Focus Live: oltre 100 eventi in 4 giorni con scienziati, artisti ed esperienze virtuali

A Milano dall’11 al 14 novembre
Pubblico in sala e diretta social dal Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci

L’edizione 2021 del Festival del sapere sarà dedicata al tema delle sfide.
In calendario, appuntamenti con scienziati, astronauti, sportivi, artisti ed esperti da tutto il mondo, tra cui Luca Parmitano, Alberto Mantovani, Vittorio Sgarbi, Oliviero Toscani, Massimo Cannoletta, Andrea Delogu e tanti altri

locandina Focus 2021

Oltre un mese di dirette social per avvicinarsi all’evento e poi il clou a Milano dall’11 al 14 novembre: in calendario oltre 100 appuntamenti aperti al pubblico, tra incontri, laboratori ed esperienze con ricercatori, scienziati, esploratori, sportivi, architetti, artisti e divulgatori, dal palco del Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci, e in diretta sulle piattaforme web. È l’edizione 2021 di Focus Live, il festival del sapere di Focus, il mensile più letto in Italia, punto di riferimento di appassionati e curiosi di tecnologia, scienza, natura, medicina e innovazione, con un’audience complessiva di 5,4 milioni di lettori e utenti al mese (Nielsen Media Impact Data fusion, marzo 2021) e una community di più di 3 milioni di follower sui social (Shareablee + insight, agosto 2021).

Dopo le prime due edizioni, che hanno richiamato oltre 40mila visitatori, e l’edizione completamente digitale del 2020 con oltre 30 milioni di visualizzazioni sui social, l’evento del brand del Gruppo Mondadori si presenta quest’anno, per la quarta edizione, con un format rinnovato: da una parte tornano i visitatori in presenza (ingresso gratuito, su prenotazione e in numero limitato) e dall’altra si consolida la presenza sui canali media, grazie alla forza di un brand multicanale, presente su tutte le piattaforme: stampa, web e social, tv.

“La forza di un brand consiste nell’essere in grado di creare intorno a sé un sistema di media integrati, capaci di veicolare contenuti coerenti secondo una logica omnicanale. E Focus, grazie anche a Focus Live, rappresenta oggi alla perfezione questo approccio strategico: non è più solo il magazine più letto in Italia, ma un intero mondo di storie e contenuti di qualità che prendono vita ora attraverso le pagine della rivista, ora attraverso spettacolari immagini sul canale tv, sul web, sui profili social e nel contatto diretto con il pubblico: un’esperienza immersiva per l’utente che può sentirsi parte integrante di quello stesso mondo”, ha dichiarato Carlo Mandelli, Amministratore delegato Mondadori Media.

“Le sfide sono il motore della crescita e la spinta allo sviluppo dell’intera civiltà, non solo sul piano scientifico, ma anche quello sociale, culturale, più semplicemente umano. Per questo abbiamo deciso di raccontare le storie che proprio attorno alle sfide nascono e restano, per indicare la strada a chi affronterà nuove sfide e racconterà nuove storie. Lo faremo a modo nostro, rinnovando il patto di fiducia che da anni ormai fa di Focus un punto di riferimento per chi vuole capire il pianeta e dotarsi degli strumenti per aiutarlo a crescere. Un impegno che seguiamo ogni giorno attraverso tutti i nostri canali e una volta all’anno con il nostro Festival”, ha detto il direttore di Focus Raffaele Leone.

ASPETTANDO FOCUS LIVE – 29 settembre/4 novembre
In attesa di sbarcare, a novembre, al Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci, Focus Live scalda i motori già a partire dal 29 settembre con una serie di appuntamenti settimanali trasmessi in streaming sui canali social e su Focus.it: la campionessa di sci Sofia Goggia parlerà delle imprese sportive che l’hanno portata sul tetto del mondo; la meteorologa Serena Giacomin mostrerà come si stanno trasformando le previsioni del tempo per colpa dei cambiamenti climatici; l’alpinista Marco Confortola racconterà le sue sfide per conquistare gli 8.000; il matematico Alessio Figalli spiegherà perché la matematica è così importante. E ancora, la ricercatrice Roberta Pirazzini racconterà il più grande esperimento scientifico realizzato al Polo Nord.

LE ANTEPRIME (8-10 novembre) E IL FESTIVAL (11/14 novembre)
Il tema di quest’anno è dedicato alle sfide del sapere che abbiamo intrapreso e quelle che ci aspettano. Nei tre giorni che precedono l’apertura al pubblico del Festival, largo a tre anteprime in diretta streaming dal palco del Museo: l’8 novembre con il fisico e inventore Federico Faggin, il 9 novembre con l’astronauta Luca Parmitano, il 10 novembre con il divulgatore Adrian Fartade. Tra gli oltre 100 incontri in quattro giorni, dall’11 al 14 novembre, il biologo evoluzionista Telmo Pievani racconterà la storia dell’Umanità vista dal nostro Pianeta; Tommaso Ghidini, capo della sezione “Tecnologie dei Materiali” dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa), mostrerà come l’uomo sta ritornando sulla Luna; con Giorgio Metta, direttore dell’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT), si potrà assistere a una sfida tra due bracci robotici e guidare vari robot sviluppati in Italia proprio dall’IITt; Rita Cucchiara, docente di Ingegneria informatica all’Università di Modena e Reggio Emilia, illustrerà gli ultimi traguardi raggiunti nel campo dell’Intelligenza Artificiale. E poi tanti altri ospiti, come Oliviero Toscani, Andrea Delogu, Licia Troisi e tanti altri, che racconteranno le proprie sfide in settori diversi, oltre a   due eventi speciali: il primo con Vittorio Sgarbi impegnato in una lectio magistralis sull’arte; il secondo, uno spettacolo teatrale dedicato alla vita di Margherita Hack, la grande astrofisica italiana che l’anno prossimo avrebbe compiuto 100 anni.

All’interno della zona espositiva ci sarà anche un corner dedicato alle domande e risposte nel quale mettere alla prova le proprie conoscenze in una sfida continua tra gli spettatori. Ogni giorno a ora fissa, il quiz verrà condotto da Massimo Cannoletta, il campione della trasmissione televisiva L’eredità.
Spazio anche a laboratori interattivi, stand e installazioni nei quali si potrà scoprire e “toccare con mano” come funziona la scienza. Tra questi, per esempio, lo stand dell’Agenzia Spaziale Europea dove sarà possibile scoprire come i satelliti dallo spazio osservano e misurano come sta cambiando il nostro Pianeta; Tree: un’esperienza immersiva di realtà virtuale che permette ai visitatori di “trasformarsi” in un albero scoprendo le potenzialità dell’olfatto; il laboratorio di paleontologia per imparare le tecniche di ricerca dei fossili; “Deep Inside – State of mind”, la grande vasca in cui diversi apneisti si immergeranno per mostrarci, grazie ai sensori disposti sul loro corpo, che cosa accade al nostro organismo e al nostro cervello quando siamo sott’acqua e tratteniamo il respiro; e tanto altro.

Su live.focus.it sarà possibile scoprire il palinsesto completo e prenotarsi per partecipare fisicamente ai singoli appuntamenti. Sul sito e sui canali social di Focus sarà poi possibile seguire l’intero festival con quattro giorni di dirette streaming e contenuti speciali.

L’edizione 2021 di Focus Live è realizzata con il supporto di istituzioni, università e aziende.
Main partner: E-distribuzione.
Partner: Golia, Humanitas University, Open Fiber, ZEISS.
Content partner: Airc.
Media partner: Focus Mediaset, Focus Junior, Smartworld.it, Studenti.it.
Radiomontecarlo è la radio ufficiale.
In collaborazione con Afru, Asi, Esa, Enea, IIT, Inaf, Opera San Francesco dei Poveri, Politecnico di Milano, Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, Università Cattolica del Sacro Cuore, Università degli Studi di Milano-Bicocca e Way Experience.

Focus Live è un evento Mondadori Media, realizzato in collaborazione con il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci.