spiega come funziona il nostro cervello; un gigante della moda come André Leon Talley nel ricordo del grande giornalista Michael Roberts; Giacomo Bertagnolli, portabandiera italiano e campione di sci paralimpico; Dave Gahan, frontman dei Depeche Mode; l’autrice di best seller Sally Rooney. E ancora imprenditori, industriali, creativi, musicisti raccontano cosa sta accadendo nella moda, e non solo.

I contenuti del nuovo numero saranno amplificati anche su Icon.it e sui social del brand. Sempre attento alle tendenze della contemporaneità, Icon offre alla propria community di lettori e utenti uno sguardo ricercato sulle ultime novità, che dalla moda si allarga anche al beauty, al beverage, ai viaggi e ai motori, per raggiungere un’audience distintiva e sempre più ampia e internazionale.

Per il lancio del nuovo numero di Icon, in edicola dal 15 marzo, è stata pianificata una campagna di comunicazione sui circuiti digital out of home sui principali distretti di Milano.