2021

L’Assemblea degli azionisti approva il bilancio d’esercizio 2021

Deliberata la distribuzione di un dividendo di 0,085 euro per azione ordinaria

L’Assemblea degli Azionisti di Arnoldo Mondadori Editore S.p.A., riunitasi oggi sotto la presidenza di Marina Berlusconi, ha approvato il bilancio al 31 dicembre 2021.

I principali dati relativi all’andamento dell’esercizio, già comunicati al mercato lo scorso 16 marzo, sono stati illustrati dall’Amministratore delegato del Gruppo, Antonio Porro.
In particolare, il risultato netto, dopo la quota di pertinenza di terzi, è positivo per 44,2 milioni di euro, in significativo incremento rispetto ai 4,5 milioni di euro del 2020.

L’Assemblea odierna ha deliberato, in conformità alla proposta del Consiglio di Amministrazione del 16 marzo 2022, già oggetto di informativa, di distribuire un dividendo unitario di 0,085 euro per ciascuna azione ordinaria (al netto delle azioni proprie) in circolazione alla record date, per un ammontare complessivo di circa 22,1 milioni di euro[1], che corrisponde a un pay-out pari al 50% dell’utile netto consolidato e a un dividend yield pari al 4,2% (al 31 dicembre 2021).
Il dividendo, in conformità alle disposizioni del “Regolamento dei mercati organizzati e gestiti dalla Borsa Italiana S.p.A.”, sarà pagato a partire dal 25 maggio 2022 (payment date), con stacco cedola n.21 in data 23 maggio 2022 (ex date) e con data di legittimazione al pagamento del dividendo, ai sensi dell’art. 83-terdecies del TUF (record date), il 24 maggio 2022.

L’Assemblea degli Azionisti ha inoltre deliberato sulle seguenti ulteriori materie all’ordine del giorno:

Relazione sulla politica in materia di remunerazione e sui compensi corrisposti
L’Assemblea, ai sensi dell’art. 123 ter del D. Lgs 58/1998 ha approvato, con deliberazione vincolante, la prima sezione della Relazione sulla politica in materia di remunerazione e sui compensi corrisposti. L’Assemblea ha altresì deliberato in senso favorevole sulla seconda sezione della stessa Relazione.

Rinnovo dell’autorizzazione all’acquisto e disposizione di azioni proprie
A seguito della scadenza del termine relativo alla precedente autorizzazione deliberata il 27 aprile 2021, l’Assemblea ha rinnovato l’autorizzazione all’acquisto e disposizione di azioni proprie, al fine di mantenere applicabile per il Consiglio di Amministrazione la condizione di legge per eventuali piani di acquisto e, conseguentemente, la facoltà di cogliere eventuali opportunità di investimento o di operatività sulle azioni proprie.
Alla data odierna Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. detiene in portafoglio complessive n. 1.049.838 azioni proprie, pari allo 0,402% del capitale sociale.
Si riportano di seguito, anche con riferimento alle disposizioni dell’art. 144-bis del Regolamento Emittenti 11971/1999, le informazioni relative all’autorizzazione rilasciata dall’Assemblea.

  • Motivazioni
    Le motivazioni per le quali è richiesta l’autorizzazione all’acquisto e alla disposizione di azioni proprie trovano fondamento nell’opportunità di attribuire al Consiglio di amministrazione la facoltà di:
    – utilizzare le azioni proprie acquistate, o già in portafoglio, quale eventuale corrispettivo dell’acquisizione di partecipazioni nel quadro della politica di investimenti della Società;
    – utilizzare le azioni proprie acquistate, o già in portafoglio, a fronte dell’esercizio di diritti, anche di conversione, derivanti da strumenti finanziari emessi dalla Società, da società controllate o da terzi, così come utilizzare le azioni proprie per operazioni di prestito, permuta o conferimento o anche al servizio di operazioni di carattere straordinario sul capitale o operazioni di finanziamento o incentivazione che implichino l’assegnazione o disposizione di azioni proprie;
    – compiere, direttamente o tramite intermediari, eventuali operazioni di investimento anche per contenere movimenti anomali delle quotazioni, per regolarizzare l’andamento delle negoziazioni e dei corsi e per sostenere sul mercato la liquidità del titolo, così da favorire il regolare svolgimento delle negoziazioni al di fuori delle normali variazioni legate all’andamento del mercato, fermo restando in ogni caso il rispetto delle disposizioni vigenti;
    – disporre eventualmente, ove ritenuto strategico per la Società, di opportunità di investimento o disinvestimento anche in relazione alla liquidità disponibile;
    – disporre delle azioni proprie a fronte di piani di incentivazione basati su strumenti finanziari ai sensi dell’articolo 114-bis del TUF, nonché da programmi di assegnazione gratuita di azioni ai dipendenti o ai membri degli organi di amministrazione della Società o agli Azionisti.
  • Durata
    La durata dell’autorizzazione all’acquisto è stabilita fino all’assemblea di approvazione del bilancio al 31 dicembre 2022 e, comunque, per un periodo non superiore ai 18 mesi successivi alla delibera assembleare, mentre la durata dell’autorizzazione alla disposizione delle azioni proprie è accordata senza limiti temporali in ragione dell’assenza di previsioni al riguardo ai sensi delle vigenti disposizioni e dell’opportunità di consentire al Consiglio di Amministrazione di avvalersi della massima flessibilità, anche in termini di tempistica, per effettuare gli eventuali atti di disposizione delle azioni.
  • Numero massimo di azioni acquistabili
    L’autorizzazione consente l’acquisto, anche in più tranche, di azioni ordinarie di Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. del valore nominale di euro 0,26 cadauna in una o più volte in misura liberamente determinabile dal Consiglio di Amministrazione fino a un numero massimo di azioni che – tenuto anche conto delle azioni ordinarie di volta in volta detenute, direttamente e indirettamente, in portafoglio – non sia complessivamente eccedente il 10% del capitale sociale.
  • Modalità per l’effettuazione degli acquisti e indicazione del prezzo minimo e massimo
    Gli acquisti verrebbero effettuati in conformità agli artt. 132 del TUF e 144-bis, comma 1 lettera b) del Regolamento Emittenti, e così sui mercati regolamentati o sui sistemi multilaterali di negoziazione, secondo modalità operative stabilite nei regolamenti di organizzazione e gestione dei mercati stessi che non consentano l’abbinamento diretto delle proposte di negoziazione in acquisto con predeterminate proposte di negoziazione in vendita, nonché in osservanza di ogni altra normativa vigente, anche comunitaria. Inoltre le operazioni di acquisto di azioni potranno essere effettuate anche con le modalità previste dall’art. 3 del Regolamento Delegato (UE) n. 2016/1052 al fine di beneficiare, ove ne sussistano i presupposti, dell’esenzione di cui all’articolo 5, paragrafo 1, del Regolamento (UE) n. 596/2014 relativo agli abusi di mercato con riferimento all’abuso di informazioni privilegiate e manipolazione di mercato.
    Per quanto concerne gli atti di disposizione delle azioni proprie, potranno essere effettuati, in una o più volte e anche prima di avere eventualmente esaurito il quantitativo massimo di azioni proprie acquistabile, sia mediante alienazione delle stesse sui mercati regolamentati sia secondo le ulteriori modalità di negoziazione conformi alla normativa, anche comunitaria, vigente e alle Prassi di Mercato Ammesse, ove applicabili.
    La proposta di autorizzazione prevede che il corrispettivo minimo e massimo di acquisto sarà determinato ad un prezzo unitario non inferiore al prezzo ufficiale di Borsa del titolo Mondadori del giorno precedente a quello in cui verrà effettuata l’operazione di acquisto, diminuito del 20%, e non superiore al prezzo ufficiale di Borsa del giorno precedente a quello in cui verrà effettuata l’operazione di acquisto, aumentato del 10%.
    In ogni caso – salvo eventuali diverse determinazioni di prezzi e di volumi derivanti dall’applicazione delle condizioni previste dalle Prassi di Mercato Ammesse – tale prezzo sarà individuato in conformità alle condizioni di negoziazione stabilite dal Regolamento Delegato (UE) n. 1052 dell’8 marzo 2016.
    In termini di corrispettivi, le operazioni di vendita o gli altri atti di disposizione delle azioni proprie saranno effettuate:
    – se eseguite in denaro, a un prezzo non inferiore del 10% rispetto al prezzo di riferimento rilevato sul Mercato Telematico Azionario – Euronext Milan – organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. nella seduta di borsa precedente ogni singola operazione;
    – se eseguite nell’ambito di eventuali operazioni straordinarie secondo i termini economici da determinarsi da parte del Consiglio di Amministrazione in ragione della natura e delle caratteristiche dell’operazione, anche tenendo conto dell’andamento di mercato del titolo Mondadori;
    – se eseguite al servizio dei Piani di Performance Share adottati dalla Società in conformità alle condizioni e modalità di cui alle delibere assembleari istitutive dei Piani stessi nonché ai relativi regolamenti.

Piano di performance share 2022-2024
L’Assemblea ha approvato, ai sensi dell’art. 114-bis del D. Lgs. 58/1998 e in continuità con l’introduzione dello strumento performance share approvata negli scorsi esercizi per la remunerazione di medio-lungo termine degli amministratori esecutivi e dei dirigenti strategici, l’adozione di un Piano di Performance Share per il triennio 2022-2024 riservato all’Amministratore Delegato, al CFO – Consigliere esecutivo e ad alcuni manager della Società che abbiano in essere un rapporto di lavoro e/o amministrazione con la Società o con le società controllate dalla stessa alla data di attribuzione delle azioni,
Per la descrizione in dettaglio del Piano di Performance Share 2022-2024, dei soggetti destinatari e degli elementi essenziali relativi alle caratteristiche del regolamento del suddetto piano, si rinvia al Documento Informativo di cui all’art. 84 bis del regolamento emittenti Consob n.11971/1999 e alla relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione, disponibili sul sito internet della Società www.gruppomondadori.it nella sezione Governance/Assemblea degli Azionisti e sul meccanismo di stoccaggio autorizzato 1 Info (www.1Info.it).

[1] Calcolo indicativo effettuato con riferimento al numero di azioni in circolazione alla data odierna.

Gruppo Mondadori: finalizzata la cessione dei magazine Donna Moderna e CasaFacile a Stile Italia Edizioni

Il Gruppo Mondadori informa di aver perfezionato in data odierna la cessione – da parte della controllata Mondadori Media S.p.A. – dei rami d’azienda costituiti dalle attività editoriali delle testate Donna Moderna e CasaFacile a Stile Italia Edizioni S.r.l., appartenente al gruppo Società Editrice Italiana S.p.A.
Nel 2021 i ricavi delle attività in oggetto sono stimati pari a circa 17 milioni di euro.

L’operazione, i cui effetti avranno decorrenza dal 1° gennaio 2022, è coerente con la strategia del Gruppo Mondadori – più volte comunicata al mercato – di crescente focalizzazione sul core business dei libri.

In conformità con le disposizioni di legge è stata esperita la procedura sindacale.

Tutto pronto per “Sorrisi Live – Un sorriso per Natale”, il grande concerto firmato da TV Sorrisi e Canzoni

Un evento digitale di musica e solidarietà, che vedrà la partecipazione esclusiva di Gaia, Francesca Michielin, Federico Rossi, The Kolors, Arisa, Deddy, Francesco Gabbani, Emma Muscat e Rocco Hunt

Questa sera alle 19 sul sito e sui canali Instagram e Facebook del magazine

Il Natale si accende di musica e solidarietà con Sorrisi Live – Un sorriso per Natale, il concerto digitale che TV Sorrisi e Canzoni, brand punto di riferimento nel mondo dello spettacolo, regalerà in esclusiva nella serata di oggi, mercoledì 22 dicembre, a lettori, follower e appassionati per vivere l’atmosfera delle feste insieme ai cantanti più amati e seguiti della nuova scena discografica italiana. 

Un appuntamento che, dopo il grande successo riscosso nel 2020, vedrà quest’anno la partecipazione di 9 giovani artisti tra i più apprezzati, pronti a dedicare un augurio speciale a tutti i loro fan a partire dalle ore 19 sul sito e sui canali Instagram e Facebook del magazine. 

Ad animare il palcoscenico di Sorrisi Live con le loro esibizioni saranno, infatti, Gaia, Francesca Michielin, Federico Rossi, The Kolors, Arisa, Deddy, Emma Muscat e Rocco Hunt, con il ritorno di uno dei grandi protagonisti della scorsa edizione, Francesco Gabbani

Musicisti e cantautori di grande talento, che trascineranno il pubblico di Sorrisi nelle atmosfere intime e familiari del Natale con l’esclusiva versione acustica di un brano tratto dal proprio repertorio. 

Una playlist di voci amatissime dai più giovani, che daranno ulteriore risonanza all’iniziativa grazie alla loro popolarità sui social network, coinvolgendo una community ancora più ampia e dando prova del rapporto privilegiato che da sempre lega il settimanale più letto e venduto in Italia agli artisti di tutte le generazioni. 

A condurre l’evento – da vedere e rivedere su Sorrisi.com e sui profili social del magazine Gabriele Corsi, con la partecipazione del padrone di casa, Aldo Vitali, direttore di TV Sorrisi e Canzoni.

«Anche quest’anno per Natale siamo felici di poter regalare a tutti i nostri lettori e a chi ci segue con affetto sui social un concerto speciale e unico nel suo genere, con grandi artisti che hanno raccolto con entusiasmo il nostro invito e che ringrazio di cuore. E sono ancor più grato a loro perché il concerto ci permette di aiutare tanti bambini sfortunati attraverso la Fondazione Dottor Sorriso», ha dichiarato Aldo Vitali.

Il concerto sarà, infatti l’occasione per donare un sorriso anche alle famiglie che trascorreranno le festività nei reparti ospedalieri, grazie al sostegno che Sorrisi ha scelto di dare alla Fondazione Dottor Sorriso, impegnata da più di 25 anni nelle strutture sanitarie di tutta Italia con la promozione della Terapia del Sorriso. La missione? Addolcire la degenza dei piccoli pazienti e aiutarli ad affrontare la malattia con rinnovato ottimismo.

«Per il secondo anno ho l’onore e il piacere di presentare, con il direttore di Sorrisi, il concerto di Natale. Sta diventando una bellissima tradizione che, mi auguro, possa svolgersi dal vivo al più presto», racconta Gabriele Corsi. «In televisione, in radio, negli eventi, cerco sempre di strappare un sorriso. Allora, quale occasione migliore, per festeggiare il Natale, del concerto di Sorrisi in collaborazione con gli amici di Dottor Sorriso?».

Con Sorrisi Live – Un sorriso per Natale, TV Sorrisi e Canzoni si conferma un brand in continua evoluzione, capace di unire artisti e personaggi del mondo dello spettacolo a un pubblico di 5,7 milioni di lettori e utenti al mese (fonte: Nielsen Media Impact Data fusion, maggio 2021) e a una community di 950.000 fan sui social network (fonte: Shareablee e Insight, ottobre 2021), grazie a un’offerta editoriale che spazia dal magazine al sito, dai social agli eventi.

Qui le informazioni per contribuire al progetto della Fondazione Dottor Sorriso con una donazione.

Gruppo Mondadori: calendario eventi societari 2022

Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. rende noto, ai sensi dell’art. 2.6.2 del Regolamento dei Mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana S.p.A., il calendario degli eventi societari programmati per l’anno 2022:

  • mercoledì 16 marzo 2022: Consiglio di Amministrazione di approvazione del progetto di bilancio e del bilancio consolidato al 31 dicembre 2021;
  • giovedì 12 maggio 2022: Consiglio di Amministrazione di approvazione delle informazioni finanziarie periodiche aggiuntive al 31 marzo 2022;
  • giovedì 28 luglio 2022: Consiglio di Amministrazione di approvazione della relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2022;
  • giovedì 10 novembre 2022: Consiglio di Amministrazione di approvazione delle informazioni finanziarie periodiche aggiuntive al 30 settembre 2022.

L’Assemblea degli Azionisti per l’approvazione del bilancio di esercizio al 31 dicembre 2021 è programmata in prima convocazione per giovedì 28 aprile 2022.

Le presentazioni alla comunità finanziaria dei risultati relativi al bilancio al 31 dicembre 2021, alla relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2022 e alle informazioni finanziarie periodiche aggiuntive al 31 marzo 2022 e al 30 settembre 2022 sono programmate per le stesse date stabilite per i rispettivi Consigli di Amministrazione.

Eventuali variazioni verranno tempestivamente comunicate al mercato.

Si ricorda che Arnoldo Mondadori Editore S.p.A., anche in relazione agli obblighi – di cui all’art. 2.2.3, comma 3 del Regolamento dei mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana S.p.A. – derivanti dall’appartenenza al segmento Euronext STAR Milan di Borsa Italiana, renderà disponibili le informazioni finanziarie periodiche aggiuntive riferite al 31 marzo 2022 e al 30 settembre 2022 entro 45 giorni dal termine del primo e terzo trimestre dell’esercizio (con esonero dalla pubblicazione relativa al quarto trimestre stante che la relazione finanziaria annuale 2021, unitamente agli altri documenti di cui all’art. 154-ter, comma primo, del Testo Unico della Finanza, sarà resa disponibile entro 90 giorni dalla chiusura dell’esercizio).
Struttura, contenuti informativi e modalità di pubblicazione dei documenti sono invariati rispetto ai Resoconti Intermedi di Gestione già pubblicati ai sensi del previgente articolo 154-ter comma 5 del Testo Unico della Finanza.

Interni presenta il volume “XXX-Y 30 anni di FuoriSalone”

Oltre 500 pagine e più di 1.000 immagini, con il libro edito da Electa si celebrano i progetti, i personaggi e gli eventi più memorabili che hanno segnato la nascita e lo sviluppo del FuoriSalone

Il volume sarà presentato in anteprima martedì 21 dicembre alla Triennale di Milano e vedrà la partecipazione di: Stefano Boeri, Giulio Cappellini, Antonio Citterio, Stefano Giovannoni, Ferruccio Laviani, Piero Lissoni, Rosita Missoni, Paola Navone, Maria Porro e Patricia Urquiola (evento su invito)

INTERNI, il magazine di interiors e contemporary design del Gruppo Mondadori diretto da Gilda Bojardi, presenta XXX-Y 30 ANNI DI FUORISALONE, il volume edito da Electa che celebra i personaggi e gli eventi più memorabili che hanno segnato la nascita e lo sviluppo della manifestazione simbolo della città di Milano. Il racconto parte dalle origini, ovvero dalla “Milano Designer’s Week” nata nel 1990 per volontà di Gilda Bojardi e di INTERNI, che nel tempo si è trasformata con il nome di FuoriSalone (inventato sempre dal direttore della rivista) fino ad arrivare all’esplosione dei distretti temporanei di design e alla sua affermazione come festa urbana.

Attraverso 512 pagine, 1.000 immagini e i progetti di oltre 2.500 protagonisti, il libro ripercorre la storia del più importante appuntamento al mondo per il design internazionale.

“Non basta ricorrere all’equazione Design = Milano per comprendere il successo di una manifestazione unica nel suo genere quale è il FuoriSalone”, dichiara Gilda Bojardi, direttore di INTERNI. “Come spieghiamo in questo libro, nato a 30 anni di distanza dal primo evento che, su nostra iniziativa, ha coinvolto in modo strutturato i luoghi milanesi del design, il FuoriSalone è un’opera corale che ha tanti protagonisti e a cui hanno concorso diversi fattori storici, geografici, produttivi e culturali. Di fatto, è l’espressione di un sistema che solo in Italia e solo a Milano poteva trovare le sue radici feconde. Dal 1990 a oggi la manifestazione è cresciuta sempre più, superando, in termini di vivacità culturale e di sperimentazione, i confini della mostra-mercato e diventando una grande festa urbana che tutti i visitatori, a prescindere dall’interesse professionale, percepiscono come un grande happening trasversale, spettacolare e imperdibile. L’indotto economico è tale da farne la settimana più importante dell’anno per la città e, assieme al Salone del Mobile – rispetto al quale si pone in modo complementare – fa di Milano il luogo elettivo per la diffusione di una cultura che pone il design al centro di un dibattito per l’innovazione e il progresso della società”, conclude il Direttore.

Il volume fa rivivere le tappe, gli avvenimenti e gli eventi più emblematici che hanno scandito la storia del FuoriSalone – un modello culturale, spettacolare e di mercato copiato in tutto il mondo, basato su un riuscito mix di performance, installazioni, mostre ed espressioni sperimentali – e hanno permesso a Milano di diventare la riconosciuta Capitale Internazionale del Design.

La narrazione è organizzata in ordine cronologico e suddivisa per decenni (1990-1999, 2000-2009, 2010-2019), introdotti da un capitolo dedicato agli anni Ottanta, ovvero agli eventi anticipatori del FuoriSalone. I testi di quattro noti critici del design (Beppe Finessi, Deyan Sudjic, Paolo Ferrarini e Li Edelkoort) offrono una lettura generale e personale del fenomeno, della sua evoluzione e del suo significato. I decenni si avvalgono invece dell’introduzione storica e sociologica di Andrea Davide Cuman, docente universitario e studioso, che racconta la manifestazione in rapporto all’evoluzione del gusto e alle trasformazioni della città.

La carrellata delle immagini – tratte dagli archivi di INTERNI – è intervallata dai contributi di circa 50 personaggi che con le loro testimonianze, ricordi e aneddoti di costume raccontano il ‘loro’ FuoriSalone: dagli ideatori di grandi eventi che hanno gettato le basi del FuoriSalone – come Giulio Cappellini, Paolo Pallucco, Patrizia Moroso – ai progettisti che hanno realizzato installazioni indimenticabili – tra cui Ron Arad, Andrea Branzi, Michele De Lucchi, Jacopo Foggini, Barnaba Fornasetti, Massimo Iosa Ghini, Antonio Marras, Fabio Novembre, William Sawaya e Paolo Moroni, Emiliano Salci – per arrivare a galleristi e curatori che con i loro spazi e le loro iniziative hanno segnato l’evoluzione del fenomeno urbano – tra cui Gisella Borioli, Rossana Orlandi, Antonia Jannone e Carla Sozzani.

XXX-Y 30 ANNI DI FUORISALONE sarà presentato in anteprima martedì 21 dicembre 2021 alla Triennale di Milano nel corso di un incontro – su invito – che vedrà la partecipazione di: Stefano Boeri, Giulio Cappellini, Antonio Citterio, Stefano Giovannoni, Ferruccio Laviani, Piero Lissoni, Rosita Missoni, Paola Navone, Maria Porro e Patricia Urquiola.

Il volume XXX-Y 30 ANNI DI FUORISALONE sarà in libreria a partire dal 18 gennaio.

INTERNI ringrazia per la collaborazione: Videomobile, Moretti e Acqua Chiarella.

 

Focus: collaborazione esclusiva con il WWF

Un numero speciale per raccontare i progetti e i luoghi da difendere per la salvaguardia del nostro Pianeta

I giornalisti del brand punto di riferimento nella divulgazione scientifica a fianco dei ricercatori del WWF per un reportage straordinario in occasione del 60° anniversario dell’associazione

Focus, il brand del Gruppo Mondadori leader nella divulgazione scientifica, rafforza l’impegno per la salvaguardia del nostro Pianeta con un numero speciale realizzato in collaborazione con il WWF.

Uno straordinario progetto divulgativo che vede il mensile più letto in Italia, punto di riferimento per gli appassionati di scienza, natura e tecnologia, eccezionalmente in viaggio con i ricercatori dell’organizzazione per raccontare – attraverso l’autorevole lente della redazione – i progetti che da 60 anni WWF porta avanti per proteggere la nostra terra e le specie a rischio.

Da questo progetto che unisce Focus e WWF nasce un reportage speciale che ha l’obiettivo di condividere con tutta la community del brand – che conta 5,2 milioni di utenti e lettori (fonte: Nielsen Media Impact Data Fusion, maggio 2021) il messaggio che, ora più che mai, la difesa dell’ambiente non si può rimandare. Un’iniziativa che rappresenta la prima tappa di un percorso che nel 2022 vedrà Focus celebrare i suoi primi 30 anni attraverso una serie di attività e eventi speciali. 

 «Dal 1961 WWF si batte per la difesa della natura e degli ecosistemi. Lo fa perché ha capito, prima di altri, che il meraviglioso cammino dell’uomo avrebbe potuto mettere in pericolo il meraviglioso equilibrio del Pianeta. Con loro siamo andati in giro per l’Italia e per il mondo a conoscere le riserve naturali che difendono, il lavoro che fanno, i luoghi selvaggi, le piante, gli animali che ci vivono. Abbiamo guardato in diretta la stupefacente natura terrestre per raccontarvela. E lo abbiamo fatto ancora una volta ammirati, con quello stupore che mai vogliamo perdere», ha sottolineato Raffaele Leone, direttore di Focus.

 «Focus è stato uno straordinario compagno nel viaggio che ci ha permesso di raccontare il lavoro fatto nei nostri primi sessant’anni, passando dalle sfide vinte a quelle che dobbiamo affrontare, consapevoli che dalla salute della natura che ci circonda dipende anche la nostra salute. Oggi sappiamo che nei prossimi 10 anni dovremo fare molto di più di quanto è stato fatto negli ultimi 60 anni, se vogliamo affrontare la crisi climatica e invertire la curva della perdita della biodiversità. Negli ultimi 60 anni abbiamo visto il mondo subire profonde trasformazioni e anche il WWF è cambiato nel tempo, ma una cosa non cambierà mai: la nostra ferma determinazione nel realizzare un futuro in cui le persone possano vivere in armonia con la natura», ha dichiarato Donatella Bianchi, presidente WWF Italia.

Questa iniziativa è frutto del pluriennale impegno che Focus porta avanti per sensibilizzare e promuovere gli obiettivi di sviluppo sostenibili dell’Agenda Onu 2030, attraverso iniziative che coinvolgono lettori, studenti e insegnanti su tutti i canali, e che fanno del brand una grande piattaforma multimediale di riferimento per queste tematiche.

Cuore di questa edizione di Focus sono i reportage, le testimonianze e gli incontri raccontati dai giornalisti della redazione del magazine, protagonisti d’eccezione delle spedizioni insieme agli esperti del WWF.
Un viaggio tra le pagine del magazine che porterà i lettori in giro per il mondo con racconti esclusivi e una selezione di immagini inedite dei territori esplorati e dei suoi abitanti.

In Paraguay per scoprire gli ambienti dove la natura ancora domina sovrana: una spedizione nel cuore del Sud America, che ha preso il via dalla zona del Chaco, un territorio minacciato sempre di più dall’espansione degli allevamenti e dell’agricoltura estensiva, ed è proseguita nell’area del Pantanal fino ad arrivare alla foresta atlantica.

E poi in Africa centrale per visitare l’area protetta di Dzanga – Sangha dove i gorilla, travolti dal bracconaggio e inseguiti da una deforestazione pervasiva e silenziosa e da malattie come Ebola, sono tutelati e ammirati dai turisti grazie ad un progetto di “abituazione” lanciato dal WWF negli anni ‘90.

Nel numero anche il racconto della ricerca di balene e delfini tra le acque del nostro mare: una testimonianza diretta dell’esperienza vissuta a bordo della Blue Panda, la nave ambasciatrice del WWF, che la scorsa estate ha attraversato il Mar Mediterraneo per diffondere il suo messaggio sull’importanza della salvaguardia dell’ecosistema marino.

Ad arricchire il progetto, un palinsesto di contenuti speciali disponibili sul sito Focus.it e sui canali social del brand – che raggiungono più di 3 milioni di follower – con tanti approfondimenti, interviste e immagini e video esclusivi sui progetti del WWF per soddisfare le curiosità e la conoscenza degli utenti.

Un’offerta multicanale e circolare che dal magazine si sviluppa e arricchisce sui canali digitali di Focus, confermando la formula di successo del brand che unisce al contributo di voci autorevoli di fama internazionale uno sguardo sempre fresco e rigoroso e l’inconfondibile stile chiaro e diretto in grado di raggiungere un pubblico sempre più ampio.

AdKaora lancia un’offerta di formati native in-play: la prima campagna è per McDonald’s

 AdKaora, agenzia digitale del Gruppo Mondadori specializzata in mobile advertising user-centric e proximity marketing, è stata scelta da McDonald’s per promuovere McDelivery®, il servizio di delivery proprietario, con una campagna di gaming adv ideata con OMD.

Gaming, metaverso e avatar sono alcune delle parole che stanno maggiormente affollando articoli, feed e discussioni. Il gaming sembra un fenomeno esploso da poco, eppure è in crescita da anni e, secondo IIDEA, il 38% della popolazione tra i 6 e i 64 anni ha deciso di impiegare il suo tempo libero giocando in media per ben 8 ore, soprattutto da mobile. Elemento ancora più importante, questo tipo di intrattenimento non riguarda solo gli adolescenti maschi, ma è trasversale per età e genere e rappresenta un’attività a cui l’utente dedica il 100% della sua attenzione

Per intercettare questo target qualificato e in crescita, in un ambiente brand safe, AdKaora ha creato la sua nuova offerta native in-play, con 2 asset chiave.  

Il primo è la tipologia dei formati: si tratta di formati display immersivi, immediatamente riconoscibili e compliant con gli standard IAB, inseriti all’interno delle dinamiche di gioco in maniera nativa e realistica: per esempio, l’utente può vedere un cartellone pubblicitario mentre corre un rally per le strade della città o disputa la finale del torneo di calcio all’interno di uno stadio, il tutto senza interrompere la sua esperienza di gioco, ma creando un’associazione positiva con il marchio.

Il secondo asset è l’alta reach sull’insieme dei giochi su cui la pubblicità viene erogata: oltre 5 milioni di utenti attivi al mese e più di 218 milioni di impression, su tutte le piattaforme di gioco (mobile, pc e console), comprendendo varie categorie come, per esempio, sport ed action, e potendo contare sull’esclusività di giochi molto seguiti come, per esempio Roblox, il metaverso a target kid numero 1 nel mondo. 

McDonald’s è stato il primo brand a “mettersi in gioco” e a puntare sulla possibilità di raggiungere il target in questo nuovo ambiente con un progetto volto a promuovere il servizio McDelivery®, in occasione delle iniziative promozionali di novembre su tutto il territorio nazionale. L’obiettivo della campagna, on air dall’1 al 14 novembre, era aumentare la service awareness, comunicando con il target di riferimento – ovvero +18 anni e amante dei servizi delivery – mentre era intento a giocare da mobile: un micro–momento importante in cui, normalmente, è difficile intercettarlo. 

Grazie alla creatività perfettamente inserita all’interno delle dinamiche di gioco, la campagna ha ottenuto ottimi risultati, registrando una elevata visibilità e un elevato tempo di visualizzazione: il tasso di viewability ha raggiunto l’84%, l’adv è stata vista su oltre 26 giochi, con un average gaze time di 2 minuti e 78 secondi.

Davide Tran, CEO AdKaora: «Il lancio dell’offerta di formati Native In-Play dedicata al mondo game si sposa perfettamente con il nostro costante impegno nel creare soluzioni che attraggano da una parte l’attenzione dell’utente e che rafforzino dall’altra la comunicazione dei brand, raggiungendo alti KPI. Grazie al carattere mai invasivo ed estremamente immersivo delle nostre creatività, le aziende possono presidiare nuovi interessanti orizzonti, ottenere importanti risultati di awareness e visibilità, e farlo in un ambiente altamente safe. Proprio come ha fatto McDonald’s con noi puntando per primo su questa nuova e sofisticata forma di adv e con il quale siamo felici di aver “battezzato” l’offerta», conclude Tran.

Mondadori Store arriva nel centro commerciale ViaLarga di Bologna

La nuova libreria aprirà al pubblico martedì 21 dicembre

Un nuovo Mondadori Bookstore aprirà le porte martedì 21 dicembre all’interno del centro commerciale ViaLarga di Bologna per portare a tutti gli amanti della cultura e dell’intrattenimento un’offerta sempre più ricca di libri, prodotti di cartoleria e giocattoli.

Con uno spazio espositivo di 200 metri quadri, la libreria a gestione diretta metterà a disposizione del pubblico un assortimento di oltre 10.000 titoli, presenti a scaffale tra narrativa, saggistica, varia, classici e fumetti con il nuovo format Just Comics. Spazio anche a un settore dedicato a bambini e ragazzi, con libri e giocattoli.

Arricchisce l’ampia proposta editoriale anche una selezione dei migliori prodotti di cartoleria, con tante idee regalo, gift box, gift card e le proposte del club Mondolibri.

I clienti potranno inoltre usufruire di tutti i servizi multicanale gratuiti di Mondadori Store, come Pick Up Point, che consente di ritirare gratuitamente presso il punto vendita un libro acquistato su Mondadoristore.it, scegliendo da un catalogo di oltre 1 milione di titoli; Prenota e ritira, ovvero la possibilità di prenotare online per poi ritirare e acquistare in negozio; Invia a casa, per ricevere a domicilio un prodotto ordinato in negozio.

La nuova libreria si inserisce nel piano di sviluppo del network di Mondadori Store, presente in tutta Italia, dalle grandi città ai centri più piccoli, con oltre 500 librerie con un’offerta che punta sulla qualità dell’esperienza di acquisto, servizi multicanale ed eventi, mettendo sempre al centro le esigenze del cliente-lettore. Sul territorio bolognese Mondadori Store è già presente con 4 punti vendita.

MONDADORI BOOKSTORE
c/o Centro Commerciale ViaLarga
Via Larga, 10, 40138 Bologna BO
Orari: lun – sab 9.00 – 21.00 / dom 9.00 – 20.00
Telefono: 051 0119400
E-mail: libreria.bovialarga@mondadori.it
www.mondadoristore.it/negozi
Facebook

Mondadori Store
Mondadori Store è il più esteso network di librerie in Italia: un presidio culturale attivo su tutto il territorio nazionale grazie a oltre 500 punti vendita diffusi dalle grandi città ai centri più piccoli, online con il sito di e-commerce Mondadoristore.it e la formula bookclub. È a fianco di lettori e utenti attraverso una proposta che, al libro – al centro dell’offerta – affianca esperienze di intrattenimento, eventi e servizi multicanale, raggiungendo ogni anno oltre 20 milioni di clienti.

Gruppo Mondadori: closing acquisizione De Agostini Scuola

Con questa operazione il Gruppo Mondadori diventa il primo player dell’editoria scolastica

Il Gruppo Mondadori comunica di aver finalizzato in data odierna, in esecuzione del contratto sottoscritto e comunicato al mercato lo scorso 12 luglio, l’acquisizione del 100% di De Agostini Scuola S.p.A. tramite la controllata Mondadori Libri S.p.A..

Il perfezionamento dell’operazione fa seguito al provvedimento di autorizzazione da parte dell’autorità Antitrust, di cui è stata data informativa lo scorso 8 novembre.

Il prezzo provvisorio corrisposto per l’acquisizione è pari a 135,7 milioni di euro, definito sulla base di un Enterprise Value di 157,5 milioni di euro al netto della posizione finanziaria netta normalizzata media dell’esercizio 2020: il prezzo definitivo verrà determinato sulla base della posizione finanziaria netta media normalizzata dell’esercizio 2021. 

L’Enterprise Value concordato, pari come detto a 157,5 milioni di euro, equivale a 7,4 volte l’EBITDA reported registrato da De Agostini Scuola nel 2020.

Considerando gli impatti finanziari dell’operazione (pagamento del corrispettivo e consolidamento della posizione finanziaria di De Agostini Scuola), la PFN consolidata 2021 ante IFRS16 del Gruppo Mondadori – per la quale, in occasione dell’approvazione dei risultati al 30 settembre 2021, era stata comunicata una guidance, ante acquisizione, positiva di circa 35 milioni di euro – è attesa attestarsi a circa -100 milioni di euro.

In conseguenza di quanto precede, a livello pro-forma, il rapporto PFN/EBITDA reported ante IFRS16 – come da definizione del covenant delle attuali linee di finanziamento – è atteso risultare inferiore a 1,0x, mentre il rapporto PFN/EBITDA Adjusted (IFRS16) è atteso essere inferiore a 1,5x.

Con questa operazione il Gruppo Mondadori consolida la propria presenza nel settore dell’education: De Agostini Scuola si affiancherà infatti, con la nuova denominazione di D Scuola S.p.A., a Mondadori Education e a Rizzoli Education, portando la market share complessiva pro-forma 2021 al 32,9%.

Conseguentemente il Gruppo diventa il primo operatore del mercato dell’editoria scolastica, potendo contare su tre case editrici solide, dall’identità specifica e di grande tradizione, punto di riferimento nel mondo dell’insegnamento e dell’apprendimento, in linea con la strategia di focalizzazione sul core business dei libri.

Il corrispettivo è stato regolato per cassa in data odierna tramite utilizzo di parte della linea di credito dedicata alle acquisizioni, definita nell’ambito del contratto di finanziamento sottoscritto lo scorso 12 maggio, e di liquidità disponibile.

I valori patrimoniali della partecipazione saranno consolidati al 31 dicembre 2021, con effetti economici a decorrere dal 1° gennaio 2022.

Giallozafferano inaugura la prima edizione del “GZ Creator Award” dedicato ai migliori food talent italiani

Premiati a Milano con un evento straordinario la food blogger di Giallozafferano Luisa Orizio e i top creator Andriana Kulchytska, Daniele Rossi, Diletta Secco, Rafael Nistor, Cooker Girl e "GZ Foodqood" Khalid El Mahi

Più di 15 milioni di utenti unici al mese sul web, 35 milioni di fanbase globale sui social, 200 milioni di video views al mese: questi i numeri con cui Giallozafferano celebra un 2021 di importanti successi.

Un risultato raggiunto grazie a un posizionamento distintivo che ha visto Giallozafferano essere il primo food media brand a puntare su TikTok e sui creator, collaborando ad oggi con un team di oltre 50 tra i migliori e più originali food talent.

E proprio i giovani talenti di Giallozafferano sono stati i protagonisti dell’evento straordinario “GZ Creator Award“, organizzato ieri a Milano: un riconoscimento speciale dedicato ai creator e blogger che nel corso del 2021 si sono distinti per aver  saputo coinvolgere community di foodlover sempre più ampie, registrando visualizzazioni e interazioni da record, contribuendo con il proprio talento e contenuti alla crescita di Giallozafferano.

«I creator, ciascuno con la propria identità e specificità, sono per Giallozafferano un elemento  sempre più centrale: come editori, la scelta di puntare sulla creazione di una squadra con i migliori talenti italiani della cucina ci ha permesso, da un lato, di rafforzare e innovare ulteriormente la nostra offerta di contenuti, dall’altro, di offrire loro la possibilità di crescere insieme a noi, potendo contare sulla forza di un brand leader e sulle competenze del nostro team, in uno scambio reciproco», ha dichiarato Andrea Santagata, direttore generale di Mondadori Media. «Siamo orgogliosi di essere diventati la casa dei migliori food talent italiani ed è proprio per ringraziare tutti i nostri creator e blogger della passione e delle loro straordinarie capacità che abbiamo dato vita al GZ Creator Award», ha concluso Santagata.

Sette le categorie in cui si sono distinti i vincitori del GZ Creator Award 2021, consegnati da Andrea Santagata insieme allo Chef stellato Alessandro Negrini del ristorante Vòce di Aimo e Nadia, cornice dell’evento.

Il riconoscimento di best blogger 2021 di Giallozafferano è stato consegnato a Luisa Orizio (Allacciate il grembiule), con le sue pietanze alla portata di tutti in grado di totalizzare oltre 4 milioni di visite al suo blog al mese e 1,2 milioni di fan.

La creator con più like medi è Andriana Kulchytska, alla costante ricerca delle proposte più divertenti che strizzano l’occhio al mondo del fit, con quasi 50.000 “mi piace” in media a video.

Il creator che nel 2021 ha suscitato più commenti è Daniele Rossi, chef toscano capace di avvicinare chiunque ai piatti della tradizione popolare e alle materie prime più ricercate, con oltre 1.400 commenti per la videoricetta del guacamole.

Il premio creator più sostenibile, con i video veg più visualizzati, è stato assegnato alla giovane Diletta Secco, promotrice del concetto di sostenibilità in cucina con ricette semplici e dall’impronta unica.

Il creator con i video reel più visti in media è Rafael Nistor, con le sue videoricette in presa diretta, dove i suoni originali della cucina si fanno originali e ipnotici, con 1,4 milioni di views in media per ogni video.

Il premio per il più alto numero di visualizzazioni complessive è stato assegnato a Cooker Girl, all’anagrafe Aurora Cavallo, con il suo inconfondibile grembiule rosso e un vasto repertorio di piatti “tradizionalmente nuovi”, con oltre 50 milioni di video views tra Instagram Reels e TikTok.

Il creator che si è distinto per il video più visto in assoluto è Khalid El Mahi, oggi ormai stabilmente parte della famiglia dei profili social di Giallozafferano con il brand “GZ Foodqood”, che si distingue per una proposta di cucina giovane, ritmata e veloce: la sua ricetta del pane arabo ha registrato 8 milioni di views.

L’esclusiva serata di Giallozafferano – all’insegna di cucina, creatività e intrattenimento – è stata animata dallo special host Guglielmo Scilla, in arte Willwoosh. Ospite d’onore Orietta Berti, che ha dato vita  a uno showcase d’eccezione, coinvolgendo gli ospiti con le  sue hit, tra cui il brano da record Mille, cinque dischi di platino e tra le canzoni più scaricate e ascoltate dai ragazzi della generazione Z, e il nuovo singolo Luna Piena, nato dalla collaborazione con Hell Raton e cantato in pubblico per la prima volta proprio ieri sera.

I successi registrati da Giallozafferano nel 2021 confermano la capacità unica del brand di attrarre e selezionare talenti della rete in un percorso di evoluzione continua: un processo iniziato nel 2011, quando Giallozafferano fece nascere la più grande community di food blogging italiana, che si arricchisce oggi trasformando il brand in una vera e propria food talent factory – con il contributo di oltre 100 tra top chef, blogger e creator – e che proseguirà anche nel 2022 in chiave sempre più ambiziosa.

Alla base di questo successo, un brand punto di riferimento per gli italiani ai fornelli, “top of mindtra i food media, il più conosciuto, consultato e irrinunciabile in cucina. Dati che trovano conferma nella community in costante crescita e che attestano la capacità di GialloZafferano di essere a servizio delle persone nei vari momenti della giornata, grazie a un consolidato know how nella ideazione di contenuti e video, frutto di una social content production in house dedicata.