Studenti

Mondadori Media: partnership con Twitter per la valorizzazione dei contenuti video

Mondadori Media, editore multimediale leader in Italia sui social con 55,5 milioni di fan, ha siglato una partnership con Twitter per aderire al programma Twitter Amplify, il servizio che offre la possibilità di amplificare e promuovere contenuti video sulla piattaforma, raggiungendo un pubblico ancora più ampio.

L’accordo coinvolge gli account Twitter dei brand di Mondadori Media Giallozafferano, MyPersonalTrainer, TheWom, Smartworld, Focus, NostroFiglio e Studenti, punti di riferimento in segmenti verticali legati alle passioni degli italiani, dalla cucina al benessere, dalla tecnologia alla scienza e alla formazione, con 1,6 milioni di follower complessivi.

Questa collaborazione sottolinea la forza di Mondadori Media, scelta come partner di rilievo per entrare in contatto con pubblici di valore attraverso contenuti innovativi, potendo contare su un know-how consolidato nella produzione di video per i social media: un ambito in cui Mondadori Media ha già una forte esperienza e leadership, grazie a un team interno dedicato alla co-produzione di contenuti editoriali con i brand partner e di progetti speciali di successo. 

Grazie a questo accordo, Mondadori Media e Twitter offriranno alle aziende partner la possibilità di inserire video pre-roll pubblicitari, prima dei contenuti pubblicati dai brand di Mondadori Media. 

Mondadori Media potrà inoltre ampliare ulteriormente lo sviluppo di progetti e iniziative social di branded content su Twitter. Si estenderanno infatti le opportunità per le aziende e gli investitori interessati a raggiungere nuovi pubblici in base alle loro esigenze e in un contesto autorevole, trasparente e altamente interattivo grazie al coinvolgimento delle brand community di Mondadori Media, rendendo sempre più efficace la comunicazione pubblicitaria.

Maturandi 2021: secondo un’indagine di Studenti.it l’80% delle ragazze e dei ragazzi non si sente preparato o teme di avere grandi lacune a causa della didattica a distanza

Sul futuro regna l’incertezza: il 35% degli intervistati non sa ancora quale strada prenderà in autunno, mentre il 28% delle studentesse e degli studenti ha cambiato i propri piani post diploma

A meno di un mese dalla maturità 2021, Studenti.it – il sito n. 1 in Italia nella categoria education con più di 5,7 milioni di utenti unici al mese (fonte: Comscore, marzo 2021) – ha chiesto ai maturandi come si sentono ad affrontare l’esame di Stato dopo tanti mesi in didattica a distanza, cosa faranno in estate, che programmi hanno per l’autunno. 

Hanno risposto in 40.000. Ecco cosa hanno raccontato a Studenti.it:

  • Dopo la DAD, l’80% dei maturandi non si sente preparato o teme di avere grandi lacune.
    Dopo quasi 2 anni scolastici in DAD, tra chiusure e riaperture, il 58,5% degli studenti non si sente pronto per affrontare le prove di esame, mentre il 21,5% si ritiene abbastanza preparato, ma teme le lacune causate dalla didattica a distanza. Solo il 20% è senza incertezze.

  • Secondo l’indagine condotta da Studenti, dopo l’esame il 51% delle ragazze e dei ragazzi si iscriverà all’università. Ancora incerto sulle scelte da fare, il 35%.
    Il 14%, invece, cercherà subito un lavoro.

  • Per il 28% dei maturandi intervistati da Studenti.it, l’emergenza Covid ha cambiato i piani per il futuro.
    Il 17% ha deciso che dopo il diploma non proseguirà gli studi, il 6% ha rinunciato al sogno di studiare all’estero, il 5% non sceglierà un’università fuori sede. Per il restante 72%, invece, la pandemia non ha stravolto i piani.

  • Ma perché i programmi cambiano? Per il 93% degli studenti la causa è: “non so cosa accadrà da qui all’autunno”, mentre per il restante 7% è cambiata la situazione economica della famiglia.

  • Il contesto pandemico influenza anche il proprio modo di vivere l’estate. Il 33% non ha ancora definito come trascorrerà le vacanze, mentre il 21% non le farà perché quest’anno non può permettersele. Il 13% le trascorrerà con la famiglia; il restante 33% cercherà di fare un viaggio con gli amici.

  • Nonostante i limiti della DAD, il 65% degli intervistati non si preclude la possibilità di sperimentare nuove forme di didattica a distanza. Il 20% ha dichiarato di essere favorevole alla frequentazione di corsi online anche in futuro perché la trova efficace, mentre il 45% è possibilista. Il restante 35%, invece, pensa che la didattica a distanza funzioni meno di quella in presenza.  

 

Studenti.it è il brand del Gruppo Mondadori leader in Italia sul digitale nella categoria education con più di 5,7 milioni di utenti unici al mese (fonte: Comscore, marzo 2021) e 880 mila fan sui canali social (fonte: Shareablee e TikTok, ultimi 30 giorni). Anche in questo nuovo anno scolastico, Studenti.it è sempre a fianco dei ragazzi, con migliaia di contenuti gratuiti: dalle videolezioni con i consigli per lo studio, alle dirette social di esperti e youtuber e ai podcast “Te lo spiega Studenti”, un nuovo modo di fruire gli appunti online.

Maturità, e poi? Il 65% degli intervistati da Studenti.it sceglie l’università

Il 23% si immagina in un altro paese a studiare o a lavorare.

Il 48% pensa che l’Italia non offra opportunità ai giovani.

Per il 44% delle ragazze e dei ragazzi la cosa più importante è: “riuscire a fare nella vita qualcosa che mi soddisfi davvero".

Sono state individuate le modalità di svolgimento della Maturità che  le studentesse e gli studenti italiani dovranno affrontare dal prossimo 16 giugno. L’esame prevede un colloquio orale a partire dalla presentazione di un elaborato che verrà assegnato dai Consigli di classe sulla base del percorso svolto. L’elaborato riguarderà le discipline caratterizzanti l’indirizzo di studi, che potranno essere integrate anche con apporti di altre discipline, esperienze relative ai Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento o competenze individuali presenti nel curriculum dello studente.

Ma come immaginano le ragazze e i ragazzi la loro vita dopo l’esame di Stato, quali sono i loro progetti e le loro priorità? Studenti.it lo ha chiesto a oltre 30.000 giovani, che hanno raccontato come, e soprattutto dove si vedono da qui a qualche anno.

L’esame che conclude il ciclo di studi, infatti, è visto come una formalità e sembra essere l’ultimo dei loro problemi: i ragazzi sono già proiettati oltre giugno, pensano al loro futuro e questo per moltissimi non sarà in Italia.

Dopo la maturità, il 65% degli intervistati che hanno preso parte alla ricerca di Studenti.it ha intenzione di proseguire gli studi e iscriversi all’università: di questi, il 14% ha intenzione di frequentare un ateneo in un paese straniero, mentre il 51%, rimarrà in Italia. Il 12%  invece cercherà subito un lavoro in Italia, mentre il 9% lo farà all’estero. Il restante 14% non lo sa ancora. In totale sono il 23% i ragazzi che, dopo la maturità, per studiare o lavorare, pensano di trasferirsi all’estero.

Solo il 18% degli intervistati da Studenti.it pensa che l’Italia possa offrire delle opportunità ai più giovani mentre il 48% è dell’idea opposta: il nostro non è un paese per giovani. Il restante 34% non ha un’opinione su questo.

Pensando al proprio futuro, il 33% dichiara a Studenti.it che si vede con una vita in Italia, mentre il 35% si immagina in un altro paese; il restante 32% non ha ancora un’idea di cosa farà.

Al primo posto c’è la soddisfazione personale. Per il 44% dei ragazzi la cosa più importante è “riuscire a fare nella vita qualcosa che mi soddisfi davvero”. Poco più in basso, con il 38% delle preferenze, c’è “la salute”. Segue, ma molto più in basso, “un lavoro che mi faccia guadagnare tanto” con il 10% delle preferenze. “Prendere buoni voti a scuola” è una priorità per il 8% degli intervistati.

Studenti.it è il brand del Gruppo Mondadori leader in Italia sul digitale nel mondo education con circa 4 milioni di utenti unici al mese (fonte: Audiweb, dicembre 2020) e 685 mila fan sui canali social (fonte: Shareablee, febbraio 2021 e TikTok). Anche in questo nuovo anno scolastico, Studenti.it è sempre a fianco dei ragazzi, con migliaia di contenuti gratuiti: dalle videolezioni con i consigli per lo studio, alle dirette social di esperti e youtuber e ai podcast “Te lo spiega Studenti”, un nuovo modo di fruire gli appunti online.

 

Studenti.it già pronto per il back to school

Tanti temi da affrontare per il rientro a scuola il 14 settembre

L'83,7% degli studenti intervistati dal sito si dichiara preoccupato

Come sarà il rientro in classe? L’83,7% degli studenti che hanno risposto al sondaggio di Studenti.it, si dichiara preoccupato. Di questi infatti, il 41% ritiene che a settembre sarà tutto più complicato mentre il restante 42,7% è incerto su quanto accadrà.

A preoccupare maggiormente è l’aspetto sanitario: il 45% si chiede se sarà sicuro rientrare, mentre una piccola percentuale (8%) teme di non riuscire a rimettersi in pari con il programma. Per il 30% degli intervistati da Studenti.it le lezioni sarebbero dovute riprendere prima del 14 settembre, per recuperare quanto si è perso con l’emergenza sanitaria.

Da più di 20 anni a fianco degli studenti italiani, Studenti.it si sta preparando al back to school per accompagnare le ragazze e i ragazzi alla ripartenza e rispondere alle loro domande più frequenti: come si ricomincerà? Come si faranno i test di ingresso? Come si andrà a scuola e in che modo cambieranno le abitudini? Una proposta editoriale sempre aggiornata troverà spazio sul sito, con lo speciale rientrotutte le novità del calendario scolastico fino ai consigli per la scelta universitaria, con format dedicati come i nuovi podcast per l’orientamento e il gruppo Facebook per il test di medicina. Non mancheranno inoltre i sondaggi settimanali, per fotografare i sentimenti e le attese sui banchi di scuola e il nuovo palinsesto di dirette social “Tg Scuola“.

Nel corso dell’emergenza sanitaria, con le lezioni sospese in tutta Italia a causa dell’emergenza sanitaria, il digitale è diventato vitale per studenti, professori e genitori. In questo periodo, Studenti.it ha incrementato l’offerta con migliaia di contenuti gratuiti e risorse didattiche sempre disponibili, come le videolezioni con i consigli per lo studio, la serie di podcast “Te lo spiega Studenti”, un nuovo modo di fruire gli appunti online che ha raggiunto 100.000 ascolti al mese e le dirette social di esperti e youtuber.

Tutto ciò si è tradotto per il brand del Gruppo Mondadori in un aumento del +30% di traffico sul sito rispetto allo scorso anno (fonte: Google Analytics, media marzo-aprile-maggio), raggiungendo ad aprile, mese del completo lockdown, 5 milioni di utenti unici, +34% rispetto ad aprile 2019 (fonte:Total Audience aprile 2020), e visualizzazioni sul canale YouTube in crescita del +50% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Maturità 2020: per il 59% degli intervistati da Studenti.it quest’anno l’esame di stato sarà più facile. Ma il 27% degli utenti ha cambiato i programmi post diploma

Online il nuovo Inno alla maturità di Lorenzo Baglioni e un in bocca al lupo speciale a tutti i maturandi dalla youtuber Eleonora Gaggero

Domani per 500 mila studenti italiani prende il via la tanto attesa maturità che sarà anche la prima prova generale del ritorno in classe dopo mesi di didattica a distanza. Ma sarà un esame di Stato inedito e molto diverso dal passato, visto che si svolgerà con le nuove regole dettate dall’emergenza sanitaria e soprattutto prevede il solo colloquio orale.

Studenti.it, punto di riferimento in Italia nel digitale per il mondo education, ha chiesto a oltre 10.000 utenti del sito cosa pensano della maturità alle porte: per il 59% degli intervistati l’esame  sarà più facile, mentre per il 41% più difficile. Una maturità quindi vista “in discesa” per i ragazzi italiani, seguita però da un autunno più complesso. Ben il 27% degli studenti, infatti, dichiara di aver cambiato i propri programmi di settembre a causa dell’emergenza covid 19: il 7% ha rinunciato a studiare fuori sede; un ulteriore 7% non seguirà più programmi di studio all’estero, mentre il 13% ha cambiato idea sul tipo di percorso formativo da intraprendere.

Tra i dati emersi dalla ricerca è risultato anche che i maturandi 2020 si aspettano una prova tarata sulle reali conoscenze acquisite: il 18% è convinto che il percorso multidisciplinare definito in precedenza con i professori li aiuterà ad introdurre la prova più difficile, quella orale.

RISORSE DIDATTICHE E DIRETTE SOCIAL CON ESPERTI

Da più di 20 anni a fianco degli studenti italiani nella preparazione e nel superamento di questo importante traguardo, Studenti.it, il brand del Gruppo Mondadori, con oltre 4,3 milioni di utenti mensili su Audiweb e una pagina Facebook con circa 500mila fan, ha supportato i ragazzi con aggiornamenti e news, risposte alle loro domande più frequenti, video lezioni e nuovi podcast sul programma dell’ultimo anno delle superiori che in un mese hanno raggiunto i 100 mila download.

Studenti.it ha inoltre ideato il format TG Maturità, un palinsesto di dirette Facebook dove professori ed esperti si alternano per dare consigli su come prepararsi ad affrontare l’esame.

DUE INSEGNANTI SPECIALI DI MATEMATICA

Lorenzo Baglioni, artista laureato in matematica, ed Elia Bombardelli, insegnante di matematica popolarissimo su Youtube, hanno realizzato una divertentissima intervista doppia sui social di Studenti.it (https://www.facebook.com/watch/?v=2853418641450164) confrontandosi con i maturandi sull’esame e sul tema della matematica e fornendo preziosi suggerimenti. Inoltre Lorenzo Baglioni ha regalato un po’ di leggerezza, grazie alla nuova edizione della canzone Maturandi, il progetto musicale nato in co-produzione con Studenti.it e diventato l’inno della Maturità dello scorso anno (più di 1 milione di ascolti su web e social), uscita nella nuova veste con una dedica particolare a tutti coloro che affronteranno l’esame nel 2020, in mezzo a tantissime avversità.

Infine oggi pomeriggio sui canali social di Studenti.it (Facebook e Youtube), una studentessa d’eccezione farà uno speciale in bocca al lupo live ai maturandi: Eleonora Gaggero, classe 2001, youtuber, attrice e scrittrice, anche lei alle prese con il maxi orale della maturità 2020.

 

Online il nuovo Studenti con contenuti sempre più utili per lo studio

Studenti, il sito di Banzai Media (Gruppo Mondadori) leader di mercato nel segmento degli studenti con 4,7 milioni di utenti unici mensili (Audiweb, maggio 2016), è online in una innovativa versione completamente dedicata al supporto allo studio: potenziato nelle funzionalità e rinnovato nella grafica, il nuovo Studenti è caratterizzato da una usability realizzata in ottica mobile first.

La nuova release è stata concepita per rendere più fruibili e facilmente ricercabili i contenuti più utili e rilevanti per lo studio dei ragazzi: l’offerta è stata ripartita in aree di interesse a loro volta rigorosamente suddivise per materie e argomenti, con una particolare attenzione ai temi più ricercati.

“Da sempre la mission di Studenti è quella di aiutare ad affrontare la scuola, superare con profitto gli esami e orientarsi nel mondo post diploma. Oggi, grazie alla sua nuova release, Studenti rafforza la propria value proposition e diventa ancora più utile, dando centralità a contenuti e servizi innovativi”, dichiara Andrea Santagata, vice direttore generale Periodici Italia del Gruppo Mondadori.

“Il mondo dei giovani e dei millennials è un ambito pregiato per i nostri inserzionisti e il contesto editoriale premium di Studenti è una scelta naturale. Con questa nuova release aumenteremo inoltre l’ingaggio dei ragazzi e la loro partecipazione: formati native ed engagement sono infatti elementi portanti della property che centrerà l’obiettivo di essere mobile first nel suo utilizzo quotidiano, sottolinea Davide Mondo, amministratore delegato di Mediamond. 

 

Offerta editoriale rinnovata e rinvigorita

All’interno di ciascuna materia, gli studenti possono intercettare i temi didattici più rilevanti. La nuova organizzazione dei contenuti permette inoltre di approfondire gli argomenti con diversi gradi di dettaglio: i filtri avanzati e i contenuti correlati consentono di evidenziare i diversi nessi concettuali importanti.

All’offerta didattica di Studenti, composta tradizionalmente da appunti, migliaia di tesine già svolte, una sezione ricca di video-lezioni e una serie di moduli interattivi dedicati all’apprendimento della matematica per gli alunni delle scuole superiori, si aggiungono nuovi contenuti di qualità. L’offerta editoriale di Studenti è stata infatti arricchita da contributi realizzati da dottorandi e professori universitari con l’obiettivo di fornire agli studenti materiale esaustivo e accurato: gli approfondimenti dei docenti sono stati poi raccolti in schede strutturate in indici, note, glossari e titoli a margine, al fine di proporre un’esperienza di studio ulteriormente migliorata.

Completano l’offerta le guide di aiuto allo studio e i vari test interattivi: quelli di orientamento e di ingresso, le simulazioni del test Invalsi e test di verifica sulle diverse materie.

Grazie a una grafica responsive, il nuovo Studenti è perfettamente fruibile da pc e da mobile, supportando efficacemente gli studenti nelle diverse situazioni di utilizzo.

 

Studenti.it è online su

Link : www.studenti.it
Facebook: facebook.com/Studenti.it