Brand italiani

Grazia presenta un numero speciale dedicato alle giovani generazioni

Grazia, il magazine diretto da Silvia Grilli, è in edicola questa settimana con uno speciale dedicato alle giovani generazioni. Protagonisti di questo numero sono le star dei mondi virtuali, seguiti da milioni di persone, le ideatrici di universi digitali e la moda immaginata dalle studentesse e dagli studenti più creativi d’Italia.

 “È il dovere di un giornale attento raccontare l’evoluzione della società. Il mondo dei videogiochi e dei gamers è un fenomeno trasversale che unisce ragazzi e adulti nella costruzione e fruizione di infiniti spazi virtuali”, ha dichiarato la direttrice Silvia Grilli. “Questo numero di Grazia è dedicato alla creatività, ai sogni, alla libertà di un universo fantastico. Chiedendo agli studenti dello Ied di realizzare i servizi moda di questo numero dedicati ai videogiochi ho voluto coinvolgere nella creazione di Grazia i giovani  che credono nella moda e nelle sue infinite possibilità espressive”, ha concluso Grilli. 

In copertina Irama, cantante molto amato dai giovani che in poco tempo è diventato la voce di una generazione che rifiuta le etichette e combatte per i propri sogni. 

Una grande inchiesta racconta il mondo dei videogames, che oggi è diventato più importante di cinema, tv e musica. In questo numero speciale Grazia presenta i campioni del mondo virtuale che oggi sono influencer globali, da PewDiePie a Pokimane, ma anche il fenomeno degli streamer, che giocano in diretta seguiti da milioni di fan, tra cui Scarlett alias Sasha Hostyn, giocatrice più vincente di tutti i tempi.

Spazio poi ai nomi italiani, come Federica Campana, una delle prime gamer professioniste, Sabrina Cereseto, con 2,7 milioni di iscritti su Youtube, e Fjona Cakalli, fondatrice di Games Princess, il primo sito nazionale di videogiochi gestito solo da ragazze.

Nelle pagine di questo numero speciale spiccano due servizi moda esclusivi: uno shooting indossato e uno still life realizzati insieme ai professionisti di Grazia, dalle studentesse e dagli studenti del corso di Fashion Stylist & Communication dello IED (Istituto Europeo di Design di Milano). I giovani fotografi e stylist si sono lasciati ispirare proprio dallo stile dei gamers. Il risultato? Una moda fresca, colorata, raffinata e ironica.

Grazia si conferma un brand in grado di evolvere costantemente, anche attraverso un numero crescente di progetti speciali rivolti ai clienti che vogliono comunicare al target Young: dall’idea creativa sino alla meccanica di ingaggio finale, l’obiettivo è realizzare contenuti capaci di parlare lo stesso linguaggio del pubblico di riferimento, attirando la sua attenzione, coinvolgendolo e raggiungendo quindi i KPI ambiziosi di ogni attivazione. Tra le ultime case realizzate: Pandora, Onitsuka Tiger e Primark.

Grazia, con 21 edizioni nel mondo è un punto di riferimento per 3 milioni di utenti e lettori (fonte: Nielsen Media Impact Data Fusion, settembre 2021) e oltre 1,6 milioni di fan (fonte: Shareablee più Tik Tok e Pinterest Insight, marzo 2022).

Icon presenta “Rebel rebel”, il nuovo numero dedicato a chi costruisce un futuro migliore, andando controcorrente

Da questo mese in esclusiva sul magazine una rubrica curata dal celebre artista Maurizio Cattelan

Icon, il brand maschile di moda e lifestyle del Gruppo Mondadori, lancia il nuovo numero “Rebel rebel”, in edicola da domani.
Una special issue che il magazine diretto da Andrea Tenerani dedica ai ribelli, a chi va controcorrente e così facendo apre nuove strade, immagina nuovi mondi possibili e poi costruisce un futuro migliore. 

Cinque i volti scelti da Icon per le cover story del numero.
L’attore Vincent Cassel, diventato una star del cinema internazionale interpretando personaggi spesso ribelli, che, in una conversazione esclusiva con Icon, confida: «I veri ribelli? Quelli che nella vita di tutti i giorni pensano con la loro testa e dicono quello che pensano, anche se sanno che le loro parole potranno metterli nei guai. Oggi in pochissimi se lo possono permettere». 

E poi Liam Gallagher, il fondatore e frontman degli Oasis, la band simbolo degli anni Novanta. «Che sia nato con la rivoluzione dentro, si capisce già dal mio look controcorrente. Vesto basic, tra il casual e l’outdoor, eppure sono più trendsetter di tutti i miei colleghi messi insieme», racconta ad Icon.  

Protagonista di una delle cover anche l’attore Thomas Brodie – Sangster, che dopo aver recitato a 13 anni nella commedia romantica Love Actually ‐ L’amore davvero e a 30 nella serie tv più vista del 2020, La regina degli scacchi, vestirà i panni di una delle figure più controverse della cultura pop britannica: il manager dei Sex Pistols Malcolm McLaren nella serie Pistol, del premio Oscar Danny Boyle. Un’idea di ribellione quella dei Sex Pistols che ha ispirato questo numero di Icon e che sarà raccontata anche da Glen Matlock, il leggendario bassista e membro fondatore della band.  

Infine, tra i personaggi di copertina anche l’attore Luis Partridge, che con Thomas Brodie – Sangster ha condiviso il set della serie Pistol, e il calciatore Rafael Leão, uno dei migliori talenti del futuro della Serie A sia per la giovane età, sia per l’allegra sfacciataggine con cui interpreta ogni partita. 

 Da questo mese il racconto di Icon sarà arricchito inoltre dalla nuova rubrica “In a nutshell” curata in esclusiva dalla star mondiale dell’arte contemporanea Maurizio Cattelan, che farà scoprire ai lettori i suoi artisti preferiti. Un approfondimento con cui Icon ancora una volta allarga il proprio racconto dalla moda all’arte, alla cultura e alla società per offrire alla sua community approfondimenti sempre più ricercati e mirati sulle passioni e i mondi maschili.

Tra le voci del numero di maggio anche le Wet Leg, due giovani inglesi molto rock e ironiche che, dopo un primo singolo super, hanno pubblicato il loro attesissimo album d’esordio, e Michelle Ngonmo, la ribelle e visionaria fondatrice di AfroFashion Week che si batte per l’inclusione nel mondo della moda. Da non perdere poi la conversazione con il professore Robert Stickgold, docente di psichiatria alla Harvard Medical School, che ai lettori di Icon spiegherà a cosa serve sognare, e nella sezione Destination Future la riflessione di Ester Viola sul perché la scrittrice J.K Rowling può essere considerata una ribelle.

Le storie di chi ha fatto la differenza, andando controcorrente, troveranno spazio anche sul sito Icon.it e sui social del brand con interviste esclusive a personaggi che hanno raggiunto il successo pur avendo percorso strade alternative. Uno storytelling a cui si aggiungerà inoltre un palinsesto di contenuti con approfondimenti e novità sullo stile, sulle ultime tendenze e sulle passioni dell’uomo contemporaneo, dal beauty al beverage, dai viaggi al mondo dei motori con una sezione dedicata.

Grazia presenta il numero speciale: Pianeta verde, Pianeta di pace

In occasione della Giornata per la Terra, che si celebra il 22 aprile, Grazia, il magazine diretto da Silvia Grilli, presenta il numero speciale Pianeta verde, Pianeta di pace nel quale ha raccolto le voci dei protagonisti della rivoluzione ecologica e le storie di chi dimostra che un altro stile di vita è possibile. Tutto il mondo è preoccupato per la guerra in Ucraina e per le conseguenze che inevitabilmente essa avrà sugli equilibri internazionali, ma c’è un’altra battaglia che non va dimenticata: quella contro il surriscaldamento globale.

“Proviamo sgomento di fronte alle immagini dell’aggressione della Russia all’Ucraina. È un orrore i cui effetti ci accompagneranno a lungo. Non solo nella storia e nella nostra memoria, ma anche incisi dentro l’ambiente, perché l’industria degli armamenti è la più inquinante del mondo: i costruttori di armi sono i maggiori produttori istituzionali di gas serra del Pianeta”, ha dichiarato la direttrice di Grazia Silvia Grilli. “Alla fine di febbraio un gruppo di scienziati ha redatto un rapporto per le Nazioni Unite, avvisando che gli effetti del surriscaldamento climatico stanno aumentando in modo estremamente rapido. Mentre tutto il mondo guarda all’aggressione della Russia all’Ucraina con il suo immane carico di dolore, c’è un’altra battaglia che non può passare in secondo piano: quella per la sopravvivenza del Pianeta. In occasione della giornata della Terra, ho voluto in questo numero speciale le voci di alcuni protagonisti della rivoluzione ecologica e le storie che possono ispirare ciascuno di noi a cambiare stile di vita. Perché solo l’impegno di tutti potrà condurci verso un futuro di pace e più verde”, ha concluso Silvia Grilli.

Grazia Pianeta verde, Pianeta di pace è un numero ricco di interviste, testimonianze esclusive, inchieste, servizi moda e beauty dedicati all’eco sostenibilità e a temi ambientali. I lettori potranno leggere l’intervista a Jovanotti che con il suo Jova Beach Party 2022 sta dando vita a raccolte fondi, borse di studio sui temi ambientali e missioni per ripulire le aree naturali. E ancora Leonardo DiCaprio, la star del cinema che ha fatto di più per l’ambiente che racconta la sua vocazione, la sua rete di donatori e le scelte nel nome della trasparenza. Marion Cotillard confida a Grazia di essere tentata di lasciare il set per le battaglie ecologiste che l’hanno già portata dall’Antartide alle Filippine. Ora l’attrice arriva al cinema con un documentario sui giovani che guidano il cambiamento verso un futuro sostenibile.

Tanti i contenuti e le attività non solo su carta, ma anche sui social e sul web. Da questa settimana infatti, sul profilo Instagram di Grazia (@grazia_it), Camilla Mendini, sul web Carotilla, la più nota green influencer in Italia, sarà protagonista di una serie di video contro gli sprechi quotidiani. Si inizia con alcuni reels dedicati al tema degli abiti e oggetti che troppo spesso vengono gettati o distrutti, quando invece potrebbero essere reimpiegati in modo utile.

Grazia, con 21 edizioni nel mondo, si conferma un brand in grado di evolvere costantemente, diventando un punto di riferimento per 3 milioni di utenti e lettori (fonte: Nielsen Media Impact Data Fusion, settembre 2021) e oltre 1,6 milioni di fan (fonte: Shareablee più Tik Tok e Pinterest Insight, marzo 2022).

TV Sorrisi e Canzoni: nasce il nuovo Telegatto

Il premio più amato dai personaggi dell’entertainment si evolve in chiave contemporanea e diventa un’opera d’arte green ideata da Cracking Art

Il primo Telegatto è stato consegnato a Vasco Rossi

Tv Sorrisi e Canzoni, il brand del Gruppo Mondadori punto di riferimento nell’entertainment, lancia il nuovo Telegatto, il premio più amato dalle star che, in occasione del 70° anniversario del magazine, si evolve in chiave contemporanea e diventa un’opera d’arte green.

Con questo nuovo Telegatto, completamente rinnovato e sostenibile, Tv Sorrisi e Canzoni guarda al futuro e celebra, in una modalità tutta nuova, il talento degli artisti, valorizzando ulteriormente il prestigio di un premio diventato parte integrante della storia dello spettacolo italiano.

Le esclusive statuette, nei colori blu, giallo e fuxia, sono state ideate da Cracking Art, il movimento artistico noto per le sue installazioni urbane in tutto il mondo. Ogni opera è realizzata con materiali riciclati e plastica rigenerata, attraverso un procedimento unico nel mondo dell’arte.

«Siamo felici di presentare alle lettrici e ai lettori di Sorrisi i nuovi Telegatti. La nostra famosa statuetta si è rifatta il look per essere al passo con i tempi, sempre all’insegna della contemporaneità. Si evolve anche nella sua funzione: prima il Telegatto veniva assegnato secondo un criterio che prevedeva la divisione in categorie ed era soprattutto il premio di una gara. Ma il mondo è mutato, così come il modo di fare intrattenimento, che si è arricchito con i social, il digitale, lo streaming. Allo stesso modo cambiano anche i tempi e le modalità delle premiazioni: il nostro nuovo Telegatto sarà consegnato in diversi momenti nel corso dell’anno, diventando un riconoscimento al merito di chi lo riceverà», dichiara Aldo Vitali, direttore di Tv Sorrisi e Canzoni.

I premi saranno assegnati da Tv Sorrisi e Canzoni ai protagonisti del mondo della tv, della musica, del cinema, dello sport e non solo: un riconoscimento alle personalità più rappresentative dell’intrattenimento contemporaneo, che per Sorrisi si sono distinte diventando punti di riferimento per il pubblico di tutte le età.

A inaugurare il corso del nuovo Telegatto è Vasco Rossi, premiato da Aldo Vitali, direttore di Tv Sorrisi e Canzoni, come simbolo della musica italiana che torna a una nuova stagione di concerti negli stadi. Un artista che rappresenta un ponte tra generazioni di fan.

A Vasco Rossi è dedicata la copertina di Tv Sorrisi e Canzoni in edicola questa settimana con un’intervista esclusiva. Per i lettori inoltre Sorrisi mette in palio i biglietti del tour dell’artista: basta registrarsi al link https://sorrisi70.sorrisi.com/. Tutti i video del momento della consegna dei nuovi Telegatti verranno lanciati sui canali social e sul sito di Tv Sorrisi e Canzoni.

I nuovi Telegatti hanno “invaso” per un giorno anche Palazzo Mondadori, dove ha sede la redazione di Tv Sorrisi e Canzoni: le opere d’arte di Cracking Art sono state collocate lungo tutta la superficie dell’edificio realizzato da Oscar Niemeyer in occasione del lancio dell’iniziativa. 

Il nuovo Telegatto ribadisce le caratteristiche di innovazione continua che da sempre fanno parte del DNA di Sorrisi, un brand capace di conquistare sempre nuove generazioni di lettori e utenti, grazie al rapporto privilegiato che lo lega ai protagonisti dell’intrattenimento.

Tv Sorrisi e Canzoni è un sistema multicanale che raggiunge un pubblico di 2,4 milioni di lettori (fonte: Audipress, 2021/III), 3,1 milioni di utenti (fonte: Audiweb, gennaio 2022) e oltre 950 mila fan (fonte: Shareablee e Insight, marzo 2022), attraverso un’offerta editoriale che spazia dal magazine, il settimanale più letto e venduto in Italia, al sito, dai social agli eventi.

Il progetto è stato sviluppato e realizzato, in termini creativi, dall’agenzia Hunbranded.

Casabella presenta la mostra “Nuove Cantine italiane. Territori e architetture”

Il magazine Casabella presenta, in occasione dell’edizione 2022 di Vinitaly, una mostra dedicata alle trasformazioni architettoniche delle cantine vitivinicole italiane. Un’esposizione visitabile dall’8 al 13 aprile all’interno di Palazzo Balladoro di Verona e a cui sarà dedicato un volume edito da Electa editore.

Come evolvono i luoghi dove il vino viene prodotto? In diversi paesi, Italia inclusa, si va diffondendo la convinzione che le cantine dove avviene la produzione del vino debbano trasformarsi e ridisegnarsi. Una convinzione nata anche dal sempre più diffuso interesse per tutto ciò che il vino riassume, il piacere che porta, suscitando la curiosità per la sua origine, per i modi in cui lo si produce, le costruzioni nelle quali lo si lavora e gli ambienti dove la vite viene coltivata. 

Temi che saranno al centro di due appuntamenti organizzati dal magazine Casabella:  la mostra Nuove cantine italiane. Territori e architetture, ospitata dall’8 al 13 aprile 2022 nella splendida cornice settecentesca di Palazzo Balladoro – Banca Passadore, a Verona, per l’edizione 2022 di Vinitaly, e il convegno Undici cantine italiane. Architetti e territori, che si terrà l’8 aprile alle ore 10:00, negli spazi di Magazzini Generali M15 di Verona. 

I progetti in esposizione, esempi di eccellenza che coniugano design e vino, tecnologia e innovazione, saranno raccolti in una pubblicazione edita da Electa Architettura, disponibile dal 26 aprile. Il libro, che accompagna una mostra itinerante, raccoglie gli esiti progettuali più interessanti dell’ultimo decennio e dà conto di un fenomeno, quello delle cantine progettate da architetti di diversa formazione, che ancora è in corso e che in alcune regioni ha possibilità di importanti espansioni. Il volume conferma l’attenzione di Electa per una progettualità architettonica sensibile all’intero ciclo di produzione del vino e del terroir che lo determina, insieme alla volontà di utilizzare l’architettura come strumento che qualifica, distingue, incuriosisce.

 

Mondadori Media entra in ONIM

L’ingresso, come associato, della social multimedia company del Gruppo Mondadori permetterà a ONIM una visione ancora più ampia dello scenario dell’influencer marketing italiano

L’ONIM – Osservatorio Nazionale Influencer Marketing, realtà impegnata nell’analisi dell’Influencer Marketing in Italia, dà il benvenuto come nuovo associato a Mondadori Media, la social multimedia company del Gruppo Mondadori leader in Italia con 60 milioni di fan.

Una sinergia che permetterà di ampliare ancora di più il punto di vista di ONIM sul mercato italiano, integrando l’esperienza e il know how dei brand di Mondadori Media, punto di riferimento in segmenti verticali legati alle passioni degli italiani: da Giallozafferano a Focus, da MyPersonalTrainer a The Wom, solo per citarne alcuni.

La social multimedia company può infatti contare su un posizionamento distintivo, con 110 profili social e una fanbase in crescita su tutte le piattaforme. Un’offerta dinamica e in continuo aggiornamento, con una produzione editoriale innovativa, arricchita dalla collaborazione esclusiva con oltre 200 top creator amatissimi dalla generazione Z, un target sempre più al centro dei progetti e delle iniziative speciali dei brand.

“L’ingresso di una realtà come Mondadori Media – dice Matteo Pogliani, Founder e Presidente ONIM – è l’ennesimo passo verso una corretta comprensione dell’influencer marketing e, più in generale, della creator economy nel nostro Paese. Mondadori Media si è infatti distinta negli anni per una costante attenzione e focus sul mondo dei creator, mostrando forme di sinergia e integrazione molto interessanti. Un caso studio per questo da analizzare e che ci offre la possibilità di allargare il nostro punto di vista andando in direzioni diverse da quelle più “classiche” connesse all’IM”. 

“Siamo molto orgogliosi di entrare a far parte di ONIM: come prima social destination in Italia dedichiamo costante attenzione ai nuovi linguaggi e alla produzione di format innovativi e creativi”, ha dichiarato Andrea Santagata, Direttore Generale di Mondadori Media. “Attraverso i nostri brand siamo in grado di rispondere alle esigenze di un pubblico sempre più ampio, con un ruolo da protagonista sui social, dove possiamo contare sulla collaborazione di una squadra di creator che coinvolge i migliori talenti italiani e internazionali. Per questo riteniamo strategico continuare a puntare sull’influencer marketing, crescendo e rafforzando la nostra offerta di contenuti”, ha concluso Santagata.

Focus lancia “Talks”

Una video library esclusiva, sul web e sui social, con le interviste e le testimonianze dei più autorevoli esperti del mondo scientifico sulle sfide del nostro futuro

Focus, il brand del Gruppo Mondadori leader nella divulgazione scientifica, lanciaTalks”: un nuovo canale web e social per raccontare, attraverso le testimonianze dirette di scienziati, studiosi e divulgatori, le innovazioni e le trasformazioni che cambieranno il mondo nei prossimi trent’anni.

Una video library di contributi inediti, disponibili sul sito Focus.it, Facebook e Youtube, in cui Focus darà voce ai rappresentanti più autorevoli della comunità scientifica e accademica: speaker di grande rilievo che condivideranno il loro punto di osservazione e la loro visione sul futuro di scienza, tecnologia, ambiente, medicina, alimentazione, stili di vita e sostenibilità, in una varietà di format che vanno dalla presentazione al dibattito fino agli eventi live.

Sfide, progressi ed evoluzioni con cui il brand prosegue il racconto avviato con Focus Next 30, la serie di approfondimenti e iniziative speciali che Focus ha lanciato per celebrare nel 2022 i suoi primi 30 anni. Un percorso che può contare su una audience digitale forte e in costante crescita, con oltre 4,2 milioni di fan sui social che si affiancano ai 5 milioni di lettori e utenti

 Ad inaugurare i Focus “Talks”, 4 video esclusivi, online in prima visione:  

La nanosfida ai tumori
Marco Ferrari, accademico e imprenditore, impegnato nella ricerca sulle nanotecnologie applicate alla cura dei tumori, ripercorre la sua storia accademica e le sue ricerche concentrandosi proprio sullo sviluppo dei farmaci nanotecnologici. 

Il motore dell’acqua
Giulio Boccaletti, tra i maggiori esperti di sicurezza ambientale e risorse naturali a livello mondiale, approfondirà il tema dell’acqua, condividendo la sua esperienza a The Nature Conservancy, la più grande organizzazione non governativa di conservazione ambientale al mondo, dove ha diretto programmi su questa risorsa in oltre 70 paesi e territori.

Il primo ambientalista
Paolo Colombo, professore ordinario di Storia delle istituzioni politiche nella Facoltà di Scienze politiche e sociali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, dedica un approfondimento alla figura di Alexander Von Humboldt, naturalista, esploratore e scienziato che con due secoli di anticipo ha denunciato i pericoli e le conseguenze dello sfruttamento umano della natura e dell’ambiente.

 Fanta & Scienza
Intervento a due tenuto dalla scrittrice fantasy Laura Troisi e da Luca Perri, astrofisico dell’Osservatorio di Merate e del Planetario di Milano che da oltre un decennio si occupa di divulgazione. Nel loro dibattito si confrontano sulle contaminazioni tra letteratura, fantasy e scienza. 

Ad arricchire il palinsesto dei “Talks” anche gli interventi di scienziati, astronauti, sportivi, artisti ed esperti da tutto il mondo che hanno partecipato a Focus Live. Ogni anno l’imperdibile festival della scienza di Focus propone ad un pubblico di appassionati un ricco programma di incontri, eventi e esperienze, con la partecipazione di voci di fama internazionale. Tra gli interventi, disponibili per la prima volta on demand, Telmo Pievani, Stefano Mancuso, Giampiero Accinelli, Barbara Mazzolai, Norma’s Teaching, Alberto Mantovani, Luca Parmitano, Bebe Vio, Oliviero Toscani, Tommaso Ghidini e Vittorio Sgarbi e molti altri ancora. 

Una biblioteca digitale di video esclusivi che accompagnerà la community di Focus fino alla prossima edizione dell’evento, che si terrà dal 4 al 6 novembre al Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci e in diretta streaming.

Fonte: Nielsen Media Impact Data Fusion, ottobre 2021
Fonte: Shareablee + Insight, gennaio 2022 

The Wom celebra l’unicità con #TheWomPower

Un nuovo branded effect su TikTok e un filtro Instagram inclusivo per dare voce all'eccezionale normalità di tutt*

The Wom, il media brand digitale 100% inclusivo che parla alle giovani millennial e alla generazione Z, lancia oggi la campagna #TheWomPower per celebrare l’unicità e la libera espressione della personalità di ognuno.

Il progetto è pensato per coinvolgere attivamente le nuove generazioni sui social, attraverso uno strumento innovativo e inclusivo, che incoraggi la creatività e aiuti a raccontare se stessi senza tabù e pregiudizi, diventando così di ispirazione per tutta la community.

Persone che non vogliono essere incasellate in un’unica definizione e che The Wom invita a condividere sui social i propri “super poteri”, ciò che le rende eccezionalmente normali, realizzando short video con il nuovo effetto TikTok e il filtro Instagram #TheWomPower. 

Basterà creare con la mano la “W” di The Wom davanti alla fotocamera dello smartphone per attivare l’effetto ed essere avvolti da una nuvola esplosiva viola nella palette del brand, e trasformarsi così in WOMderful Heroes con il coraggio e la grinta di The Wom. A completare l’effetto, la traccia audio originale Be WOMderful realizzata ad hoc.

«Dopo il debutto lo scorso mese, la campagna #TheWomPower è un nuovo tassello della strategia di comunicazione di The Wom mirata a raggiungere il target della young generation, promuovendo i valori del brand. Un’iniziativa per far sentire ciascuno perfetto nella propria unicità, moltiplicando contenuti e modelli positivi in cui rispecchiarsi. Perché l’impresa eccezionale è essere normali», ha dichiarato Daniela Cerrato, brand manager mass market di Mondadori Media

La campagna è stata sviluppata, in coordinamento con la Gender and Inclusion editor del brand, ponendo attenzione anche all’accessibilità per chi ha problemi di coordinazione motoria con le mani.

«Il filtro Instagram è totalmente inclusivo: oltre alle dita, si potrà attivare anche con la bocca. Un passo avanti ed importante per l’eliminazione di ogni tipo di barriera», spiega Benedetta De Luca, Gender and Inclusion editor di The Wom

La campagna sarà amplificata dallo squad di The Wom con il coinvolgimento di oltre 50 creator. Tra loro, Giorgy Colella, creator body positive; Antonella Arpa – Himorta, gamer e cosplayer; Abbia Maswi, creator e makeup artist; Barbara Conte, curvy influencer; Gioffy, creator e gamer; Beatrice Gherardini, makeup artist e beauty creator; Lucia Andreoli, fashion stylist e creator; Pierangelo Greco, beauty creator e makeup artist e Arienne Makeup, beauty creator.

Tutti i contenuti realizzati dagli utenti e dai creator verranno raccolti all’interno della pagina dell’effetto #TheWomPower su TikToK e nelle stories Instagram di The Wom.

Il progetto è stato realizzato con il contributo del team TikTok Italia e le agenzie FLU e Cosmic.

A supporto del lancio di #TheWomPower è stata realizzata una campagna di domination e amplification attiva da oggi su TikTok e Instagram. 

The Wom conta su un’audience in continua crescita: a febbraio sui social ha raggiunto 3,7 milioni di fanbase complessiva, in aumento di 100.000 follower unità rispetto a gennaio, con 2 milioni di interazioni (Fonte: Sharablee e Insight, febbraio), e un incremento del +38% di utenti unici sul web (fonte: Google Analytics, febbraio rispetto gennaio).

L’iniziativa conferma la versatilità progettuale attivabile sulla piattaforma The Wom. Grazie al racconto sul mercato di Mediamond, concessionaria esclusiva del brand, sono disponibili per i clienti format inediti ed attenti a combinare strategicamente video, reel, stories e challenge curati con gli editor The Wom per raccontare diversi settori merceologici: dal beauty al fashion, dal pharma al travel. In ognuno di questi ambiti, infatti, è possibile attivare delle soluzioni commerciali con vari tagli di offerte che assicurano sempre reach garantite e possibili coinvolgimenti dei creator più WOMderful.

 

Grazia presenta “Buongiorno Grazia”

Un numero straordinario con i nostri valori per aiutare i bambini e le donne dell’Ucraina

Un'edizione speciale di Grazia celebra la libertà con 10 copertine da collezione realizzate dall’artista Bianca Cedrone: una raccolta di lavori digitali unici, realizzati con la tecnologia NFT, che si fondono alle note del compositore contemporaneo Giovanni Allevi

La collezione è in vendita su manifesto.grazia.it e andrà a sostenere il progetto “Emergenza Ucraina” della Fondazione Francesca Rava Italia Onlus

C’è una guerra alle porte dell’Europa, un conflitto che rappresenta anche un attacco ai nostri valori. Per riaffermare la libertà, Grazia, il magazine diretto da Silvia Grilli, lancia il progetto straordinario Buongiorno Grazia (#BuongiornoGrazia), in cui ha chiesto alla giovane artista Bianca Cedrone di realizzare dieci opere d’arte che sono diventate le dieci copertine da collezione di questo numero speciale.

“Ci sono momenti in cui è doveroso ribadire da che parte si sta. Questo è uno di quei momenti e noi siamo dalla parte della libertà. Lo dichiariamo con questo numero straordinario di Grazia e 10 copertine che sono opere d’arte e rappresentano ciò in cui crediamo: la pace, i diritti umani, la cura del Pianeta, un giornalismo sincero”, afferma la direttrice di Grazia Silvia Grilli. “Aggredendo l’Ucraina, Vladimir Putin vuole sottomettere una nazione che sta procedendo sulla strada dell’autodeterminazione. Partita come un’operazione di conquista, la guerra del boss del Cremlino è diventata (grazie alla reazione del nostro mondo libero) un conflitto tra due diverse concezioni della storia. Da una parte il progresso, dall’altra l’arretramento evocato da un personaggio sanguinario che comanda con le menzogne, l’oppressione, la morte, considerando di nessun valore le vite degli altri. Grazia, con il suo giornalismo veritiero, privo di fake news, sa con chi stare. Questa edizione, con i suoi valori e il suo impegno, vuole riaffermare la libera informazione, i diritti e la pace, perché non vanno mai dati per scontati”, conclude la direttrice.

Ogni cover di questo numero speciale racconta uno dei valori che guidano il brand Grazia, così da creare una raccolta di lavori digitali unici, realizzati con la tecnologia NFT, in cui le immagini si fondono alle emozionanti note del geniale compositore Giovanni Allevi. La collezione è ispirata al desiderio di difendere un mondo più libero e inclusivo, più rispettoso del Pianeta e delle persone, dove l’unicità di ognuno è la forza per seguire i propri talenti e realizzare i propri sogni.

“Questo progetto con Grazia mi ha permesso di esplorare realtà e mondi paralleli con l’estetica onirica e surreale che mi rappresenta”, ha dichiarato Bianca Cedrone. “Riuscire a raccontare valori così importanti attraverso la mia visione e immaginazione è stata una grande soddisfazione. Credo dunque sia importante trasmettere messaggi profondi attraverso la bellezza e la fantasia e spero che queste opere ne possano essere d’esempio”, ha concluso l’artista.

“Un’opera d’arte deve muovere le coscienze, focalizzare l’attenzione su una tematica urgente. Quando mi è stato presentato l’innovativo progetto di Grazia, mi sono subito reso conto dell’importante sinergia che si poteva creare a favore e a sostegno delle donne”, dice Giovanni Allevi. “Il cuore musicale dei Grazia NFT è rappresentato da 3 temi con differente suggestione emotiva – ritmica, struggente e sognante – del mio brano per pianoforte solo “Woman Warrior”, un omaggio a tutte le donne guerriere che in questo periodo storico sopportano il peso degli eventi difficili che stiamo vivendo, grazie al loro spirito combattivo, al coraggio e all’amore incondizionato per la vita. Mi emoziona pensare che la Musica, un’arte così eterea ed impalpabile possa contribuire alla creazione di un cambiamento concreto nel nostro tempo”, conclude Allevi.

La raccolta di opere digitali NFT, che include tutte le dieci copertine, si potrà acquistare sulla piattaforma manifesto.grazia.it, sviluppata da Smartxchange Ltd. Con questa piattaforma Grazia per la prima volta in assoluto ha reso inclusivo il mondo degli NFT, semplificandone i processi d’acquisto in pochi click. Il ricavato andrà a sostenere il progetto per i bambini e le donne ‘Emergenza Ucraina’ della Fondazione Francesca Rava N.P.H. Italia Onlus (#GraziaNFTforUkraine).

“Sono profondamente grata alla direttrice Silvia Grilli che con questa bellissima iniziativa lanciata dal magazine Grazia, ha deciso di sostenere la Fondazione Francesca Rava sempre in prima linea nell’aiuto ai bambini e alle famiglie in difficoltà, ed ora impegnata anche nell’emergenza Ucraina”, afferma Mariavittoria Rava, Presidente Fondazione Francesca Rava NPH Italia Onlus. “A poche ore dagli attacchi russi in territorio ucraino, la Fondazione si è attivata per rispondere alle necessità più urgenti degli ospedali tramite il Prof. Oleg Bodnar, primario dell’Ospedale Pediatrico della Bukovnian State Medical University di Chernivtsi e volontario della Fondazione anche in Haiti. Siamo tempestivamente intervenuti su due fronti: inviando via Siret-Romania convogli con farmaci, attrezzature mediche, strumentazione chirurgica e materiali da sala operatoria e accogliendo con amore mamme e bambini ucraini arrivati in Italia con enorme sacrificio. Abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti per salvare tante vite e questo meraviglioso progetto è per noi prezioso. Lancio, quindi, un appello a tutte le lettrici di Grazia, affinché possano sostenere il lavoro della Fondazione Francesca Rava in questa emergenza”.

Il numero speciale
Il numero speciale di Grazia, in edicola domani, sarà dedicato ai 10 valori di cui il brand si fa portavoce: PACE, per la difesa di un mondo libero; ATTIVISMO, per la libertà delle proprie opinioni; INCLUSIONE, per la valorizzazione di ogni diversità; BELLEZZA, per abbracciare tanti tipi di corpi, taglie, e colori della pelle; FEMMINISMO, arricchito di nuove sfumature e potere, per una donna sexy e piena di energia e libera di amare chi vuole; VOCE, per un’informazione attendibile, condivisa con una comunità di lettori; INTERNAZIONALE, perché le notizie corrono velocissime e arrivano da ogni fonte e parte del mondo; VISIONE delle sfide da affrontare, le cause per cui lottare ma anche le scoperte, le conquiste, tra cui la SALVAGUARDIA DEL PIANETAMODA, per uno stile che intercetta le tendenze più contemporanee.

Buongiorno Grazia è il primo numero speciale del 2022 ed ha riscosso molto interesse sul mercato pubblicitario che continua a riconoscere l’impegno e i valori che da sempre distinguono Grazia. Tanti infatti sono stati i clienti che hanno aderito all’iniziativa del magazine pianificando l’uscita, per un totale di oltre 100 pagine pubblicitarie.

 

Icon presenta “Beautiful Minds”: un numero-manifesto dedicato a storie di talento e coraggio da cui trarre ispirazione

Icon, il brand maschile di moda e lifestyle del Gruppo Mondadori, presenta una nuova special issue intitolata “Beautiful Minds”: un numero-manifesto con cinque cover story d’eccezione, dedicate a giovani talenti scelti per le loro storie di valore, coraggio e determinazione da cui trarre ispirazione.

Un’uscita per celebrare il contemporaneo, valorizzando ancora di più la moda, i suoi protagonisti e i mondi che la attraversano come chiave per raccontare la società, allargando lo sguardo anche ad arte, cultura e attualità.

Loro sono Chiara Corapi, la ragazza diciannovenne che, durante le violenze della notte di Capodanno, in piazza Duomo a Milano, ha deciso di non voltarsi dall’altra parte e ha salvato una sua coetanea: un gesto coraggioso che ha acceso una luce nel buio e una speranza per il futuro; Manu Ríos, che dopo il successo su Instagram e YouTube oggi è la star delle serie Élite e La edad de la ira; Harry Kirton, che, partendo da zero, con la sua determinazione è diventato uno dei protagonisti di Peaky Blinders, serie di culto giunta all’ultima stagione e Evan Mock, attore e modello tra i protagonisti del reboot di Gossip Girl, che affronta la vita e l’oceano con temerarietà. Esempi positivi a cui si aggiunge la vitalità selvaggia dei ragazzi fotografati da Bruce Weber per la quinta copertina del nuovo numero di Icon, perfetto ritratto della libertà.

 

 

Sulle pagine di Icon di aprile, il racconto dello stile e delle passioni maschili prosegue intrecciandosi alle voci di altre persone sorprendenti, capaci di visioni e invenzioni, in grado di influenzare ciò che succede intorno a noi: Alvaro Pascual-Leone, il neurologo di fama mondiale che spiega come funziona il nostro cervello; un gigante della moda come André Leon Talley nel ricordo del grande giornalista Michael Roberts; Giacomo Bertagnolli, portabandiera italiano e campione di sci paralimpico; Dave Gahan, frontman dei Depeche Mode; l’autrice di best seller Sally Rooney. E ancora imprenditori, industriali, creativi, musicisti raccontano cosa sta accadendo nella moda, e non solo.

I contenuti del nuovo numero saranno amplificati anche su Icon.it e sui social del brand. Sempre attento alle tendenze della contemporaneità, Icon offre alla propria community di lettori e utenti uno sguardo ricercato sulle ultime novità, che dalla moda si allarga anche al beauty, al beverage, ai viaggi e ai motori, per raggiungere un’audience distintiva e sempre più ampia e internazionale.

Per il lancio del nuovo numero di Icon, in edicola dal 15 marzo, è stata pianificata una campagna di comunicazione sui circuiti digital out of home sui principali distretti di Milano.