GialloZafferano

Un magazine tutto nuovo per Giallozafferano

Da questo mese una formula rinnovata con le ricette dei top food creator del brand, nuove rubriche e nuova grafica

Le novità continuano con la serie di mensili monografici Giallozafferano Collection

Giallozafferano, il magazine nato dal food media brand più amato in Italia, evolve e si presenta al pubblico con una nuova formula

Un format del tutto rinnovato innanzitutto sul fronte dei contenuti. La prima sezione del mensile di cucina più diffuso in Italia sarà fortemente legata al mondo social e digital di Giallozafferano: in ogni numero i più amati creator e top blogger del brand, ciascuno con la propria identità e specificità, proporranno ricette gustose e inedite.  

Tra questi, Daniele Rossi, Cooker Girl, Diletta Secco e Rosy Chin, insieme ai tanti altri creator di Zenzero Talent Agency come 2foodfitlovers, tra i protagonisti delle pagine di Giallozafferano di questo mese insieme alla top food blogger Luisa Orizio. A loro si affiancano i tre volti speciali e storici di Giallozafferano che da sempre portano le ricette inedite sul magazine: Aurora Cortopassi, legata alla cucina vegetariana e antispreco, Giovanni Castaldi con la sua passione per la cucina mediterranea e la pasticceria e Manuel Saraceno con ricette street food e i suoi segreti sulla panificazione e lievitazione.

Un’offerta dinamica che evidenzia ancora una volta il successo eccezionale del brand, frutto di un percorso di continua espansione, e che ha permesso a Giallozafferano di raggiungere una fanbase totale di oltre 50 milioni di persone. Una meta imperdibile per un pubblico globale di foodlovers che potranno ritrovare anche sul magazine alcuni dei piatti e degli ingredienti in puro stile Giallozafferano.

Le nuove rubriche

L’offerta del nuovo Giallozafferano si arricchisce di tante nuove rubriche e sezioni: dal “tema del mese” alla rubrica “viaggi” con pietanze di prodotti locali, abbinati a vini del territorio, ideale per tutti coloro che amano viaggiare e scoprire culture enogastronomiche nuove. Non mancherà la sezione “sano e buono” dedicata alla cucina del benessere e guida alla spesa” per consigliare nella scelta dei giusti ingredienti, dal macellaio, al fruttivendolo alla pescheria. A conclusione, la sezione preparo con con le opzioni “preparo e congelo” e preparo e porto via”. Per tutti coloro che desiderano imparare le migliori strategie di cucina sarà disponibile la sezionela scuola di Giallo con cucina filmata, tecniche di panificazione e tanto altro. 

 Nel nuovo numero, tutti i lettori potranno inoltre trovare 100 ricette inedite dedicate alle festività di febbraio con i rispettivi procedimenti culinari: dal menù piccante di San Valentino ai più svariati dolci di Carnevale, dai piatti arlecchino del menù green con piatti ad hoc per vegetariani alla crema frangipane dalla sezione tecniche e basi di pasticceria.

La nuova grafica

Al rinnovamento dei contenuti, si affianca una nuova veste grafica che accompagna la nuova suddivisione editoriale del magazine, facilitandone la lettura. Il tutto sarà contraddistinto da un’iconografia più armoniosa che percorre le pagine con illustrazioni e immagini suggestive. 

Ad arricchire il restyling, il nuovo logo: la scelta cromatica del fiore di zafferano, emblema del magazine, si colora di sfumature dinamiche che tendono dal viola al fucsia e dall’arancione al giallo. I colori diventano più vivaci e visivamente immediati, conformi al linguaggio digitale e young che contraddistingue il brand. Il font, rigorosamente viola, richiama lo stile contemporaneo di Giallozafferano, in linea con le tendenze social.  

Giallozafferano collection

Un’altra novità assoluta è rappresentata da Giallozafferano Collection, un nuovo magazine  monografico da collezione che ogni mese dedicherà le sue ricette a un particolare tema. Nel numero in edicola, i lettori potranno scoprire i tanti secondi di carne da servire a tavola, con tante e gustose tecniche di cottura. 

Il restyling del magazine Giallozafferano è stato molto apprezzato anche dal mercato pubblicitario con una raccolta, a cura di Mediamond, che segna una crescita a doppia cifra nei primi due mesi dell’anno rispetto allo stesso periodo del 2022. 

Giallozafferano è il food media brand del Gruppo Mondadori punto di riferimento in Italia e a livello internazionale per tutti i foodlovers: è leader sul web, dove è il sito di cucina preferito da 1 italiano su 4, con oltre 18 milioni di utenti unici al mese (fonte: Audiweb, novembre 2022), e il quarto food brand al mondo sui social, con una fanbase di oltre 50 milioni di follower (fonte: Shareablee). Grazie alle sue proposte sempre realizzabili e alla portata di tutti, è a servizio delle persone in ogni momento della giornata e su tutti i canali: dal web ai social, dall’app agli smart devices, dal magazine ai libri fino agli eventi sul territorio. Oggi Giallozafferano è anche la casa dei migliori food talent, cui è stato dedicato il primo “GZ Creator Award”, diventando irrinunciabile in cucina anche per le giovani generazioni.

 

Restyling Giallozafferano

Zenzero Talent Agency: in arrivo nuovi top food creator e progetti di branded content innovativi, creativi e di valore

La food talent agency prosegue il proprio sviluppo con format originali per portare la creatività al servizio dei brand

A un mese dal lancio, Zenzero, la talent agency dei top food creator italiani, ha già riscosso grande interesse nel mercato dell’influencer marketing grazie a un roster di talent di eccellenza, con numeri di assoluto rilievo, e a una formula unica, dinamica e innovativa.

Nato dall’esperienza di Giallozafferano, il food media brand leader in Italia, One Shot Agency e cinque dei top food creator del panorama digitale italiano – Daniele Rossi, Cooker Girl, Diletta Secco, Rosy Chin e Luisa Orizio -, Zenzero può oggi infatti contare, attraverso il suo hub di creator in crescita, su oltre 25 milioni di follower complessivi, 450 milioni di video views e 25 milioni di interazioni al mese.

La sua ricetta vincente è quella di lavorare direttamente insieme ai migliori talent del food e portare la loro creatività in progetti che rispondano all’esigenza sempre più forte dei brand di intercettare le passioni, i valori e i nuovi linguaggi della Generazione Z.

Un primo mese ricco di iniziative
Sono più di 70 le opportunità di nuovi progetti attivati con i brand con cui Zenzero sta lavorando. A queste si aggiunge la partecipazione dell’agency ai più importanti appuntamenti di settore, dove i volti e l’anima fresca e originale di Zenzero hanno riscosso già nelle prime settimane grandissimo interesse.
Dall’Influencer Marketing di UPA ai Digital Innovation Days, dall’Influence Day allo IAB Forum fino all’evento “Migliore insegna 2023” di Largo Consumo e WomenX impact. Eventi che hanno visto protagonisti i talent della nuova agency, le loro storie, il loro percorso e gli ingredienti del loro successo nei confronti delle giovani generazioni.

Tra le prossime novità, l’importante collaborazione che coinvolge il co-founder dell’agenzia Daniele Rossi e la Camera di Commercio italiana in Giappone. Il 2 dicembre lo chef toscano dalla cucina moderna e ricercata, ma legata alle tradizioni, sarà Executive Chef alla cena di Gala del 50° anniversario dell’associazione a Tokyo. Un contesto unico con ospiti illustri e personaggi di spicco che permetterà allo chef di vivere un’esperienza esclusiva sul territorio e di entrare in contatto con la cultura giapponese, sperimentando nuovi gusti, tecniche e ingredienti. Incontri culinari che lo chef condividerà passo per passo con la community sui suoi profili social.

Iniziative di grande impatto che dimostrano la forza della nuova agency in grado di valorizzare sia le unicità e il posizionamento distintivo dei singoli talent sia la ricchezza del mondo del food, attraverso progetti trasversali – realizzati anche grazie alla forza della collaborazione con Giallozafferano e alla sinergia con Mediamond – che ne esaltano le varie sfaccettature e contaminazioni anche lifestyle.

Un inizio frizzante che Zenzero ieri sera ha voluto condividere con “Spice Up Your Night”, una serata esclusiva organizzata nella cornice del nuovo locale Tripstillery nel cuore di Milano. L’evento è stata l’occasione per riunire per la prima volta il roster di talent della nuova food agency e festeggiare insieme a brand, agenzie e centri media.

Nuovi ingressi
Zenzero non si ferma qui. Tra i nuovi creator entrati recentemente nel roster dell’agency ci sono infatti giovani talenti, anche internazionali, del mondo food capaci di accendere la passione per la cucina anche nella Generazione Z, un target sempre di maggiore interesse per il mercato.

Da Evasfoodaddiction, alias Eva Andrini, giovanissima studentessa di economia e management, che ha conquistato in pochissimo tempo migliaia di follower con la sua semplicità e passione, alla diciassettenne Aisha Ben Thabet, conosciuta da tutti come The Avokiddo. Ai fornelli da quando aveva 5 anni, Aisha ha imparato a cucinare con un videogioco e ha partecipato a Masterchef Junior.
E poi Cooking With Bello, da ballerino a food creator di successo. Una passione quella per la cucina che ha ereditato dalla mamma e dalla nonna e che oggi ha unito alla sua capacità di far diventare le ricette iconiche italiane video divertenti e pieni di ironia. Infine Studenti ai fornelli, alias Ivana Ester Marra, creativa, intraprendente e sempre alla ricerca dell’ingrediente perfetto.

Giallozafferano: numeri da record sui profili social internazionali

25 milioni di follower per gli account in lingua inglese
Oltre 2 miliardi di video views negli ultimi 90 giorni

Premiato il canale Youtube in lingua inglese con il “Creator Award d’oro”

Giallozafferano, il food media brand leader in Italia, diventa sempre più internazionale. A poco più di un anno dallo sbarco all’estero conquista numeri da record con 25 milioni di follower per le sue versioni in lingua inglese e una crescita dei profili social internazionali di oltre 1,2 milioni di nuovi fan al mese.
Questi risultati, sommati ai 20 milioni di persone che seguono la versione italiana, hanno consentito a Giallozafferano di diventare il quarto brand di cucina più seguito al mondo sui social.

Un successo eccezionale frutto di un posizionamento competitivo e di un percorso di continua espansione, che ha permesso a Giallozafferano di raggiungere una fanbase totale di 45 milioni di persone, diventando una meta imperdibile per un pubblico globale di foodlovers che vogliono conoscere e sperimentare i piatti e gli ingredienti della cucina italiana.

Agli straordinari risultati del brand del Gruppo Mondadori all’estero contribuiscono in particolare gli account di TikTok: @giallozafferano_en e suprattutto @gzfoodqood, profilo che può contare su oltre 17 milioni di follower, posizionandosi come il terzo account di cucina più seguito nel mondo su TikTok.

A questo si aggiunge il grande successo del profilo @GialloZafferanoLovesItaly su Facebook, che conta oltre 4,4 di fan e la grande crescita su Youtube, dove la versione in lingua inglese ha superato il traguardo di 1 milione di iscritti, aggiudicandosi l’ambito riconoscimento del “Creator Award d’oro”.

Grandi risultati ai quali si aggiunge ancora un altro record: negli ultimi 90 giorni sono state oltre 2 miliardi le video views sui canali internazionali Facebook, Instagram, Youtube e TikTok.

Un’offerta vincente che unisce contenuti esclusivi e linguaggi originali per coinvolgere attivamente un pubblico sempre più ampio e diventare il punto di riferimento in cucina anche per i più giovani. Ricette e proposte che Giallozafferano crea coinvolgendo alcuni dei migliori talenti della squadra di food creator, sempre di più al centro della formula di successo del brand. Tra questi Daniele Rossi con la sua cucina raffinata, la giovanissima piemontese Cooker Girl e l’italoamericana Nonna Pia.

Numeri straordinari che i canali internazionali di Giallozafferano hanno ottenuto con un’offerta sviluppata con successo anche sul sito in lingua inglese Giallozafferano.com. Tra i contenuti più amati dagli utenti le ricette italiane più famose al mondo, dal tiramisù alla carbonara fino all’amatriciana.

Con 21 milioni di panini venduti tornano le Chicken Creation, le ricette originali firmate McDonald’s e Giallozafferano

Protagonisti di quest’anno Il Gustoso e L’Affumicato: due nuove ricette con ingredienti italiani e 100% petto di pollo italiano per la quarta edizione di una partnership di sempre maggior successo

Un progetto speciale che ha coinvolto le community dei due brand e i creator di Giallozafferano

La partnership tra McDonald’s e Giallozafferano, il food media brand più amato dagli italiani in cucina, con alle spalle oltre 21 milioni di panini venduti, giunge quest’anno alla sua quarta edizione: alla ricetta originale del McChicken si aggiungono le nuove Chicken Creation, Il Gustoso e L’Affumicato per regalare nuove esperienze di gusto.

Disponibili in tutti i 640 ristoranti della penisola fino al 30 agosto, le Chicken Creation possono contare su speciali ingredienti di qualità provenienti dalla filiera del nostro territorio, che vanno ad aggiungersi al petto di pollo 100% italiano fornito da Amadori e dal pane prodotto in Italia da Bimbo. Il Gustoso, dal sapore deciso, accompagna il pollo con cavolo cappuccio rosso italiano, salsa al Pecorino Romano DOP & pepe e bacon da pancetta italiana; L’Affumicato, invece, si arricchisce di scamorza con latte italiano affumicata e salsa ai peperoni grigliati e sarà disponibile sia in versione panino sia McWrap.

Con queste nuove ricette, McDonald’s ribadisce e rafforza il suo rapporto e l’impegno nei confronti della filiera agroalimentare italiana, da cui ogni anno acquista oltre 100.000 tonnellate di materie prime per un valore di quasi 240 milioni di euro. Solo per le Chicken Creation 2022 l’azienda utilizzerà circa 6 tonnellate di Pecorino Romano DOP, 630 tonnellate di pollo, 74 tonnellate di scamorza affumicata e 61 tonnellate di cavolo cappuccio rosso.

Le Chicken Creation sono state ideate a quattro mani dagli chef McDonald’s e del brand Giallozafferano, ancora una volta partner d’eccezione dell’iniziativa, grazie alla forza della sua community e alla capacità di coinvolgere alcuni dei creator più seguiti dai foodlovers in un progetto innovativo che prende vita sui social per arrivare nei ristoranti McDonald’s di tutta Italia.

“Siamo davvero orgogliosi di rinnovare la collaborazione con Giallozafferano, da cui sono nate, anche quest’anno, nuove e originali ricette per soddisfare il desiderio di gusto e originalità degli italiani. Questo è un progetto di cui andiamo molto fieri, perché è capace di valorizzare la qualità e i sapori degli ingredienti della nostra penisola” commenta Dario Baroni, Amministratore Delegato McDonald’s Italia. “Inoltre, il pollo è sempre più richiesto dai nostri consumatori, che riconoscono la qualità e l’origine degli ingredienti che possono trovare nei nostri ristoranti: ecco come si spiega, oltre che con il gusto delle ricette, il successo di questo progetto che ancora una volta ci vede impegnati nel far conoscere a tutti l’unicità degli ingredienti Made in Italy”.

“Innovazione, attenzione costante alle passioni della nostra community e valorizzazione degli ingredienti di qualità del territorio italiano: sono questi i valori che da quattro anni ci uniscono a un partner eccellente come McDonald’s”, sottolinea Andrea Santagata, Direttore Generale di Mondadori Media. “Siamo entusiasti di portare avanti questa collaborazione che ci permette di unire al gusto di uno dei panini più amati di McDonald’s la creatività e l’esperienza del nostro brand. Un progetto che quest’anno diventa ancora più
innovativo grazie al coinvolgimento dei nostri creators sui canali social, in particolare su TikTok, dove Giallozafferano è in grado di sperimentare linguaggi che intercettano i più giovani, diventando anche per loro il punto di riferimento in cucina”, conclude Santagata.

Il progetto ha visto protagoniste sin dalla fase di teasing le community dei due brand sul web, invitate a indovinare gli ingredienti e i nomi dei panini.

I creator Foodqood, Daniele Rossi, Fernanda Nicotra, Chef Nerone e Rafael Nistor, ognuno con la propria cifra stilistica e il suo registro comunicativo, daranno vita a una serie di contenuti esclusivi sui social, replicando nei loro video le ricette dell’iconico McChicken e delle nuove Chicken Creation, presentate oggi nel corso di un evento speciale condotto da Willwoosh, lo youtuber Guglielmo Scilla.

L’architettura dell’intera attività ed il piano di visibilità delle Chicken Creation è stato sviluppato insieme a Brand On Solutions, area progettuale di Mediamond, con il coordinamento di OMD, e si sviluppa su tutti i canali digitali di Giallozafferano, dal sito, a tutti i profili social – Facebook, Instagram, TikTok e YouTube – fino all’app, con un’attività di push notification mirata al drive-to-store e al drive to app di McDonald’s.

Giallozafferano insieme a ALMA per la valorizzazione della cucina italiana

Al via la partnership tra il food media brand leader in Italia e il più autorevole centro di formazione culinaria

Giallozafferano, il food media brand leader in Italia con 16 milioni di utenti unici al mese e oltre 40 milioni di fan sui social, e ALMA – La Scuola Internazionale di Cucina Italiana, autorevole centro di formazione professionale dedicata all’ospitalità e alla ristorazione a livello internazionale, hanno siglato una partnership pluriennale con l’obiettivo di creare un polo di eccellenza della cucina italiana. 

Una collaborazione che, in una comune visione d’intenti, permetterà di integrare l’esperienza e il know how del brand del Gruppo Mondadori con le risorse didattiche di ALMA per sviluppare progetti editoriali e di formazione culinaria, in un percorso di crescita congiunto che valorizzi i punti di forza di entrambe le realtà.

“Siamo orgogliosi di annunciare questa collaborazione con ALMA, grazie alle quale rafforziamo ancora una volta il posizionamento distintivo di Giallozafferano, confermando la straordinaria vocazione all’innovazione del brand e la sua capacità di evolversi costantemente. Con un partner d’eccellenza come ALMA, daremo vita a nuove sinergie attraverso le quali saremo in grado di rispondere ancora meglio alle esigenze e agli interessi dei nostri utenti, ampliando anche il network di chef professionisti e top creators che collaborano con il brand», ha dichiarato Andrea Santagata, direttore generale di Mondadori Media

In virtù di questa nuova partnership Enzo Malanca, Presidente di ALMA ha dichiarato: “ALMA è ormai la più importante Scuola di Cucina italiana al mondo e vuole proseguire nella sua mission di diffusione della vera cucina italiana sia in Italia che a livello internazionale, mantenendo l’alto livello professionale che da sempre la contraddistingue. Per coerenza, visti gli obiettivi che ALMA vuole perseguire, non poteva che scegliere un partner di eccellenza quale Giallozafferano del Gruppo Mondadori, brand leader nel settore della comunicazione digitale dei contenuti a tema gastronomico, con la quale siamo certi avremo ottimi risultati a livello nazionale ed internazionale. Questa collaborazione inoltre contribuirà alla diffusione dell’eccellenza della Cucina Italiana e dei prodotti agroalimentari che ne sono alla base».

A dare il via alla partnership tra Giallozafferano e ALMA un accordo per la realizzazione di una library di oltre 150 video di Scuola di Cucina, dedicati ad approfondire le basi e le tecniche della cucina italiana. Un corso esclusivo che unisce le competenze dei migliori docenti di ALMA e di Giallozafferano nella produzione video e social con l’obiettivo di creare una serie di video di formazione di altissimo livello Tra i progetti allo studio per il futuro anche la creazione di nuovi format, iniziative sui canali social e collaborazioni su attività di comunicazione e eventi. 

Con questa collaborazione prosegue il percorso di sviluppo di Giallozafferano che arricchisce il proprio sistema di comunicazione – sviluppato dal web ai social, dall’app agli smart devices, dal magazine ai libri fino agli eventi sul territorio -, grazie al quale ogni giorno entra nelle case di milioni di persone, confermandosi il punto di riferimento nel settore food in Italia. 

 

Giallozafferano è il food media brand del Gruppo Mondadori: è leader sul web, dove è il sito di cucina preferito da 1 italiano su 4, con 16 milioni di utenti unici al mese (fonte: Audiweb, marzo 2022), e il quarto brand di cucina al mondo sui social, con una fanbase di oltre 40 milioni follower (fonte: Shareablee e Insight, maggio 2022). Grazie alle sue proposte sempre realizzabili e alla portata di tutti, è a servizio delle persone in ogni momento della giornata e su tutti i canali: dal web ai social, anche a livello internazionale, dall’app agli smart devices, dal magazine ai libri fino agli eventi sul territorio. Oggi Giallozafferano è anche la casa dei migliori food talent, cui è stato dedicato il primo “GZ Creator Award”, diventando punto di riferimento anche per le giovani generazioni in cucina.

ALMA – La Scuola Internazionale di Cucina Italiana è riconosciuta come il più autorevole centro di formazione professionale dedicata all’ospitalità e alla ristorazione Italiana a livello internazionale. ALMA forma cuochi, pasticceri, bakery chef, sommelier, professionisti di sala e manager della ristorazione, gelatieri e pizzaioli. ALMA dal 2004 a oggi ha attuato un processo di crescita e innovazione costante. I Corsi e Master promossi da ALMA hanno natura esclusivamente professionalizzante. La qualità della didattica è garantita da un corpo docente composto da grandi cuochi e pasticceri, da maître e maestri sommelier affermati, dai maggiori conoscitori dei prodotti alimentari italiani e da accreditati esperti in nutrizione, igiene degli alimenti, storia della cucina e mondo del vino. Da sottolineare il fatto che ALMA collabori con oltre 700 strutture, tra rinomati ristoranti e laboratori di pasticceria, prestigiose realtà dell’hôtellerie, della ristorazione collettiva e del mondo vinicolo, per organizzare gli stage formativi dei propri studenti in Italia e all’estero.

 

Giallozafferano lancia un’esclusiva collezione di NFT

15 opere digitali certificano per la prima volta le ricette originali dei piatti italiani più amati nel mondo

Donato oggi alla Veneranda Fabbrica del Duomo l’NFT del Risotto allo Zafferano, realizzato dallo chef Negrini, il primo non-fungible token ad entrare nel patrimonio del suo Archivio

Un progetto realizzato in collaborazione con OMD e ACTA Fintech, a sostegno di Banco Alimentare

Giallozafferano, il food media brand leader in Italia, si fa garante dell’eccellenza italiana in cucina con il lancio, per la prima volta sul mercato virtuale, di un set di NFT da collezione: quindici opere digitali dedicate alle ricette italiane più conosciute e amate nel mondo

Un progetto esclusivo – realizzato in collaborazione con OMD Italy, media agency del Gruppo Omnicom, e sviluppato insieme ad ACTA Fintech, società di consulenza specializzata in NFT – che nasce con molteplici obiettivi:

  • innovare, portando nel Metaverso le più autentiche e rappresentative ricette della cultura culinaria del Paese;
  • proteggere e diffondere il Made in Italy, selezionando il meglio dei suoi prodotti e garantendone l’autenticità attraverso la tecnologia blockchain
  • fare del bene, sostenendo Banco Alimentare, per donare cibo a chi ne ha più bisogno. 

Per la sua prima collezione di NFT, Giallozafferano ha selezionato alcuni dei piatti più iconici e noti al mondo della nostra cucina, da nord a sud Italia, e affidato la loro preparazione a chef fra i più affermati del panorama nazionale secondo la ricetta autentica, certificata da un comitato gastronomico composto da chef e professionisti del settore. 

«Da sempre Giallozafferano è in prima linea nel cogliere le innovazioni offerte dal digitale e nel promuovere e rendere disponibile a tutti, in ogni forma, la cucina italiana, in un percorso di evoluzione continua. Siamo nati sul web, dando vita alla più grande community di foodblogger del Paese, abbiamo creato intorno ai social una fanbase di oltre 40 milioni di follower, diventando un punto di riferimento anche internazionale nel food, e oggi siamo la casa dei migliori food creator. Ora facciamo un passo in più, approdando nel Metaverso: un progetto importante con il quale ci mettiamo ancora una volta al servizio dell’autenticità e della promozione della grande cucina italiana nel mondo», ha dichiarato Andrea Santagata, direttore generale di Mondadori Media.

«Come OMD crediamo che innovazione e sperimentazione siano le basi per cavalcare il cambiamento, una costante nel panorama tecnologico. NFT e blockchain sono importanti leve del mercato digitale e crediamo sia fondamentale imparare a conoscerli e usarli nel modo giusto. Come abbiamo fatto con altre iniziative, i progetti che portiamo avanti devono essere inseriti all’interno di una strategia di ampio respiro, che ne valorizzi l’utilizzo e la meccanica. Crediamo che il patrimonio culinario italiano si presti magnificamente ad essere immortalato e raccontato con gli NFT e per questo abbiamo contribuito a questo magnifico progetto con Giallozafferano. Il fine benefico dell’iniziativa dimostra ancora una volta come cultura e innovazione possono impattare sul sociale, sensibilizzando l’opinione pubblica e incidendo in modo sostanziale anche dal punto di vista economico», ha commentato Giorgia Paloschi, Strategic Director di OMD Italy.

La collezione di  NFT
Le prime ricette della serie di quindici NFT di Giallozafferano sono state realizzate da chef d’eccezione: il Risotto alla Milanese del pluristellato Alessandro Negrini; il Tiramisù tradizionale di Frau Knam e la versione speciale di Ernst Knam; la Pizza Margherita del campione mondiale Davide Civitiello e la Carbonara di Luciano Monosilio, lo chef che l’ha resa un piatto dell’alta ristorazione.

Ogni piatto è stato fotografato da Marianna Santoni, artista punto di riferimento della fotografia digitale a livello internazionale, per poi essere trasformato in un NFT in edizione limitata. 

«Siamo riusciti insieme a Giallozafferano a coniugare alcuni degli assi portanti della nostra attualità in un singolo progetto. La gastronomia, settore che rappresenta il fiore all’occhiello del nostro Paese e fa scuola in tutto il mondo, con l’innovazione, aprendo il brand del Gruppo Mondadori all’universo dei non-fungible token, dimostrando ancora una volta di essere lungimirante rispetto alle tecnologie emergenti. Essere presente in questo progetto è motivo di orgoglio», ha aggiunto Gian Luca Comandini, Co-Founder di ACTA Fintech.

La donazione alla Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano
L’iniziativa è stata presentata con un evento speciale nel corso del quale Giallozafferano ha donato il primo NFT del Risotto allo Zafferano firmato dallo chef Alessandro Negrini alla Veneranda Fabbrica del Duomo

La ricetta verrà custodita per sempre nell’Archivio della Veneranda Fabbrica del Duomo, che accoglierà un primo non-fungible token, andando ad arricchire il patrimonio documentario che l’ente ha prodotto e raccolto in più di seicento anni di storia nello svolgimento della propria attività. 

L’Archivio della Veneranda Fabbrica, diario della città, giorno per giorno dal 1387, custodisce infiniti e preziosi tesori. Antichi documenti, registri, progetti per il Duomo, spartiti musicali, immagini risalenti agli albori della fotografia e molto altro.

Simbolo di Milano, la Cattedrale rappresenta un luogo d’eccezione anche per il racconto che lo lega alla spezia dorata: infatti, la tradizione vuole che, per ottenere il caratteristico colore giallo impiegato per le vetrate del Duomo, i maestri vetrai utilizzassero proprio lo zafferano. In prossimità dei ponteggi del Duomo di Milano, sarebbe dunque nata secoli fa la particolarissima e colorata ricetta del risotto alla milanese.

Il progetto con Banco Alimentare
Per ogni ricetta verranno creati 99 esemplari, di cui 98 saranno acquistabili sul mercato attraverso la piattaforma Opensea al prezzo di 99 euro, contribuendo alle attività benefiche di Banco Alimentare. 

«Siamo felici di essere i charity partner di questa innovativa iniziativa tutta “digitale”. Ringraziamo Giallozafferano di aver deciso di sostenere la nostra opera a favore di chi vive in condizioni di fragilità. Grazie al prezioso aiuto da parte di realtà attente come Giallozafferano, Banco Alimentare potrà rispondere a migliaia di richieste che giungono ogni giorno: queste iniziative rafforzano la nostra alleanza con il mondo delle aziende e ci auguriamo che sia solo il primo passo di un lungo percorso sotto il segno della collaborazione e della stima reciproca», ha dichiarato Giovanni Bruno, Presidente di Fondazione Banco Alimentare.

I benefit riservati ai possessori dell’NFT di Giallozafferano
I primi 4 NFT saranno disponibili a partire dal 31 maggio. Chi lo acquisterà otterrà un token numerato e certificato. Ogni NFT darà la possibilità di visionare l’esclusiva ricetta, correlata da un testo approfondito con la sua storia, in italiano e in inglese, e di partecipare a una speciale Masterclass virtuale, a partire da settembre: un’esperienza unica per apprendere tutti i segreti di un piatto perfetto direttamente dalle sapienti mani dello che ha firmato la ricetta. 

Per ogni ricetta verrà inoltre messo all’asta 1 NFT Special Edition, al prezzo base di 5.000 euro: al possessore è riservato uno showcooking esclusivo con lo Chef autore del piatto negli studios di Giallozafferano e una cena privata per 4 persone.

I piatti iconici che arricchiranno la NFT Collection di Giallozafferano
Nel corso di quest’anno la collezione di NFT si arricchirà di altre 11 ricette iconiche: le orecchiette alle cime di rapa di Fabio Abbattista, la focaccia genovese di Ezio Rocchi, la parmigiana di melanzane di Daniele Rossi, le lasagne al ragù, l’amatriciana, il pesto, gli arancini, la fiorentina, la polenta, la pastiera e il gelato. Nel 2023 la collezione accoglierà nuove ricette, per continuare a dare voce alla varietà della cucina nazionale ed esprimere al meglio l’importanza della cultura culinaria italiana nel panorama mondiale. 

 

Giallozafferano è il food media brand del Gruppo Mondadori: è leader sul web, dove è il sito di cucina preferito da 1 italiano su 4, con 16 milioni di utenti unici al mese (fonte: Audiweb, marzo 2022), e il quarto brand di cucina al mondo sui social, con una fanbase di oltre 40 milioni follower (fonte: Shareablee e Insight, maggio 2022). Grazie alle sue proposte sempre realizzabili e alla portata di tutti, è a servizio delle persone in ogni momento della giornata e su tutti i canali: dal web ai social, anche a livello internazionale, dall’app agli smart devices, dal magazine ai libri fino agli eventi sul territorio. Oggi Giallozafferano è anche la casa dei migliori food talent, cui è stato dedicato il primo “GZ Creator Award”, diventando punto di riferimento anche per le giovani generazioni in cucina. 

Mondadori Media: partnership con Twitter per la valorizzazione dei contenuti video

Mondadori Media, editore multimediale leader in Italia sui social con 55,5 milioni di fan, ha siglato una partnership con Twitter per aderire al programma Twitter Amplify, il servizio che offre la possibilità di amplificare e promuovere contenuti video sulla piattaforma, raggiungendo un pubblico ancora più ampio.

L’accordo coinvolge gli account Twitter dei brand di Mondadori Media Giallozafferano, MyPersonalTrainer, TheWom, Smartworld, Focus, NostroFiglio e Studenti, punti di riferimento in segmenti verticali legati alle passioni degli italiani, dalla cucina al benessere, dalla tecnologia alla scienza e alla formazione, con 1,6 milioni di follower complessivi.

Questa collaborazione sottolinea la forza di Mondadori Media, scelta come partner di rilievo per entrare in contatto con pubblici di valore attraverso contenuti innovativi, potendo contare su un know-how consolidato nella produzione di video per i social media: un ambito in cui Mondadori Media ha già una forte esperienza e leadership, grazie a un team interno dedicato alla co-produzione di contenuti editoriali con i brand partner e di progetti speciali di successo. 

Grazie a questo accordo, Mondadori Media e Twitter offriranno alle aziende partner la possibilità di inserire video pre-roll pubblicitari, prima dei contenuti pubblicati dai brand di Mondadori Media. 

Mondadori Media potrà inoltre ampliare ulteriormente lo sviluppo di progetti e iniziative social di branded content su Twitter. Si estenderanno infatti le opportunità per le aziende e gli investitori interessati a raggiungere nuovi pubblici in base alle loro esigenze e in un contesto autorevole, trasparente e altamente interattivo grazie al coinvolgimento delle brand community di Mondadori Media, rendendo sempre più efficace la comunicazione pubblicitaria.

Giallozafferano inaugura la prima edizione del “GZ Creator Award” dedicato ai migliori food talent italiani

Premiati a Milano con un evento straordinario la food blogger di Giallozafferano Luisa Orizio e i top creator Andriana Kulchytska, Daniele Rossi, Diletta Secco, Rafael Nistor, Cooker Girl e "GZ Foodqood" Khalid El Mahi

Più di 15 milioni di utenti unici al mese sul web, 35 milioni di fanbase globale sui social, 200 milioni di video views al mese: questi i numeri con cui Giallozafferano celebra un 2021 di importanti successi.

Un risultato raggiunto grazie a un posizionamento distintivo che ha visto Giallozafferano essere il primo food media brand a puntare su TikTok e sui creator, collaborando ad oggi con un team di oltre 50 tra i migliori e più originali food talent.

E proprio i giovani talenti di Giallozafferano sono stati i protagonisti dell’evento straordinario “GZ Creator Award“, organizzato ieri a Milano: un riconoscimento speciale dedicato ai creator e blogger che nel corso del 2021 si sono distinti per aver  saputo coinvolgere community di foodlover sempre più ampie, registrando visualizzazioni e interazioni da record, contribuendo con il proprio talento e contenuti alla crescita di Giallozafferano.

«I creator, ciascuno con la propria identità e specificità, sono per Giallozafferano un elemento  sempre più centrale: come editori, la scelta di puntare sulla creazione di una squadra con i migliori talenti italiani della cucina ci ha permesso, da un lato, di rafforzare e innovare ulteriormente la nostra offerta di contenuti, dall’altro, di offrire loro la possibilità di crescere insieme a noi, potendo contare sulla forza di un brand leader e sulle competenze del nostro team, in uno scambio reciproco», ha dichiarato Andrea Santagata, direttore generale di Mondadori Media. «Siamo orgogliosi di essere diventati la casa dei migliori food talent italiani ed è proprio per ringraziare tutti i nostri creator e blogger della passione e delle loro straordinarie capacità che abbiamo dato vita al GZ Creator Award», ha concluso Santagata.

Sette le categorie in cui si sono distinti i vincitori del GZ Creator Award 2021, consegnati da Andrea Santagata insieme allo Chef stellato Alessandro Negrini del ristorante Vòce di Aimo e Nadia, cornice dell’evento.

Il riconoscimento di best blogger 2021 di Giallozafferano è stato consegnato a Luisa Orizio (Allacciate il grembiule), con le sue pietanze alla portata di tutti in grado di totalizzare oltre 4 milioni di visite al suo blog al mese e 1,2 milioni di fan.

La creator con più like medi è Andriana Kulchytska, alla costante ricerca delle proposte più divertenti che strizzano l’occhio al mondo del fit, con quasi 50.000 “mi piace” in media a video.

Il creator che nel 2021 ha suscitato più commenti è Daniele Rossi, chef toscano capace di avvicinare chiunque ai piatti della tradizione popolare e alle materie prime più ricercate, con oltre 1.400 commenti per la videoricetta del guacamole.

Il premio creator più sostenibile, con i video veg più visualizzati, è stato assegnato alla giovane Diletta Secco, promotrice del concetto di sostenibilità in cucina con ricette semplici e dall’impronta unica.

Il creator con i video reel più visti in media è Rafael Nistor, con le sue videoricette in presa diretta, dove i suoni originali della cucina si fanno originali e ipnotici, con 1,4 milioni di views in media per ogni video.

Il premio per il più alto numero di visualizzazioni complessive è stato assegnato a Cooker Girl, all’anagrafe Aurora Cavallo, con il suo inconfondibile grembiule rosso e un vasto repertorio di piatti “tradizionalmente nuovi”, con oltre 50 milioni di video views tra Instagram Reels e TikTok.

Il creator che si è distinto per il video più visto in assoluto è Khalid El Mahi, oggi ormai stabilmente parte della famiglia dei profili social di Giallozafferano con il brand “GZ Foodqood”, che si distingue per una proposta di cucina giovane, ritmata e veloce: la sua ricetta del pane arabo ha registrato 8 milioni di views.

L’esclusiva serata di Giallozafferano – all’insegna di cucina, creatività e intrattenimento – è stata animata dallo special host Guglielmo Scilla, in arte Willwoosh. Ospite d’onore Orietta Berti, che ha dato vita  a uno showcase d’eccezione, coinvolgendo gli ospiti con le  sue hit, tra cui il brano da record Mille, cinque dischi di platino e tra le canzoni più scaricate e ascoltate dai ragazzi della generazione Z, e il nuovo singolo Luna Piena, nato dalla collaborazione con Hell Raton e cantato in pubblico per la prima volta proprio ieri sera.

I successi registrati da Giallozafferano nel 2021 confermano la capacità unica del brand di attrarre e selezionare talenti della rete in un percorso di evoluzione continua: un processo iniziato nel 2011, quando Giallozafferano fece nascere la più grande community di food blogging italiana, che si arricchisce oggi trasformando il brand in una vera e propria food talent factory – con il contributo di oltre 100 tra top chef, blogger e creator – e che proseguirà anche nel 2022 in chiave sempre più ambiziosa.

Alla base di questo successo, un brand punto di riferimento per gli italiani ai fornelli, “top of mindtra i food media, il più conosciuto, consultato e irrinunciabile in cucina. Dati che trovano conferma nella community in costante crescita e che attestano la capacità di GialloZafferano di essere a servizio delle persone nei vari momenti della giornata, grazie a un consolidato know how nella ideazione di contenuti e video, frutto di una social content production in house dedicata.

Giallozafferano acquisisce Foodqood: tra i primi food creator al mondo su TikTok con oltre 13 milioni di fan

Giallozafferano, il food media brand leader in Italia, continua a crescere sui social, raggiungendo una fanbase globale di 35 milioni grazie all’acquisizione dei profili di Foodqood.

Creato dallo chef Khalid El Mahi, Foodqood è il quarto profilo al mondo di cucina su TikTok per numero di fan, nonché il primo nel nostro Paese.
Presente anche su Instagram, ha conquistato in poco più di un anno complessivamente oltre 13 milioni di follower, con una crescita di 1 milione di fan negli ultimi 30 giorni, grazie a contenuti che sono diventati virali anche all’estero, ottenendo in media oltre 6 milioni di visualizzazioni ciascuno.

Questo successo si deve al talento del suo ideatore, El Mahi, 37 anni, capo chef del ristorante Das Badl in Trentino – Alto Adige. La crescita impetuosa dei profili social di Foodqood si deve in particolare alla proposta di ricette italiane e internazionali, facili e divertenti, raccontate in video brevi e ritmatianche in lingua inglese.

Grazie a questa acquisizione Giallozafferano rafforza in maniera determinante il suo presidio su TikTok e la sua espansione internazionale.

Giallozafferano è stato il primo food media brand italiano a puntare su TikTok – dove oggi conta oltre 2 milioni di fan su tre profili – come chiave fondamentale per raggiungere le nuove generazionisperimentare nuovi linguaggi e collaborare con i migliori talenti emergenti della cucina italiana.

Contemporaneamente, all’inizio di quest’anno, Giallozafferano ha lanciato, con grande successo, la sua versione in lingua inglese, sia come sito web sia come presenza social, dove oggi il brand può vantare una community di oltre 5 milioni di fan fra Facebook, Instagram, YouTube e TikTok.

«Siamo felici di espandere e diversificare la nostra presenza social grazie all’acquisizione di un profilo di enorme successo, giovane ed internazionale. I profili Instagram e TikTok di Foodqood, che da oggi si chiameranno GZ Foodqood, ci permetteranno di poter contare complessivamente su una fan base in grado di competere con i più grandi player mondiali»ha dichiarato Andrea Santagatadirettore generale di Mondadori Media. «La strategica collaborazione con lo chef Khalid, ci permette inoltre di continuare la nostra continua e proficua sperimentazione di nuovi linguaggi, sempre più orientata verso gli short video, formato che già oggi ci consente di raggiungere 150 milioni di video views al mese sui social. Con questa operazione stiamo anche rafforzando il nostro posizionamento come Food Talent Factory. Giallozafferano crede nei creator come un importante ingrediente per offrire contenuti freschi e in grado di coinvolgere Millennials e Generazione Z. Per questo Giallozafferano collabora oggi stabilmente con oltre 50 dei migliori e più originali food creator italiani», ha concluso Santagata.

Giallozafferano prosegue così nella sua attività di attrazione e selezione dei migliori talenti della rete, processo iniziato nel 2011 quando fece nascere la più grande community di food blogging italiana, coinvolgendo sempre più anche top chef, influencer e creator.

Si arricchiscono in questo modo anche le opportunità di branded content per i partner commerciali, che possono raggiungere nuovi target attraverso formati editoriali innovativi, avvalendosi della content factory di Giallozafferano e del team unico di food creator che collabora con il brand, attraverso la concessionaria Mediamond.

GialloZafferano: irrinunciabile in cucina per il 62% degli italiani

Il brand leader in Italia sul web e sui social è il “top of mind” tra i food media, il più utile per realizzare ricette e scoprire nuovi prodotti

Il più conosciuto, consultato e irrinunciabile in cucina: GialloZafferano si conferma ancora una volta il food media brand punto di riferimento incontrastato per gli italiani ai fornelli. 

Sono i risultati emersi dall’ultima ricerca sulle principali realtà di questo  settore, promossa da Mondadori Media attraverso il panel Mondadori Lab in collaborazione con BVA-Doxa. L’indagine è stata condotta su 1.900 acquirenti di prodotti alimentari che si cimentano in cucina, prendendo in esame la fruizione di magazine, programmi tv, siti e profili social che parlano di cibo e ricette. 

Analizzando le abitudini del campione, per il 36% la cucina è una grande passione, con accentuazioni maggiori nelle fasce d’età più giovani, dai 18 ai 44 anni. Il 49% ama sperimentare piatti regionali e il 24% cerca di introdurre la cucina etnica in casa. La fonte principale delle ricette per il 72% degli intervistati è il web

Ad aggiudicarsi il primato fra i food media brand più popolari è proprio GialloZafferano: è il top of mind, citato spontaneamente dal 34% del campione e al primo posto anche per notorietà assistita con l’89% delle preferenze, evidenziando una crescita rispetto allo scorso anno. Inoltre il 71% ha dichiarato di averlo consultato negli ultimi 3 mesi.  

GialloZafferano è considerato irrinunciabile dal 62% degli intervistati: approfondendo l’immagine di GialloZafferano secondo i consumatori, la caratteristica principale che viene associata al brand è infatti l’utilità (66%), non solo per la preparazione di ricette, ma anche per la scoperta di nuovi prodotti. Un’offerta che gli utenti considerano “chiara e semplice”, “ricca di contenuti” e “sempre aggiornata”

Dati che trovano conferma nella community in continua crescita e che attestano la capacità del brand di essere a servizio delle persone nei vari momenti della giornata: 15 milioni di utenti al mese sul web, dove GialloZafferano è il primo sito al mondo di cucina per penetrazione del mercato con il 33% di reach e il 70% del tempo speso da parte degli utenti che consultano siti editoriali food. 

Sui social è leader con oltre 20 milioni di fan su 6 piattaforme, arrivando a generare un totale di 100 milioni di video views mensili. 

Non solo, GialloZafferano è la più grande community di food blogging del Paese, con ulteriori 17 milioni di fan raggiunti grazie ai suoi 50 top blogger, ed oggi anche attrattore di talenti: vanta infatti una squadra di 50 food creator che collaborano stabilmente con il brand, per una fanbase complessiva di 38 milioni di utenti. 

Una formula, quella di GialloZafferano, che ha conquistato i food lovers grazie al suo mix di contenuti esclusivi e linguaggi originali: un processo produttivo che si avvale di una content factory in house che sceglie, testa e realizza tre volte le ricette per renderle perfette e “a prova di utente”, in diversi formati e su diverse piattaforme, per coinvolgere attivamente un pubblico sempre più ampio. Presente su Instagram e TikTok con un’offerta editoriale distintiva, grazie anche alla collaborazione con i migliori creator, il brand oggi vanta un posizionamento ancora più forte sul target 18-35, diventando un punto di riferimento in cucina anche per i più giovani.