Mondadori

Mondadori pubblica il nuovo romanzo di Salman Rushdie “La città della vittoria”

Dopo l'aggressione violenta subita lo scorso agosto a New York, Salman Rushdie ritorna con una potente storia strutturata come la traduzione di un’antica epopea, sulla scia dei grandi poemi narrativi indiani come il Ramayana.

Salman Rushdie, una delle voci più importanti della cultura mondiale contemporanea, ritorna da oggi in libreria con un nuovo romanzo edito Mondadori: La città della vittoria. Una storia che racconta la creazione e lo sviluppo di Bisnaga (letteralmente “città della vittoria”, nell’India del XIV secolo) per volontà della dea Pampa Kampana, rivelatasi tramite una giovane orfana che porta il suo nome; ma soprattutto una storia che racconta l’obiettivo più importante: garantire alle donne un potere paritario in un mondo patriarcale.

Sinossi

Nell’India del XIV secolo, dopo una sanguinosa battaglia tra due regni ormai dimenticati, una bambina di nove anni ha un incontro divino che cambierà il corso della storia.
La giovanissima Pampa Kampana, distrutta dal dolore per la morte della madre, diventa un tramite per la dea sua omonima, che non solo inizia a parlare attraverso la sua bocca, ma le accorda enormi poteri e le rivela che  sarà determinante per la nascita di una grande città chiamata Bisnaga (letteralmente “città della vittoria”).
Nei 250 anni successivi, la vita di Pampa Kampana si intreccia profondamente con quella di Bisnaga: dalla creazione resa possibile grazie a un sacchetto di semi magici alla tragica rovina provocata dall’arroganza dei potenti. E sarà proprio il racconto sussurrato a mezza voce dalla nostra eroina a dar vita, via via, a Bisnaga e ai suoi cittadini, nel tentativo di portare a termine il compito che la dea le ha assegnato: garantire alle donne un potere paritario in un mondo patriarcale. Ma tutte le storie hanno un modo per rendersi indipendenti dal loro creatore, e Bisnaga non farà eccezione. Con il passare degli anni, con l’avvicendarsi dei governanti, delle battaglie vinte e di quelle perse, il tessuto stesso di Bisnaga diventa un arazzo sempre più complesso, al centro del quale resta però comunque la nostra eroina.
Brillantemente strutturato come la traduzione di un’antica epopea, La città della vittoria è una saga di amore, avventura e mito e una testimonianza del potere della narrazione.

L’autore

Salman Rushdie, nato a Mumbai nel 1945, si trasferisce a Londra all’età di quattordici anni e studia al King’s College di Cambridge. È l’autore, fra l’altro, di romanzi come La vergognaI figli della mezzanotteL’ultimo sospiro del MoroShalimar il clownL’incantatrice di FirenzeJoseph AntonQuichotte, di reportages e volumi di saggi. In seguito alla pubblicazione nel 1988 del suo romanzo I versi satanici, diventa oggetto di minacce gravissime ed è costretto a una vita semiclandestina, sotto la protezione della polizia. Il 12 agosto 2022 viene gravemente ferito a coltellate durante un evento letterario nei pressi di New York. È unanimemente considerato una delle voci più importanti della cultura mondiale contemporanea.

Mondadori ha pubblicato “Spare – Il minore”, il memoir del principe Harry

Esce oggi, 10 gennaio, per Penguin Random House e in Italia per Mondadori. Pubblicazione in contemporanea mondiale in 16 lingue.

Spare – Il minore, il memoir del principe Harry, duca di Sussex, esce in tutto il mondo oggi, 10 gennaio 2023, edito da Penguin Random House e in Italia per Mondadori.

Fin dalle prime pagine, Spare – Il minore riporta i lettori a una delle più strazianti immagini del Ventesimo secolo: due ragazzini, due principi, che seguono il feretro della madre sotto gli occhi addolorati e inorriditi del mondo intero. Mentre si celebrava il funerale di Diana, miliardi di persone si chiedevano quali pensieri affollassero la mente del principe William e del principe Harry, quali emozioni passassero per i loro cuori, e come si sarebbero dipanate le loro vite da quel momento in poi.

Finalmente Harry racconta la sua storia.

«L’Erede e la Riserva: quella definizione non era un giudizio, ma era anche priva di ambiguità. Io ero l’ombra, il sostegno, il piano B. … ero stato convocato come rinforzo, distrazione, diversione e, se necessario, pezzo di ricambio. … Tutto questo mi era stato esplicitato da quando ho memoria, e ribadito regolarmente da allora.»

Prima di perdere la madre, il principe Harry, all’epoca dodicenne, era considerato l’allegra e spensierata Riserva del più serio Erede al trono. Quel lutto, però, ha cambiato ogni cosa. Harry si è trovato ad affrontare problemi scolastici e a combattere contro la propria rabbia e la solitudine. Per di più, incolpando la stampa per la morte della madre, fatica ad accettare una vita sotto i riflettori.

A ventun anni è entrato nell’esercito britannico. La disciplina gli ha dato stabilità, e due missioni hanno fatto di lui un eroe in patria. Ma ben presto si è ritrovato più smarrito che mai, affetto da un disturbo da stress post-traumatico e da paralizzanti attacchi di panico. E, più di tutto, non riusciva a trovare il vero amore.

Poi ha conosciuto Meghan. Il mondo è rimasto conquistato da quella storia da romanzo e ha gioito per il loro matrimonio da favola. Eppure, fin dal principio, Harry e Meghan sono stati presi di mira dalla stampa e hanno dovuto subire ondate di insulti, razzismo e menzogne. Vedendo la moglie soffrire e temendo per la loro sicurezza e salute mentale, Harry si è trovato costretto a lasciare il paese per impedire che la storia, tragicamente, si ripetesse. Nei secoli, in pochi avevano osato abbandonare la famiglia reale. L’ultima era stata proprio sua madre…

Per la prima volta, il principe Harry racconta la sua storia, la cronaca del suo viaggio, e lo fa con implacabile onestà. Spare – Il minore è un libro eccezionale, denso di particolari, rivelazioni e riflessioni intime, e illuminato dalla consapevolezza – conquistata a caro prezzo – che l’amore vince sempre sul dolore.

Il principe Harry desidera sostenere alcuni enti benefici britannici con i proventi di Spare – Il minore. Il duca di Sussex ha donato 1.500.000 dollari a Sentebale, l’organizzazione che ha fondato con il principe Seeiso in memoria delle loro madri e che aiuta i bambini e i giovani vulnerabili affetti da HIV/AIDS in Lesotho e in Botswana. Il principe Harry verserà inoltre 300.000 sterline all’ente no-profit WellChild, di cui è patrono reale da quindici anni e che provvede ove possibile all’assistenza domiciliare di bambini e giovani con complesse esigenze sanitarie.

Le edizioni in lingua inglese di Spare saranno pubblicate nel Regno Unito, Irlanda, Australia, Nuova Zelanda, India e Sudafrica da Transworld, una divisione di Penguin Random House UK; in Canada da Random House Canada. Il libro sarà tradotto e pubblicato in altre 15 lingue: spagnolo, Plaza & Janés/Penguin Random House Grupo Editorial; tedesco, Penguin Verlag/Penguin Random House Verlagsgruppe GmbH; portoghese brasiliano, Objetiva/Grupo Companhia das Letras; portoghese europeo, Objectiva/Penguin Random House Grupo Editorial; cinese semplificato, Penguin Random House China; danese, Politikens Forlag; olandese, Hollands Diep, una divisione di Overamstel; finlandese, Otava Publishing Company Ltd.; francese, Éditions Fayard; greco, Pedio Books; ungherese, Corvina Books; italiano, Mondadori; polacco, Wydawnictwo Marginesy; rumeno, Nemira Publishing House; svedese, Albert Bonniers Förlag.

# # #

Il principe Harry, duca di Sussex, è marito, padre, attivista per i diritti umani, veterano militare, ambientalista e portavoce delle campagne a favore della salute mentale. Vive a Santa Barbara, California, con la sua famiglia e tre cani.

Prince Harry
Spare – Il minore
Mondadori
10 gennaio 2023
Hardcover, 540 pagine, euro 25,00
Puoi trovarlo qui.

Crediti di copertina
Design di copertina: Christopher Brand
Foto di copertina: Ramona Rosales

I Meridiani Mondadori rinnovati arrivano in libreria

La pregiata collana rinnova la propria veste grafica e arriva nelle librerie ad un prezzo speciale

Il progetto della collana mondadoriana «i Meridiani» risale al 1968, quando Vittorio Sereni, poeta e direttore letterario della casa editrice, manifesta ad Arnoldo Mondadori l’intento di creare una collezione di eleganti volumi sul modello della celebre «Bibliothèque de la Pléiade» di Gallimard. Nel corso dei decenni i volumi pubblicati in questa serie, inaugurata nel settembre del 1969 da Vita d’un uomo. Tutte le poesie di Giuseppe Ungaretti e dai Romanzi di Franz Kafka, si sono rinnovati e arricchiti per quello che riguarda gli apparati di curatela, sempre affidati a importanti studiosi, con una attenzione particolare alle traduzioni, come segnala il recente caso del primo dei due volumi di Romanzi e altri scritti di Jane Austen, a cura da Liliana Rampello, in cui i capolavori austeniani sono affidati all’unica voce italiana di Susanna Basso.

Dopo oltre mezzo secolo di vita, per la prima volta alcuni selezionati titoli del catalogo arrivano in libreria con una veste grafica rinnovata e a un prezzo davvero favorevole per il lettore. I volumi si presentano con un cofanetto a colori, illustrato dalle opere di importanti artisti; su una delle due facce viene inoltre riprodotto il sommario, che rende immediatamente accessibile il contenuto. Una veste del tutto inedita, dunque, che dà nuova vita ai Meridiani sugli scaffali delle librerie e nelle librerie dei lettori.

Sono già disponibili i tre volumi dei Romanzi e racconti di Italo Calvino, nell’edizione diretta da Claudio Milanini, a cura di Mario Barenghi e Bruno Falcetto, e il doppio cofanetto dei suoi Saggi, a cura di Mario Barenghi, tutti illustrati con i disegni di Saul Steinberg; a questi volumi si affianca uno dei bestseller della collana, Tutte le poesie di Emily Dickinson, a cura e con un saggio introduttivo di Marisa Bulgheroni, con una suggestiva opera dell’artista malese Wee Shoo Leong. A completamento di questa prima scelta c’è il Meridiano dedicato ai Romanzi di Alba de Céspedes, a cura e con un saggio introduttivo di Marina Zancan, con un quadro dell’artista americana Alice Neel. Intorno alla de Céspedes si è accesa nuova attenzione critica e d’interesse grazie alla recente riedizione in Oscar delle sue opere più famose: Dalla parte di lei e Quaderno proibito.

Con cadenza annuale, altri titoli del catalogo torneranno disponibili al prezzo vantaggioso di 50 euro, permettendo così a nuovi lettori di scoprire questi tesori inesauribili che costituiscono un unicum nel panorama editoriale italiano e internazionale.

Spare – Il minore, l’attesissimo memoir del principe Harry sarà pubblicato in Italia da Mondadori

Pubblicazione il 10 gennaio 2023 in contemporanea mondiale in 16 lingue

Spare – Il minore, il memoir del principe Harry, duca di Sussex, sarà pubblicato in contemporanea mondiale il 10 gennaio 2023. Svelata anche l’immagine di copertina, sarà pubblicato in Italia in formato cartaceo e digitale da Mondadori. In totale, il libro verrà pubblicato in 16 lingue in tutto il mondo.

Fin dalle prime pagine, Spare – Il minore riporta i lettori a una delle più strazianti immagini del Ventesimo secolo: due ragazzini, due principi, che seguono il feretro della madre sotto gli occhi addolorati e inorriditi del mondo intero. Mentre si celebrava il funerale di Diana, principessa del Galles, miliardi di persone si chiedevano quali pensieri affollassero la mente dei principi, quali emozioni passassero per i loro cuori, e come si sarebbero dipanate le loro vite da quel momento in poi.

Finalmente Harry racconta la sua storia.

Con la sua cruda e implacabile onestà, Spare – Il minore è una pubblicazione epocale. Le sue pagine, dense di analisi e rivelazioni, sono frutto di un profondo esame di sé e della consapevolezza – conquistata a caro prezzo – che l’amore vince sempre sul lutto.

Il principe Harry desidera sostenere alcuni enti benefici britannici con donazioni tratte dai proventi di Spare – Il minore. Il duca di Sussex ha già donato 1.500.000 dollari a Sentebale, l’organizzazione che ha fondato con il principe Seeiso in memoria delle loro madri e che aiuta finanziariamente i bambini vulnerabili e i giovani affetti da hiv/aids in Lesotho e in Botswana. Inoltre il principe Harry verserà 300.000 sterline all’ente no-profit WellChild, di cui è patrono da quindici anni e che provvede ove possibile all’assistenza domiciliare di bambini e giovani con complesse esigenze sanitarie.

I lettori possono trovare le informazioni sul libro sul sito di Mondadori: https://www.mondadori.it/libri/spare-il-minore-prince-harry/
Le edizioni in lingua inglese di Spare – Il minore saranno pubblicate in Nord America da Random House U.S. e Random House Canada; nel Regno Unito, Irlanda, Australia, Nuova Zelanda, India e Sudafrica da Transworld, una divisione di Penguin Random House UK; in Canada da Random House Canada. Il libro sarà tradotto e pubblicato in altre 14 lingue: SPAGNOLO Plaza & Janés/Penguin Random House Grupo Editorial, TEDESCO Penguin Verlag/Penguin Random House Verlagsgruppe GmbH, PORTOGHESE BRASILIANO Objetiva/Grupo Companhia das Letras, PORTOGHESE EUROPEO Objectiva/Penguin Random House Grupo Editorial, CINESE SEMPLIFICATO Penguin Random House China, DANESE Politikens Forlag, OLANDESE Hollands Diep, una divisione di Overamstel, FINLANDESE Otava Publishing Company Ltd., FRANCESE Éditions Fayard, GRECO Pedio Books, UNGHERESE Corvina Books, POLACCO Wydawnictwo Marginesy, RUMENO Nemira Publishing House, SVEDESE Albert Bonniers Förlag.

Il principe Harry, duca di Sussex, è marito, padre, attivista per i diritti umani, veterano militare, portavoce delle campagne a favore della salute mentale, e ambientalista. Vive a Santa Barbara, California, con la sua famiglia e tre cani.

Prince Harry
Spare – Il minore
Mondadori
10 gennaio 2023
Hardcover, euro 25,00

Gli appuntamenti del Gruppo Mondadori a Mare di Libri 2022

Dal 17 al 19 giugno torna a Rimini il "Festival dei ragazzi che leggono"

Rimini si prepara a ospitare la quindicesima edizione di Mare di Libri, il primo festival in Italia dedicato alla letteratura per adolescenti, da venerdì 17 a sabato 19 giugno in diversi luoghi della città. Un grande evento annuale per le giovani lettrici e i giovani lettori, capace di offrire numerose occasioni di incontro e di dialogo con autori e ospiti internazionali.

Anche per questa edizione le nostre case editrici Mondadori, Rizzoli ed Edizioni Piemme – Il Battello a Vapore saranno main partner della rassegna. In questa pagina abbiamo raccolto i nostri eventi in presenza e gli appuntamenti online disponibili su Mare di Libri Tv, in diretta sulle pagine social del festival.

I nostri appuntamenti

Venerdì 17 giugno 

  • 14:00, Mare di Libri TV, diretta Facebook – Era solo un selfie, Cristina Obber e La rivincita dei matti, Pierdomenico Baccalario
  • 14:30, Teatro degli Atti – Tante guerre, una sola pace, Giuseppe Catozzella con Fabio Geda e Igiaba Scego
  • 16:30, Sala Ressi, Teatro Galli – Bianco, Igiaba Scego con Nadeesha Uyangoda
  • 18:00, Cortile della Biblioteca Gambalunga – Ci piace leggere… Il sesso, Cristina Obber con Chiara Codecà e Fabio Geda
  • 19:30, Mare di Libri TV, diretta Facebook – Il ragazzo contro la guerra, Giuseppe Catozzella
  • 21:00, Teatro degli Atti – Libro o film? Lo scontro finale, Manlio Castagna, Davide Morosinotto e Pierdomenico Baccalarrio

Sabato 18 giugno 

  • 9:00, Cortile dell’ala nuova del museo – Speed date con l’editor +11, Chiara Pullici e Alessandra Gelso
  • 11:30, Lapidarium, museo della città – Resistenza, Matteo Corradini con Daniele Aristarco
  • 15:00, Lapidarium, museo della città – Julia e lo squalo, Kiran Millwood, Hargrave e Tom de Freston intervistati da Lavinia Santoro e Matilda Cianti
  • 16:30, Teatro degli Atti – Tutto su Licia Troisi, Licia Troisi
  • 18:00, Cortile della biblioteca gambalunga – Ci piace leggere… Le distopie, Enrico Racca con Luigi Ballerini e Fabio Geda
  • 21:00, Teatro degli Atti – Anniversario Margherita Hack, Federico Taddia e Marianna Balducci con Alessia Canducci

Domenica 19 Giugno 

  • 9:00, Cortile dell’ala nuova del museo – Speed date con l’editor +13, Stefania Di Mella
  • 11:30, Lapidarium, museo della città – Aspettando il vento, Oskar Kroon, intervistato da Caterina Lo Vetro e Riccardo Casaburi
  • 14:00, Mare di Libri TV, diretta Facebook – Draconis, Manlio Castagna e La paura del leone, Davide Morosinotto e Chiara Morosinotto
  • 16:30, Cortile dell’ala nuova del museo – Tutto su Guido Sgardoli, Guido Sgardoli
  • 16:30, Sala del Giudizio, museo della città – A casa di… Lois Lowry, Lois Lowry (in collegamento) 
  • 18:00, Teatro degli Atti – Anniversario 30 anni dalla strage di Capaci, Luigi Garlando con Pietro Grasso
  • 19:30, Mare di Libri TV, diretta Facebook – Irma Kohn è stata qui, Matteo Corradini

 

Qui il programma completo del festival.

L’autobiografia di Bono a novembre in Italia per Mondadori

Bono – artista, attivista e cantante del gruppo rock irlandese U2 – ha scritto un’autobiografia intitolata Surrender, che verrà pubblicata da Alfred A. Knopf il 1° novembre 2022. Ne ha dato annuncio Reagan Arthur, vicepresidente esecutiva e direttrice di Knopf. Rappresentato da Jonny Geller di Curtis Brown Ltd., Surrender sarà disponibile in hardcover ed ebook, e come audiolibro narrato da Bono da Penguin Random House. Il libro uscirà contemporaneamente in tutto il mondo: oltre che negli Stati Uniti, Surrender verrà pubblicato in 15 paesi, tra i quali Regno Unito, Irlanda e Canada. In Italia verrà pubblicato da Mondadori.

Sulla carriera di Bono, uno degli artisti più famosi del mondo, si è scritto molto. Ma in Surrender è lo stesso Bono a prendere la penna, descrivendo per la prima volta la sua vita straordinaria e le persone che ne fanno parte. Con la sua voce unica, Bono ci porta dalla sua infanzia a Dublino, compresa l’improvvisa perdita della madre quando aveva quattordici anni, all’incredibile traiettoria che ha trasformato gli U2 in uno dei gruppi rock più importanti del mondo, fino agli oltre vent’anni di attivismo contro l’AIDS e la povertà estrema. Con grande franchezza, capacità introspettiva e ironia, Bono apre una finestra sulla sua vita, così come sui familiari, gli amici e la fede che lo hanno sostenuto, messo alla prova e ispirato.

Il sottotitolo di Surrender, “40 canzoni, una storia”, allude ai quaranta capitoli, ognuno dei quali prende il nome da una canzone degli U2. Bono ha realizzato inoltre quaranta disegni originali per Surrender, ed esce oggi sulle piattaforme digitali degli U2 un video animato, da lui narrato e basato su alcuni dei suoi disegni. Il video contiene un estratto del capitolo “Out of Control”, nel quale Bono racconta di quando scrisse il primo singolo degli U2: era il 10 maggio 1978, giorno del suo diciottesimo compleanno.

“Tutta la passione che mette nella sua musica e nella sua vita Bono la mette anche sulla pagina” dice Arthur, che è anche editor dell’artista. “Sette anni fa un’altra leggenda, il compianto direttore della Knopf Sonny Mehta, ha acquistato il libro, sapendo che Bono rientrava nella tradizione dei grandi narratori irlandesi. Abbiamo la fortuna di avere gli appunti di Sonny su una prima bozza del manoscritto, e l’ulteriore fortuna non solo che Bono abbia una storia sensazionale da raccontare, ma anche di aver trovato in lui uno scrittore di grande talento. Surrender è un libro sincero, intimo, irriverente e profondo: una straordinaria storia di vita.”

Bono racconta: “Ho cominciato a scrivere questo libro nella speranza di realizzare un disegno dettagliato di quanto mi ero limitato a schizzare con le canzoni. Le persone, i luoghi e le possibilità della mia vita. Surrender, ‘arrenditi’, è una parola carica di significati per me. Essendo cresciuto nell’Irlanda degli anni Settanta con i pugni alzati (musicalmente parlando), non era una prospettiva che mi venisse naturale. È una parola che avevo solo sfiorato prima di mettermi a raccogliere le idee per il libro. Ancora oggi sono umilmente alle prese con questo imperativo. Negli U2, nel mio matrimonio, nella mia fede, nella mia vita da attivista. Surrender è la storia di un pellegrino immobile… che si è divertito un mondo durante il viaggio”. 

Bono, Surrender: 40 Songs, One Story

In libreria dal 1° novembre 2022, Mondadori

Gli E-Book delle case editrici del Gruppo Mondadori disponibili su Perlego, la biblioteca digitale dedicata ai testi accademici

Da questo mese gli e-book delle case editrici del Gruppo Mondadori sono disponibili anche sulla biblioteca digitale Perlego.

Grazie a questo accordo Mondadori, Rizzoli, Einaudi, Piemme e Mondadori Electa ampliano ulteriormente i canali di distribuzione del proprio catalogo, rendendo accessibili 9.000 e-book tra saggistica, divulgazione scientifica e narrativa, agli studenti e universitari che usufruiscono dell’innovativo servizio di Perlego.

Tra le ultime novità presenti: Suicidio occidentale di Federico Rampini (Mondadori), Superintelligenti di Mo Gawdat (Rizzoli), Rancore di Gianrico Carofiglio (Einaudi), Il Mostro di Matteo Renzi (Piemme).

La piattaforma di Perlego, attiva in tutto il mondo, permette di consultare testi accademici, professionali e di saggistica in modo illimitato, sottoscrivendo un unico abbonamento. Un’offerta di oltre 900.000 pubblicazioni digitali dei principali editori internazionali, in 6 lingue, su più di 950 discipline diverse, che spaziano dall’economia alla filosofia, dal management all’arte, e che oggi si arricchisce con l’ingresso del primo gruppo editoriale italiano.

«Perlego è uno dei principali servizi di abbonamento di e-book al mondo. Si tratta per noi di un’opportunità interessante per raggiungere nuovi lettori, valorizzando ulteriormente il prestigio del nostro catalogo digitale trade e dei nostri autori presso un target sensibile e attento, come quello accademico», ha dichiarato Filippo Guglielmone, direttore generale operativo trade di Mondadori Libri.

«Siamo contenti di questa importante collaborazione con il Gruppo Mondadori, da sempre simbolo di innovazione nell’editoria Italiana. Questa permetterà alla nostra crescente base di utenti in Italia di accedere, senza limiti e a un prezzo conveniente, ai migliori titoli di alcune tra le più importanti case editrici, e così facendo anche di contrastare la pirateria», ha dichiarato Luigi Lavizzari, country manager di Perlego.

Perlego è un progetto nato nel 2017 dagli studenti per gli studenti, con il duplice obiettivo di rendere inclusivo l’accesso alle risorse didattiche, abbattendo le barriere di costi e spazi, e di contrastare il fenomeno della pirateria di libri. Oggi raggiunge oltre 400.000 utenti da più di 6.000 istituzioni in 172 paesi. Disponibile sia nella versione desktop sia mobile, permette la lettura dei testi anche offline, e offre varie funzionalità tra cui la possibilità di evidenziare, prendere appunti e citare fonti.

Tutto quello che avreste voluto sapere sul lavoro del traduttore

È online “Nota del traduttore”, la nuova miniserie Youtube di Mondadori dedicata ai professionisti della traduzione

La nostra casa editrice Mondadori ha lanciato “Nota del traduttore”, una miniserie in cinque episodi su Youtube pensata per far conoscere il lavoro del traduttore attraverso il racconto di alcuni dei più importanti professionisti italiani.

È un mestiere editoriale ricco di fascino e molto importante, poiché consente di leggere nella propria lingua madre le opere di scrittori stranieri, aiutando a coglierne il senso e ad assaporarne lo spirito con naturalezza. Chi meglio di un traduttore, che in quel libro è “entrato dentro” e lo ha attraversato fin nei suoi angoli più remoti, è capace di fare da guida ai lettori nell’universo che sta dentro alle pagine di un romanzo?

Il format nasce proprio per rispondere alle domande a cui nemmeno chi lavora nel mondo dei libri sa rispondere con precisione: si legge prima tutto il testo e poi si inizia a tradurre o invece si fa poco alla volta? Di fronte a uno slang come ci si comporta? Come cambia la traduzione nel corso degli anni?

“Nota del traduttore” è un viaggio in tre tempi scanditi da altrettante scenografie. La prima è la scrivania: qui i protagonisti raccontano il modo in cui lavorano e gli oggetti che li circondano. La seconda è una poltrona rossa sulla quale i traduttori rispondono ad alcune domande con alcune tavole optometriche che rappresentano il passaggio da un simbolo a un significato, da un universo culturale a un altro. La terza, quella finale, è un’ambientazione fatta di foto di scrittori e di copertine: davanti a questa platea immaginaria il traduttore legge la sua personale “nota”, per raccontare in poche battute il senso ultimo del proprio lavoro.

I cinque episodi, girati nei Panatronics Studio di Milano, hanno visto protagonisti Marco Rossari, Monica Pavani, Edoardo Rialti, Gianni Pannofino, Luca Fusari e Sara Prencipe. Un progetto nato da un’idea di Edoardo Brugnatelli, a cui hanno collaborato Jacopo Milesi, Chiara Ottolini, Nadia Focile e Francesca Gariazzo, insieme a Claudio Sforza, Alessandro Freno, Ivan Tonucci, Cristina Sinelli, Federico Terenzio e Mauro Forester.

Le nostre case editrici sono filiere fatte di professionalità molto specifiche che trasformano in prodotti di largo consumo la cosa più impalpabile che ci sia, quella cosa che Shakespeare avrebbe chiamato “la sostanza di cui sono fatti i sogni”. Dare voce e visibilità ai traduttori serve proprio a restituire la dimensione artigianale della produzione editoriale che è fatta di competenze, persone e passione.

L’idea ora è di ampliare questa modalità di comunicazione per avvicinare i lettori ai nostri libri, per rispondere alle loro curiosità verso i mestieri dell’editoria e per dare il giusto risalto alle competenze umane e professionali che operano nell’ambito del nostro Gruppo.

50° anniversario della scomparsa di Arnoldo Mondadori

Fondazione Mondadori presenta la mostra digitale “Il cam(m)ino dell’editore. Storie di Arnoldo Mondadori a Meina”, insieme a tante altre iniziative per ricordare il fondatore della nostra casa editrice.

Arnoldo Mondadori nella sua villa a Meina

Nella casa di famiglia a Meina Arnoldo Mondadori ospitava spesso scrittori e professionisti dell’editoria, ai quali chiedeva di lasciare un pensiero o una firma sulla cappa del camino. 

In occasione dei cinquant’anni dalla sua morte, Fondazione Mondadori presenta una esposizione digitale che, a partire da quelle firme, ripercorre la storia dei rapporti di Arnoldo attraverso alcuni dei principali protagonisti del panorama editoriale e letterario novecentesco. Da Eugenio Montale a Alba de Céspedes, da Mario Soldati Lavinia Mazzucchetti passando per Ernest HemingwayThomas Mann Walt Disney, interviste, documenti archivistici e contributi video raccontano un luogo che è stato centro di lavoro, amicizie e affetti, nonché cornice di incontri che hanno fatto la storia della cultura e dell’editoria italiana del Novecento.

L’esposizione si articola in tre sezioni. La prima, Villa Mondadori a Meina, ripercorre da vicino la storia della casa sul lago, dall’acquisto negli anni Venti a residenza estiva aperta a ospiti e amici fino a vero e proprio rifugio e succursale della casa editrice durante gli anni della Seconda guerra mondiale. La seconda e la terza sezione della mostra, Gli autori e le autrici e Il mondo editoriale, raccontano il rapporto professionale che legava Arnoldo Mondadori e alcuni degli autori delle firme sul camino: Enzo BiagiValentino BompianiDino BuzzatiPiero ChiaraAlba de CéspedesLavinia MazzucchettiDomenico PorzioVasco PratoliniColette RosselliRenzo SegalaMario Soldati.

La mostra è online sul sito di Fondazione Mondadori da venerdì 4 giugno.

50 anni dalla scomparsa di Arnoldo Mondadori: il palinsesto

Il cam(m)ino dell’editore. Storie di Arnoldo Mondadori a Meina inaugura un palinsesto di iniziative dedicate alla figura dell’editore in occasione del cinquantesimo anniversario dalla morte, che ricorre l’8 giugno 2021, realizzate in collaborazione con altri soggetti. Le iniziative comprendono:

1) Un francobollo commemorativo stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato e emesso da Poste Italiane in data martedì 8 giugno.

2) Due volumi dedicati alla figura di Arnoldo Mondadori, editi da Fondazione e pubblicati nella collana «Biblioteca». Il primo è Lettere all’editore. Aleramo, de Céspedes e Manzini autrici Mondadori, a cura di Sabina Ciminari. Il secondo, Dear Mr. Mondadori. I romanzi americani nel catalogo Mondadori 1930-1960, è curato da Cinzia Scarpino e ricostruisce la storia dei romanzi americani nel catalogo Mondadori a cavallo tra gli anni trenta e la fine degli anni Sessanta. 

3) La ristampa della biografia Arnoldo Mondadori di Enrico Decleva nella collana Oscar Storia di Mondadori: in questa biografia del grande editore e imprenditore (insignita del premio Acqui-Storia), Decleva racconta una pagina cruciale dell’industria culturale, la creazione di un mercato di massa per libri e riviste in un secolo fitto di importanti cambiamenti sociali. Il libro sarà disponibile dall’8 giugno.

 4) La pubblicazione di un volume specificamente celebrativo, frutto di una stretta collaborazione tra la casa editrice Mondadori e Fondazione Mondadori. La pubblicazione raccoglierà una selezione di dediche scritte dagli autori a Arnoldo Mondadori, che diventano occasione per raccontare la storia della casa editrice attraverso i suoi momenti cruciali e i principali protagonisti. La selezione sarà a cura di Alberto Cadioli, come l’introduzione e la più generale curatela. L’uscita è prevista in autunno, contestualmente al convegno. 

5) Un convegno che, a partire dalla storia imprenditoriale e dalla figura di Arnoldo Mondadori, rifletterà sull’editoria contemporanea, analizzandone temi e tendenze. Il convegno, organizzato in collaborazione con Mondadori, avrà luogo in data 7 ottobre e sarà moderato da Mario Calabresi

6) Una docu-fiction prodotta da Anele di Gloria Giorgianni e diretta da Francesco Micciché. La fiction si alternerà a materiali di repertorio e testimonianze legate alla vita di Arnoldo Mondadori.

7) L’istituzione, da parte della casa editrice Mondadori, di una borsa di studio da destinare a uno studente della prossima edizione del Master in editoria realizzato dall’Università degli studi di Milano in collaborazione con Aie e Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori. La borsa di studio sarà intitolata alla memoria di Stefano Magagnoli, editor recentemente scomparso, che per decenni è stata una delle figure più attive e importanti dell’editoria libraria italiana.

Arnoldo Mondadori con alcuni autori a Verona

Huawei Books, la nuova libreria digitale per gli amanti della lettura

Lanciata in Italia in collaborazione con le case editrici del Gruppo Mondadori, Huawei Books offre migliaia di eBook e audiolibri da leggere e ascoltare su tutti i device HMS

Huawei, azienda leader mondiale nella tecnologia, presenta HUAWEI Books, la libreria digitale di Huawei a portata di smartphone e tablet, lanciata in Italia in collaborazione con le case editrici del Gruppo Mondadori. Con HUAWEI Books, leggi e ascolti migliaia di racconti e storie, sempre e ovunque, in un’unica app.

Grazie a HUAWEI Books è possibile acquistare e leggere eBook da un catalogo di oltre 20.000 titoli di autori italiani e internazionali editi da Mondadori, Rizzoli, Einaudi, Piemme, Sperling & Kupfer e Mondadori Electa, e ascoltare libri narrati dalla voce degli scrittori o interpretati dai grandi personaggi dello spettacolo.

“Quest’anno si è registrata una grande crescita nel mercato dei libri digitali e gli italiani hanno riscoperto il fascino della lettura attraverso eBook e audiolibri. Leggere un libro in versione digitale o ascoltarlo dalla voce dello scrittore stesso o quella di interpreti famosi, in pochi clic, è un trend che in Huawei vogliamo cavalcare. Con HUAWEI Books vogliamo offrire ai nostri utenti la miglior esperienza di lettura possibile, simile a quella di un libro cartaceo, ma rendendola ancora più piacevole, grazie alle numerose funzioni di personalizzazione e interazione che presenta l’app”, commenta Pier Giorgio Furcas, Deputy General Manager Huawei Consumer Business Group Italia.

HUAWEI Books si compone di due aree principali: Read e Listen. Read è composta dalla sezione Bookstore che contiene un catalogo di migliaia di eBook, dai bestseller ai grandi classici. Grazie alla collaborazione con le case editrici del Gruppo Mondadori, sarà infatti possibile scegliere tutto il meglio della produzione editoriale mondiale, tra cui i bestseller italiani e internazionali di Ken Follett, Dan Brown, Stephen King, Gianrico Carofiglio, Paolo Cognetti, Bruno Vespa, Jo Nesbo, Fabio Volo e Michael Connelly, i grandi successi del 2020 di Maurizio de Giovanni, Alessandro D’Avenia, Paolo Giordano, Ferzan Ozpetek, o ancora le opere delle autrici più apprezzate, quali Sophie Kinsella, Sveva Casati Modignani, Jojo Moyes, Paula Hawking, Daria Bignardi, Silvia Avallone e Suzanne Collins. Il Bookstore permette non solo di acquistare il proprio libro preferito, ma anche di leggere l’introduzione provando l’anteprima gratuita (fino al 10% di testo) per decidere se proseguire con la lettura del libro. Un’altra sezione dell’area Read è la Libreria, che permette di organizzare nel migliore dei modi i propri eBook, seguire i progressi della lettura e ricercare i libri per Categoria come romanzi, biografie, thriller e molto altro ancora.
HUAWEI Books possiede molteplici funzioni che rendono la lettura ancora più piacevole, interattiva e personalizzabile. Ad esempio, è possibile fare delle annotazioni a bordo del testo, evidenziare parole e frasi, personalizzare la lettura scegliendo il colore dello sfondo del libro o cambiando lo stile del testo. Ma non solo: con la funzione Text-to-Speech, è possibile trasformare il testo scritto di un eBook in audio, in modo che l’utente, in qualsiasi momento, possa ascoltare il libro invece di leggerlo.
Grazie alla funzione lettura intelligente, è inoltre possibile regolare la luminosità dello schermo o attivare la modalità notturna per ridurre la luce blu, così da poter leggere in qualsiasi situazione e in ogni momento della giornata senza affaticare gli occhi. Inoltre, HUAWEI Books funziona anche come vero e proprio “lettore” di libri o documenti presenti sul device dell’utente, semplicemente importando i file dal menù Libreria.

L’area Listen, invece, disponibile a partire dalle prossime settimane, è composta dal catalogo dedicato agli audiolibri. Grazie al coinvolgimento delle voci di scrittori e personaggi noti, farà scoprire a tutti i book lover una modalità più coinvolgente di fruire i libri, tra i quali Petrademone, letto da Marco D’Amore; Storie della buonanotte per bambine ribelli, con Levante, Paola Cortellesi, Luciana Littizzetto, Paola Turci; Nessuno come noi, letto da Luca Bianchini; Chi manda le onde narrato da Fabio Genovesi; L’Arminuta, interpretato da Jasmine Trinca, insieme a titoli come i celebri L’ombra del vento di Carlos Ruiz Zafon, letto da Riccardo Bocci o I pilastri della terra di Ken Follett, letto da Riccardo Mei. È possibile ascoltare un audiolibro durante gli spostamenti quotidiani in auto, autobus o treno, o mentre si svolgono attività non compatibili con la lettura di un libro cartaceo, come durante l’attività fisica.

“Siamo soddisfatti della collaborazione nata con Huawei, società punto di riferimento nel settore delle tecnologie, che, affiancata dalle nostre case editrici, si affaccia oggi nel mercato dell’editoria digitale. L’accordo assume un significato ancora maggiore se rapportato all’anno appena concluso, nonché al periodo che stiamo ancora vivendo: da una parte il comparto editoriale ha tenuto bene e la lettura è cresciuta, dall’altra milioni di italiani hanno scoperto anche l’esperienza degli eBook e degli audiolibri, determinando così per gli editori la necessità di rispondere alle esigenze di nuovi lettori, anche attraverso la sperimentazione di modelli distributivi diversi. Grazie a questo progetto, ci confermiamo ancora una volta editori leader non soltanto per la qualità del catalogo e il prestigio dei nostri autori, ma anche per l’attenzione nell’intercettare i cambiamenti”, commenta Filippo Guglielmone, Direttore Generale Operativo Trade di Mondadori Libri.

In HUAWEI Books ogni lettore possiede la sezione dedicata “Profilo”, che permette di gestire il proprio account, i contenuti nel cloud e scoprire le promozioni attive del momento.

Per ottenere HUAWEI Books, basta scaricarla da HUAWEI AppGallery o in alternativa ricercarla su HUAWEI Petal Search, un widget di ricerca che permette di effettuare un accesso rapido a tutto l’elenco di applicazioni disponibili sui device HMS.

HUAWEI BOOKS LUCKY DRAW SU APPGALLERY: SCARICA E VINCI

Con HUAWEI Books, la lettura è ancora più piacevole, perché gli utenti possono usufruire di promozioni dedicate a libri, audiolibri e molto altro, durante tutto l’anno. Dal 28 gennaio al 18 febbraio, tutti gli utenti di HUAWEI Books e AppGallery che parteciperanno al Lucky Draw, potranno vincere tantissimi premi, come HUAWEI Mate 40 Pro, HUAWEI FreeBuds Pro, coupon da utilizzare su HUAWEI Video e su HUAWEI Books.