Mondadori Media

Mondadori Media entra in ONIM

L’ingresso, come associato, della social multimedia company del Gruppo Mondadori permetterà a ONIM una visione ancora più ampia dello scenario dell’influencer marketing italiano

L’ONIM – Osservatorio Nazionale Influencer Marketing, realtà impegnata nell’analisi dell’Influencer Marketing in Italia, dà il benvenuto come nuovo associato a Mondadori Media, la social multimedia company del Gruppo Mondadori leader in Italia con 60 milioni di fan.

Una sinergia che permetterà di ampliare ancora di più il punto di vista di ONIM sul mercato italiano, integrando l’esperienza e il know how dei brand di Mondadori Media, punto di riferimento in segmenti verticali legati alle passioni degli italiani: da Giallozafferano a Focus, da MyPersonalTrainer a The Wom, solo per citarne alcuni.

La social multimedia company può infatti contare su un posizionamento distintivo, con 110 profili social e una fanbase in crescita su tutte le piattaforme. Un’offerta dinamica e in continuo aggiornamento, con una produzione editoriale innovativa, arricchita dalla collaborazione esclusiva con oltre 200 top creator amatissimi dalla generazione Z, un target sempre più al centro dei progetti e delle iniziative speciali dei brand.

“L’ingresso di una realtà come Mondadori Media – dice Matteo Pogliani, Founder e Presidente ONIM – è l’ennesimo passo verso una corretta comprensione dell’influencer marketing e, più in generale, della creator economy nel nostro Paese. Mondadori Media si è infatti distinta negli anni per una costante attenzione e focus sul mondo dei creator, mostrando forme di sinergia e integrazione molto interessanti. Un caso studio per questo da analizzare e che ci offre la possibilità di allargare il nostro punto di vista andando in direzioni diverse da quelle più “classiche” connesse all’IM”. 

“Siamo molto orgogliosi di entrare a far parte di ONIM: come prima social destination in Italia dedichiamo costante attenzione ai nuovi linguaggi e alla produzione di format innovativi e creativi”, ha dichiarato Andrea Santagata, Direttore Generale di Mondadori Media. “Attraverso i nostri brand siamo in grado di rispondere alle esigenze di un pubblico sempre più ampio, con un ruolo da protagonista sui social, dove possiamo contare sulla collaborazione di una squadra di creator che coinvolge i migliori talenti italiani e internazionali. Per questo riteniamo strategico continuare a puntare sull’influencer marketing, crescendo e rafforzando la nostra offerta di contenuti”, ha concluso Santagata.

Mondadori Media: partnership con Twitter per la valorizzazione dei contenuti video

Mondadori Media, editore multimediale leader in Italia sui social con 55,5 milioni di fan, ha siglato una partnership con Twitter per aderire al programma Twitter Amplify, il servizio che offre la possibilità di amplificare e promuovere contenuti video sulla piattaforma, raggiungendo un pubblico ancora più ampio.

L’accordo coinvolge gli account Twitter dei brand di Mondadori Media Giallozafferano, MyPersonalTrainer, TheWom, Smartworld, Focus, NostroFiglio e Studenti, punti di riferimento in segmenti verticali legati alle passioni degli italiani, dalla cucina al benessere, dalla tecnologia alla scienza e alla formazione, con 1,6 milioni di follower complessivi.

Questa collaborazione sottolinea la forza di Mondadori Media, scelta come partner di rilievo per entrare in contatto con pubblici di valore attraverso contenuti innovativi, potendo contare su un know-how consolidato nella produzione di video per i social media: un ambito in cui Mondadori Media ha già una forte esperienza e leadership, grazie a un team interno dedicato alla co-produzione di contenuti editoriali con i brand partner e di progetti speciali di successo. 

Grazie a questo accordo, Mondadori Media e Twitter offriranno alle aziende partner la possibilità di inserire video pre-roll pubblicitari, prima dei contenuti pubblicati dai brand di Mondadori Media. 

Mondadori Media potrà inoltre ampliare ulteriormente lo sviluppo di progetti e iniziative social di branded content su Twitter. Si estenderanno infatti le opportunità per le aziende e gli investitori interessati a raggiungere nuovi pubblici in base alle loro esigenze e in un contesto autorevole, trasparente e altamente interattivo grazie al coinvolgimento delle brand community di Mondadori Media, rendendo sempre più efficace la comunicazione pubblicitaria.

Mondadori Media: prima social destination in Italia

Leader con oltre 42 milioni di fan su 12 segmenti verticali

Collaborazioni con oltre 200 top creator. Tra le new entry il foodtoker Rafael Nistor

Mondadori Media, la social multimedia company del Gruppo Mondadori dedicata allo sviluppo dei brand in ottica multicanale, si rafforza ulteriormente diventando la prima destination sui social in Italia.

Grazie a brand punto di riferimento negli interessi degli italiani, Mondadori Media può contare su un posizionamento e un’audience distintive nel mercato editoriale: nel print con 21 testate e 10,4 milioni di lettori (fonte: Audipress, 2021/I), sul web con 14 brand digitali e 26 milioni di utenti unici al mese (fonte: Audiweb, gennaio-luglio 2021) e sui social con 110 profili e oltre 42 milioni di fan (fonte Shareablee + Insight, agosto 2021), cresciuti di oltre 14 milioni negli ultimi 2 anni.

L’innovazione che caratterizza i brand di Mondadori Media parte dalla produzione editoriale, grazie a una social content production in house, composta da un team interno di oltre 30 social e video editor, dedicato alla realizzazione di formati originali, co-ideazioni editoriali e progetti speciali di successo, per un totale di oltre 6.000 post e storie ogni mese, con oltre 15 milioni di azioni di ingaggio e più di 150 milioni di video views.

Un’offerta che oggi vanta anche la collaborazione crescente con top creator e influencer, personaggi eterogenei per provenienza, stili ed età, e molto amati sul web: oltre 200 talenti che vanno dal food al wellness, dal beauty al fashion e al design, che permettono ai brand di Mondadori Media di raggiungere una fanbase complessiva straordinaria di oltre 100 milioni di follower su 12 segmenti verticali a maggior valore. Una squadra che si arricchisce costantemente: dai beauty creator di DMBeauty come Martina Luchena e Damn Tee, artista del make up glamour, alla modella Ginevra Salustri per Grazia, passando per i fitfluencer di MyPersonalTrainer, come il nutrizionista Luca Cioffi e l’esperta di wellness e fitness Merifit B, fino ai più famosi food creator per GialloZafferano, che vede tra le new entry Rafael Nistor, il cuoco 21enne che ha conquistato 8 milioni di fan su TikTok con le sue videoricette originali e ipnotiche.

Al centro della strategia, l’attenzione ai nuovi linguaggi e format, per rispondere ai bisogni delle persone, seguendo l’evoluzione delle piattaforme, da Facebook a Instagram, da YouTube a TikTok.

E proprio negli short video realizzati anche in collaborazione i creator si registrano nuovi record importanti: sbarcato da poco più di un anno su TikTok con 7 brand, Mondadori Media è oggi l’editore leader in Italia anche sulla piattaforma di video brevi con 3 milioni di follower complessivi e 90 milioni di videoviews al mese tra TikTok e Instagram Reels.

Una continua evoluzione per consentire un presidio completo della value chain sui social, che oggi si traduce in un sistema di comunicazione a 360° unico in Italia, ampliando le opportunità anche per i partner, che possono così raggiungere nuovi pubblici, in un contesto autorevole, trasparente e innovativo, sui brand leader nelle passioni degli italiani.

Colte, aperte, curiose: le lettrici dei magazine femminili e di lifestyle al centro della nuova ricerca “Il valore della carta”

La lettura su carta è un’esperienza distensiva per il 76% delle intervistate

Il 94% delle lettrici ha acquistato prodotti visti nelle riviste

Colte, aperte, curiose: sono alcune delle caratteristiche delle lettrici di riviste,  emerse dalla nuova ricerca di Mondadori Media “Il valore della carta”, realizzata in collaborazione con Istituto More e Bva-Doxa, su un campione di donne tra i 25 e i 55 anni che acquistano e leggono abitualmente magazine femminili e di lifestyle in Italia.

L’indagine prende in esame gli stili di vita, le abitudini ed esperienze di lettura con l’obiettivo di tracciare il profilo delle lettrici contemporanee e approfondire il valore che ricopre oggi il mezzo cartaceo, in uno scenario in cui la nostra dieta mediale è sempre più composita.

Secondo la ricerca, le lettrici di riviste hanno consumi culturali più variegati rispetto alle non lettrici: vanno a teatro (45%), visitano mostre (58%), leggono almeno 5 libri all’anno (64%) e i quotidiani cartacei (81%).

È più alta anche la capacità di spesa e la propensione al consumo: più della metà delle lettrici di riviste (56%) ha dichiarato una maggiore disponibilità economica e di spendere molto in viaggi, in particolare in Europa (61%), cibi e bevande (38%), ristoranti (27%), abbigliamento e accessori (24%), casa (18%) e tecnologia (18%). Il 39% adora fare shopping e più della metà (51%) indossa capi di brand prestigiosi.

Negli acquisti, il 41% del campione generale si definisce esigente e selettivo, percentuale che aumenta al 49% per le lettrici dei magazine del Gruppo Mondadori, che si fidano maggiormente anche dei prodotti di marca (56%). Complessivamente, il 39% delle intervistate è disposta a pagare di più per un prodotto che le soddisfi e grande rilevanza viene data alla lista degli ingredienti (41%) nel food e nel wellness. Emerge anche una particolare attenzione al body care: le lettrici frequentano regolarmente un centro estetico (34%), palestra (28%), terme o spa (11%), o acquistano cosmetici (27%). Considerando solo il lettorato femminile Mondadori, l’incidenza degli acquisti sale al 35%.

Prendendo in esame i benefici derivanti dalla lettura dei magazine cartacei, sfogliare una rivista rappresenta un’attività intensa e appagante. L’interazione con il giornale è una vera e propria esperienza, che consente una fruizione distensiva (76%) e concentrata, con possibilità di soffermarsi sui dettagli (69%). È una lettura più lenta, cui si dedicano tempi più lunghi, meno dispersiva (67%), permette di imprimere nella memoria quello che si legge (57%), e viene vissuta non solo come accesso ai contenuti ma anche come un momento per sé (71%).

È forte infatti anche l’aspetto polisensoriale offerto dalla rivista, che concorre a stimolare la fantasia attraverso l’attivazione di più sensi: piace il contatto tattile con il magazine e la carta (67%), le immagini che permettono di immergersi in ambienti e situazioni (57%) e l’odore (47%).

Vengono apprezzate anche le pubblicità (77%), ritenute non invasive se di qualità (61%), ma anzi di valore suggestivo e ispirativo, con un’accentuazione nelle lettrici delle testate del Gruppo Mondadori, che guardano volentieri le pubblicità delle riviste (85%), soprattutto dei brand di lusso e della cosmetica (74%). La cura dell’immagine e dei dettagli favorisce il piacere di guardarle, in un flusso continuo con i servizi veri e propri. L’osservazione più attenta e partecipata mentre si sfogliano le pagine di un magazine stimola anche il ricordo, tanto che il 94% delle lettrici ha dichiarato di aver acquistato prodotti visti nelle riviste.

La strategia social di Mondadori Media protagonista allo IAB Forum 2020

Al centro degli appuntamenti la continua evoluzione dei format e dei linguaggi dei brand del Gruppo Mondadori

Mondadori Media, la società che gestisce le attività print e digital dei brand del Gruppo Mondadori, è stata protagonista allo IAB Forum 2020 dove ha partecipato allo IAB Game Changers e a un workshop dedicato al tema “L’evoluzione sui social media di una Social Multimedia Company”.

Due appuntamenti per condividere e raccontare l’evoluzione dei linguaggi e il rapporto con gli  utenti da parte di un editore multimediale nell’era dei social. Tematiche sempre più centrali alle quali Mondadori Media ha dato una risposta, illustrando, nel corso dello IAB Forum, la propria visione strategica: mettere al centro le persone, attraverso un portfolio di brand verticali e multi touchpoint che ruotano intorno agli interessi e alle passioni delle persone.

Il cuore di questa strategia sono i social che per Mondadori Media non rappresentano solo uno strumento di diffusione dei contenuti, ma un nuovo modo per coinvolgere e ingaggiare in modo innovativo le persone su tutti i canali dal print, al digital, ai social, agli eventi fino alle experience phy-gital.

Una scelta che ha permesso alla società del Gruppo Mondadori di confermarsi l’editore italiano leader nel mondo dei social con più di 100 profili e 35 milioni di fan, cresciuti di 6 milioni nell’ultimo anno.

Punti di forza i contenuti che i brand del Gruppo Mondadori creano e declinano ogni giorno in oltre 12 formati e diffondono su tutte le piattaforme Facebook, Instagram, Youtube, Pinterest e Tik Tok per intrattenere, informare, coinvolgere e raggiungere target mirati e new generation.

Un’offerta in continua evoluzione che sperimenta nuovi linguaggi e format con l’obiettivo di intercettare sempre nuovi pubblici su tutti i canali.

Insieme a utenti e lettori, protagonisti dei contenuti sono gli oltre 250 creators che collaborano in sinergia con i diversi brand nelle diverse aree tematiche: dal food al wellness, dalla moda al beauty fino alla casa e alla famiglia.

La ricerca di un linguaggio sempre fresco, dinamico e in continua evoluzione sono alla base del rapporto con le generazioni più giovani, un target che è sempre più al centro delle iniziative dei brand.

Una scelta che ha portato Mondadori Media a portare i propri contenuti anche su TikTok, dove ha raggiunto una audience di 390mila follower attraverso i profili, tra gli altri, di GraziaGialloZafferano e DMBeauty.

Ospiti dei talk di Mondadori Media allo IAB Forum proprio tre giovani creators invitati per un’occasione di confronto sui nuovi linguaggi, l’evoluzione del digital marketing e sulle prospettive future dei social media: Ginevra Salustri, che collabora in esclusiva con Grazia su TikTok, dove racconta la moda da un punto di vista inedito, fresco e cool; Aisha Ben Thabet, alias TheAvokiddo, giovanissima Tik Toker che gira in modo spontaneo con GialloZafferano videoricette gustose e a portata di ogni studente grazie a un montaggio immediato; Pierangelo Greco, make up addicted per DMBeauty.

La promozione della cultura dell’innovazione: Mondadori Media partner dell’Italia a Expo 2020 Dubai

Il Commissariato Generale per l’Italia a Expo 2020 Dubai e Mondadori Media, società del Gruppo Mondadori, annunciano una partnership per rafforzare con attività culturali, editoriali e eventi creativi il progetto di partecipazione dell’Italia alla prossima Esposizione Universale.

La collaborazione si articola in un’ampia gamma di eventi e iniziative editoriali tanto durante il semestre espositivo quanto nell’anno di avvicinamento a Expo 2020 Dubai, al via il 1° ottobre 2021.

Le attività oggetto della partnership che Mondadori Media programmerà assieme al Commissariato, permetteranno di dare ulteriore visibilità ai principali temi che l’Italia porterà all’attenzione dei visitatori del Padiglione nazionale e di quanti si collegheranno digitalmente a Expo Dubai, primo grande evento dopo la pandemia e prima Esposizione Universale in un Paese arabo, al centro dell’area ME.NA.SA. (Medio Oriente, Africa Settentrionale e Asia Meridionale).

“L’esposizione universale Expo 2020 Dubai sarà uno straordinario palcoscenico per le aziende italiane che potranno comunicare al mondo le proprie competenze ed eccellenze Made in Italy. Come editore leader, non potevamo non cogliere questa grande occasione di visibilità per tutto il Paese. In linea con la nostra mission, il nostro obiettivo è diffondere cultura, idee, intrattenimento e informazione attraverso i nostri brand a un pubblico il più ampio possibile”, ha dichiarato Ernesto Mauri, Amministratore delegato del Gruppo Mondadori.

“La partnership con Mondadori Media ci consente”, ha dichiarato Paolo Glisenti, Commissario Generale di sezione per l’Italia a Expo 2020 Dubai, “di diffondere e promuovere la partecipazione al primo evento globale dopo la pandemia come occasione straordinaria per riaffermare come la bellezza italiana sia oggi leva strategica di rilancio, sostenibilità e resilienza”.

Nasce Mondadori Media S.p.A., la società del Gruppo Mondadori dedicata allo sviluppo dei brand

Dal 1° gennaio 2020 un nuovo assetto organizzativo focalizzato sulla valorizzazione dei brand in ottica multicanale